Bulbose anche in inverno

Sarebbe bello poter decorare la casa con fiori freschi e piante in fiore anche durante il periodo invernale. Tra i fiori più regalati nei periodi freddi naturalmente c’è la Stella di Natale. In quanti l’hanno ricevuta o regalata durante queste festività? Sicuramente in molti. Non tutti però sanno che durante i mesi invernali è possibile gioire delle fioriture colorate delle bulbose, le stesse che solitamente siamo abituati a vedere in fiore durante la primavera.

Avrete forse fatto caso che le bulbose sono sempre più presenti nei negozi di fiori e nei garden center già a partire dal mese di novembre. Si tratta di piantine forzate, cioè in grado di fiorire appunto in inverno. Naturalmente è possibile indurre la fioritura, in maniera semplice, anche per conto nostro. Ora vi spieghiamo come fare.

Forzatura “fai da te”

Hyacinthus orientalis ANNE MARIE

Hyacinthus orientalis ANNE MARIE

Normalmente le bulbose fioriscono perché avvertono il cambiamento di temperatura e di luce. Per forzare questo processo basterà far credere loro che la stagione è cambiata, avvertendo questo cambiamento le piante inizieranno normalmente il processo di fioritura.

Si deve procedere normalmente, mettendo quindi i bulbi in un vaso e ricoprendoli di terriccio sabbioso. Non ci stancheremo mai di ricordarvi che, anche in questo caso, è importante garantire un perfetto drenaggio alla pianta, come al solito basta munirsi di argilla espansa da collocare sul fondo del vaso. Successivamente procedete in questo modo: collocate il vaso all’aperto (sia di giorno che di notte) e copritelo con un telo nero.

Normalmente la pianta dovrebbe rimanere in questo stato per circa 40 giorni, ma è possibile ridurre i tempi a quattro settimane.

Trascorso questo periodo al freddo riportate i bulbi in casa e collocateli in una zona calda e luminosa: questo cambiamento climatico indurrà le piante a credere che sia iniziata la stagione primaverile, e ciò porterà prima allo sviluppo del fusto e poi alla fioritura.

Curare le bulbose invernali

bulbose

Bulbose: Tulipa Flair

Una volta portati i bulbi in casa le piante seguiranno il normale iter di crescita, anche le cure devono essere le medesime.

Procedete quindi con l’innaffiatura solo quando il terreno si presenta secco, non esagerate ma cercate di mantenerlo il più possibile umido. Come nutrimento vi consigliamo di utilizzare fertilizzanti specifici per piante bulbose.

Basteranno queste semplici cure e anche voi potrete gioire di una colorata fioritura fuori stagione.

Scegliere la bulbosa ideale

Sono molte le bulbose in commercio pronte per essere “forzate” durante i mesi invernali. Di seguito ve ne presentiamo alcune, di sicuro troverete senza problemi le più adatte alle vostre esigenze.

  • Giacinto Anne Marie. Si tratta di una bulbosa con fioritura di colore rosa con bordi leggermente più tenui. Questa particolare varietà di giacinto ha una colorazione meno intensa degli altri esemplari appartenenti alla stessa famiglia, risulta quindi ideale per la stagione fredda.
  • Narciso tarzetta Paper White. Si tratta di un bellissimo esemplare di colore bianco a stelo lungo. Questi bulbi, se piantati a dicembre sono in grado di fiorire fino al mese di febbraio.
    Giacinto orientalis Delft Blue

    Giacinto orientalis Delft Blue

     

  • Tulipano Flair. Per la fioritura forzata vi consigliamo di scegliere tulipani di piccola taglia, per quanto riguarda le colorazioni potete dar libero sfogo al vostro personale gusto.
  • Narciso Tete a Tete. Questa varietà di narciso si contraddistingue dalle altre per i piccoli fiori che compaiono durante la fioritura. Una particolarità di questi bulbi è che basta appoggiarli al terreno senza interrarli, fioriranno comunque.
  • Giacinto orientale Delft Blue. Questa pianta, oltre a regalare un bellissimo fiore di colore blu, regala anche un ottimo profumo. Se volete ottenere un effetto particolare provate a coltivarlo all’interno di una caraffa. Un consiglio: collocatelo alla luce diretta del sole, fiorirà dopo sei – otto settimane.

Piante tropicali: la Dieffenbachia cure e malattie
La Dieffenbachia è una pianta d’appartamento di origine tropicale molto nota, e sicuramente apprezzata. E’ caratterizzata da foglie di grandi dimensio...
Coltivare le piante per star bene con se stessi: l’Horticolture Therapy
L’uomo è stato dipendente dalle piante sin dall’inizio dei tempi. Da sempre infatti le piante forniscono cibo, vestiti, riparo e medicine essenziali ...
Quando scegliere il decespugliatore a benzina
Se il vostro giardino ha una conformazione a più livelli, oppure non è completamente pianeggiante, o ancora se esistono dei punti difficilmente raggiu...
Chorisia speciosa, un albero tropicale dai fiori colorati
La Chorisia speciosa è un albero originario delle foreste tropicali del Sud America, appartenente alla famiglia delle Malvacee. Si tratta di pi...
Ortaggi di stagione: il porro
L’utilizzo del il porro era già comune in epoca romana: se ne consigliava l’uso alle nutrici per aumentare il latte, lo si usava per schiarire la voce...
Cosa coltivare nel mese di ottobre: prepariamo l’orto e il frutteto
Come ogni mese anche ad ottobre ci sono importanti lavori da svolgere sia nel frutteto che nell’orto. Alcuni di questi sono anche piuttosto importanti...
Un fiore invernale: la Camelia Sasanqua
Le camelie invernali sono le piante che meglio rispondono alle richieste dei più esigenti. Si tratta di esemplari particolarissimi, frutto di ricerche...
Tagliare il prato: il mulching
Come immaginerete tagliare l’erba porta via molto tempo. Fortunatamente in commercio esistono dei tosaerba in grado di sveltire l’intero processo graz...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.