Agrifoglio e vischio, le piante del Natale: come coltivare e addobbare

agrifoglio pianta

pianta di agrifoglio

Agrifoglio e Vischio le piante del Natale

Quando si parla del Natale, della sua magia, non si può far a meno di prendere in considerazione oltre ai regali, i vari addobbi natalizi, che lo rendono così speciale ed unico.

Le nostre case si riempiono di colori, sbrilluccichii, luci ad intermittenza, atmosfere religiose, alberi di natale, e piante, tante piante.

Piante di vario genere, composizione, significato e perché no, proprietà curative e contro il malocchio!!

L’agrifoglio e il vischio rappresentano per eccellenza le due piante più usate durante il periodo natalizio.

Entrambe le piante sono state importate dalla cultura nordica, in special modo da quella irlandese. Quando ancora l’albero natalizio non era arrivato in Irlanda, si usava decorare le proprie case, con l’agrifoglio e il vischio, creando corone o basi per ogni tipo di addobbo natalizio.

Agrifoglio e vischio: leggende, usanze e tradizioni

agrifoglio natale

composizione con agrifoglio

L’agrifoglio veniva utilizzata dai romani, dai celti e dai nativi dell’America latina, per le sue proprietà sia curative che protettive. Non a caso l’agrifoglio, veniva usato per infusi, impacchi e rituali di credenza popolare.

Fra le tante storie infatti, si narra che quest’arbusto se collocato davanti alla porta di casa, proteggerà dagli spiriti maligni. Per questo ad oggi quando l’8 Dicembre ci dedichiamo agli addobbi natalizi usiamo appendere una corona di agrifoglio alla porta!!

Anche il vischio ha la sua storia. Questo veniva utilizzato anticamente dai Druidi, per portare pace e serenità nelle proprie abitazioni, appendendo anche qui, un rametto di vischio all’esterno della porta ci casa.

Essendo anche la pianta della dea Anglosassone Freya, protettrice degli innamorati, si narra che baciarsi sotto ad un rametto di vischio, voglia dire per una coppia di innamorati promettersi amore eterno e protezione, pace e serenità per la propria casa.

Come potete notare questi due arbusti, a parte il diverso utilizzo e conformazione delle piante, sono accomunati da usanze molto simili!

Coltivazione dell’AGRIFOGLIO e del VISCHIO

L’agrifoglio è un arbusto sempreverde, che presenta delle foglie acuminate e pungenti e dei frutti, le bacche, di color rosso.

pianta di vischio

pianta di vischio

Può arrivare anche ad un’ altezza di 8-10 metri, ma ha una crescita comunque lenta e ne esistono di diverse dimensioni; quindi può essere coltivato anche a casa.

Gli accorgimenti a riguardo sono semplici:

  • è una pianta che cresce su terreni acidi e asciutti;
  • resiste a periodi di siccità, quindi bisogna annaffiarlo ogni due settimane circa;
  • per avere una miglior crescita dell’arbusto è bene ogni tanto concimarlo ( meglio se in primavera-estate).

Coltivare invece il vischio diventa un po’ più complicato in quanto essendo un arbusto cespuglioso e sempreverde emiparassita, (per emiparassita s’intende una pianta che si attacca ad un’altra o alla radice o al fusto per sottrarne nutrimento), necessita di una pianta ospite, (piante a foglia caduca come meli, peri…o latifoglie noci, pioppi …) per poter crescere e ha un periodo di crescita di 4-5 anni.

ADDOBBI NATALIZI con Agrifoglio e Vischio

Ed eccoci finalmente giunti ai nostri addobbi natalizi!

vischio natale

fascio di rami di vischio

Tradizione vuole che l’agrifoglio ed il vischio vengano utilizzati per le corone, o meglio dette ghirlande, da appendere sia fuori dalla porta, che in vari punti della casa.

Per costruire una ghirlanda basta munirsi di fil di ferro, o di un qualsiasi filo semi rigido e farlo passare, a forma circolare, attraverso i nostri arbusti. Proprio come se fosse l’intelaiatura di una ragnatela!

Come ben sappiamo, il rosso è il colore di sempre del Natale, che spesso è seguito dal verde smeraldo.

Ma gli accostamenti che si possono fare sono anche quelli del blu con l’argento, oppure dell’oro con il rosso.

addobbi agrifoglio

composizione di candela con agrifoglio

L’agrifoglio e il vischio possono essere usati anche come base dei nostri cesti natalizi, o ornamenti di candele, oppure sostituire i nostri centro tavola. Spesso possono anche andare a completare l’addobbo delle nostre stelle natalizie.

L’agrifoglio può essere anche accostato con le pigne, magari anche colorate ad hoc per la festività. Si possono usare anche le bacche rosse dell’agrifoglio per decorare il vischio e quest’ultimo utilizzarlo come fondo del nostro albero di Natale.

Il Natale si avvicina, tocca a voi sbizzarrirvi come meglio credete per addobbare la vostra casa!

La rosa di Natale. Un fiore bianco fra la neve
La rosa di Natale fiorisce a dicembre. Il suo nome botanico è Elleboro. I suoi fiori bianchi crescono sotto la neve, anche con pochissimi raggi di sol...
Un laghetto artificiale fiorito in giardino
Basterà poco per rivitalizzare e rendere più attraente il vostro giardino. Sarà infatti molto facile ottenere un rigoglioso giardino d’acqua utilizzan...
Il giardino a giugno: bordature e aiuole fiorite
Cosa fare per coltivare al meglio aiuole e bordature nel mese di giugno.
Menta: la salute a portata di mano
La menta è in pieno vigore proprio in questo periodo estivo. Può essere tranquillamente allevata sia in piena terra che in vaso. Appartiene alla famig...
Duranta Repens: una novità sui toni dell'azzurro
La Duranta Repens è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Verbenacee. Questo esemplare è presente sul mercato da appena tre anni; il s...
Piante facili da coltivare: le Kalanchoe
Si tratta di piante da fiore piuttosto famose in questo periodo, soprattutto grazie al grande lavoro compiuto dagli ibridatori. E’ infatti possibile r...
Coltivare l’orto in attesa dell’inverno
L’estate è il periodo più rigoglioso per l’orto: le varietà da poter coltivare sono innumerevoli e rese più gustose grazie al clima favorevole e alle ...
Angelica: una pianta medicinale quasi dimenticata
L’angelica è una pianta erbacea alpina dall’aspetto decisamente gradevole. Se curata al meglio è in grado di raggiungere anche dimensioni piuttosto ra...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.