Coltivare gli agrumi in vaso: attenti al gelo

E’ possibile coltivare con successo piante da frutto anche in vaso. Per poter ottenere frutti di ottimo gusto e in salute è importante bagnare e nutrire le piante in maniera adeguata. In più, visto il sopraggiungere della stagione fredda, è importante riparare il più possibile gli esemplari più sensibili.

Agrumi

Agrumi

Tra le piante da frutto che hanno bisogno di maggiore attenzione in questa particolare parte dell’anno ci sono gli agrumi. Se le piante da vaso si trovano in territori del nord già a partire dal mese di ottobre sarà necessario procedere con i primi sistemi di protezione dal freddo.

Inoltre è necessario eseguire con regolarità annaffiature, potature e concimazioni dei succhioni: in questo modo gli agrumi coltivati in vaso riusciranno a superare con successo la fredda stagione invernale.

Di seguito spiegheremo nello specifico come procedere con le cure invernali per gli agrumi da vaso. Si tratta di poche semplici operazioni, ma tutte estremamente necessarie.

Procedere con le innaffiature degli agrumi

A differenza di quanto si possa pensare è importante innaffiare in maniera costante gli agrumi. L’acqua non deve assolutamente mancare, in particolare se il mese di settembre è stato particolarmente caldo e soleggiato.

Citrus x limon

Citrus x limon

Pian piano che le temperature si abbassano, e le ore di luce diminuiscono, si deve innaffiare con moderazione, facendo bene attenzione a mantenere il terriccio del vaso costantemente umido (evitata comunque di abbondare con l’acqua, se notate che il substrato si presenta ancora eccessivamente bagnato sospendere l’irrigazione fino a quando non sarà un po’ più asciutto.)

Dopo aver praticato l’innaffiatura è importante verificare sempre che non rimanga acqua stagnante all’interno del sottovaso: questa potrebbe provocare danni piuttosto gravi all’apparato radicale, come asfissia o marcescenza.

Eliminare i succhioni

Con il termine “succhioni” si identificano i rami lunghi e più vigorosi che normalmente crescono alla base della pianta, solitamente questi rami non producono né fiori né frutti.

Per una corretta manutenzione è necessario eseguire tutte le operazioni di potatura degli agrumi in primavera poiché, trattandosi di piante invernali, tra febbraio e marzo si trovano nel pieno della fioritura.

Concimare gli agrumi

Durante le stagione estiva il numero frequente di irrigazioni ha causato l’impoverimento del substrato: ora è privo di quasi tutte le sostanza nutritive utili alla crescita rigogliosa delle piante.

Coltivare agrumi in vaso

Coltivare agrumi in vaso

Diventa quindi necessario reintegrare tutte le importanti sostanze perse. Per prima cosa in questo periodo si possono reintegrare azoto, fosforo e potassio, così come i microelementi: il sistema più veloce per procedere con questo reintegro è l’utilizzo di concimi a lenta cessione.

E’ possibile che le nervature del fogliame appaiano leggermente ingiallite, o schiarite. Questo problema si associa ad una temporanea mancanza di ferro, che può essere facilmente reintegrato aggiungendo quantità di “ferro chelato”: la pianta assimila con facilità questa sostanza, ritornando in poco tempo al normale splendore.

La maggior parte di sostanze nutritive mancanti possono essere reintrodotte durante le innaffiature. E’ comunque importante seguire scrupolosamente le indicazioni presenti sulle confezioni, soprattutto per quanto riguarda le quantità; un eccessivo dosaggio può provocare più danni che benefici.

Attenzione ai primi freddi

Limoni in vaso

Limoni in vaso

Soprattutto nei territori del nord è necessario proteggere le piante di agrumi all’arrivo della brutta stagione. Da metà ottobre è facile che le temperature notturne subiscano un abbassamento piuttosto consistente, per proteggere le piante in vaso diventa opportuno ripararle all’interno di locali molto luminosi e non riscaldati.

Al centro sud, soprattutto in condizioni di inverni miti, basterà riparare le piante di agrumi sotto ad una tettoia, o in veranda; si predilige l’esposizione a sud.

In caso di abbassamenti di temperatura decisamente consistenti diventa necessario proteggere anche la chioma della pianta: utilizzate del tessuto non tessuto, e non dimenticatevi di riparare anche il tronco e il vaso, basterò un incannicciato o più semplicemente della carta di giornale.

Come coltivare il limone in vaso

Il Citrus x Limon, meglio noto come limone, è un agrume appartenente alla famiglia delle Rutaceae. Il primo passo verso la coltivazione in vaso di questa pianta corrisponde con la sua messa a dimora, che può essere effettuata proprio nel mese di ottobre.

E’ importante utilizzare contenitori piuttosto grandi. Prima di trasferire la pianta si deve realizzare un fondo di argilla espansa o ghiaia: si tratta di un’ottima soluzione per migliorare il drenaggio ed evitare fastidiosi ristagni. Dopo di che si può procedere riempiendo il vaso con del terriccio specifico per agrumi.

Il luogo migliore per collocare i vasi dei limoni deve essere piuttosto arieggiato, in più è necessario che la pianta riceva almeno cinque ore di luce al giorno durante le stagioni calde.

Anche per i limoni, come per tutti gli agrumi, è necessario mantenere il substrato sempre umido; per questa ragione durante la stagione estiva le irrigazioni devono essere giornaliere, in inverno si possono ripetere circa ogni due settimane. Ricordatevi di fare sempre attenzione che non ci sia acqua stagnante all’interno del sottovaso.

Gli insetti infestanti primaverili: la Metcalfa
Attenzione agli insetti infestanti primaverili Col periodo primaverile oltre alla ripresa vegetativa della maggior parte delle piante potrebbero comp...
La Surfinia in fiore per tutta l’estate
Far crescere le Surfinia, e la maggior parte delle altre varietà di tipo ricadente imparentate con le petunie, è piuttosto semplice. Ci sono però degl...
Gasteria Verrucosa: una piccola pianta succulenta elegante e senza spine
Questa piccola pianta grassa è molto facile da trasportare poiché è di modeste dimensioni; si tratta di un esemplare decorativo senza spine. Non ne es...
I lavori di settembre: cosa fare nell’orto e nel frutteto
Ecco la l’elenco dei lavori da eseguire nel mese di settembre per mantenere al meglio orto e frutteto.
Il fico d'India: una cactacea da frutto
Il fico d’India è una pianta appartenente alla famiglia delle cactacee originaria dell’America del Sud, molto diffusa in Italia in particolare nel...
Piante che fanno bene: il nespolo selvatico
Le nespole selvatiche presentano frutti di colorazione marrone chiaro, il periodo di maturazione coincide con il mese di novembre. Si tratta di frutti...
Curare l’orto: quando seminare le cipolle
La cipolla è una bulbosa biennale, normalmente coltivata come pianta annuale. Si presenta con l’aspetto di un bulbo di grandi dimensioni, fatto a stra...
Il Giacinto: pianta ornamentale per giardini e balconi
Il Giacinto è una pianta gradita soprattutto per il suo aspetto ornamentale, grazie ai suoi particolari fiori, romantici e delicati. Il giacinto ha...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.