Coltivare il BAMBU’ in casa ed in giardino

Il bambù è una pianta che da qualche anno è molto apprezzata anche in Italia.

Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle graminacee ed è molto apprezzata per la creazione di barriere, per decorare giardini e per “arredare” i balconi cittadini.

Canne di bamboo

Canne di bamboo

Esistono più di 60 generi di bambù al mondo con, più di un migliaio di specie differenti, solitamente si trovano nelle zone tropicali, variando di lunghezza, diametro e colori.

La coltivazione del bambù e la sua cura sono abbastanza semplici e consentono anche ai più inesperti di farlo crescere nel tempo.

Coltivare il BAMBU’

Per piantare il bambù occorre far attecchire bene la pianta al terreno.

Per fare ciò è importante che il terreno sia caldo, in modo tale da permettere la crescita delle radici ed il loro ancoraggio al terreno.

Per consentire questo è ovvio che il miglior periodo dell’anno per coltivare la pianta sia l’estate, ma se vi trovate al Sud e potete già apprezzare le temperature calde anche Maggio può essere considerato un mese perfetto.

Al di là di questo anche al Nord, se si verifica un periodo di costante caldo, si potrà decidere di coltivare il bambù, anche se con un pizzico di rischio in più.

A questo punto vi occorrerà scegliere il terreno più adatto. Il bambù preferisce un terriccio fresco e drenante, evitando gli acquitrini, che per altro non ama.

Dopo aver piantato il vostro bambù, è ora di occuparsi dell’annaffiatura.

Irrigare il BAMBOO

Per garantire una crescita costante ed una vitalità adeguata, sarà importante controllare l’irrigazione della pianta.

 pianta di Bamboo

Foglioline della pianta di Bamboo

Il bambù richiede un’innaffiatura precisa che cambia a seconda della specie.

Poiché le specie in vendita sono molte, quello che vi posso consigliare, senza dilungarmi troppo, è quello di acquistare il vostro bambù in un vivaio specializzato, in modo da farvi fornire il dosaggio corretto d’acqua, specifico per la pianta acquistata.

In ogni caso, non amando i ristagni d’acqua, pur mantenendo un’idratazione costante, dovrete fare attenzione agli acquitrini.

In linea di massima si può comunque con certezza affermare che se si decide di collocarlo nella terra, saranno necessarie maggiori innaffiature, al contrario dovranno essere più controllate, se si deciderà di collocare il bambù in vaso.

Come potare il BAMBU’

Anche il bambù necessita di alcuni accorgimenti comprendenti la potatura.

Solitamente viene consigliato di fare la potatura anche una volta ogni due anni, seguendo il punto in cui i germogli hanno terminato la loro crescita.

In questo modo potrete controllare la sua evoluzione, rinvigorendo la pianta.

Curiosità sulla pianta di Bamboo

coltivare bambù

Bamboo in vaso

Forse non tutti lo sanno ma anche il bambù fiorisce, solo che sono pochi i fortunati a godere di questo spettacolo in quanto la fioritura del bambù avviene ogni 60-120 anni di vita.

Quindi solo chi riesce ad accompagnarsi a lui per una vita intera, forse avrà il piacere di vedere il fiore della pianta del bamboo.

I nemici del Bamboo

Come tutte le piante, anche il bambù ha i suoi nemici, che mettono a rischio la sua crescita e nel peggiore dei casi, anche la vita.

Ad esempio il bambù può essere attaccato dagli Acari, soprattutto se la pianta si trova in casa. In questo caso si dovrà procedere con un prodotto anti-acaro che andrà a dissolvere il problema.


Acari e Coccinelle possono provocare seri danni alla pianta di bamboo

Oltre agli Acari anche le Coccinelle possono risultare un problema in quanto queste, intaccano la sua guaina protettrice provocando gravi danni.

In questi casi dovrete ricercare un prodotto specifico per scacciare le coccinelle e liberare la pianta da questo piccolo e, apparentemente ingenuo nemico.

Se si decide di piantare il bambù, ad esempio per creare delle barriere in giardino, dovrete prestare molta attenzione ai parassiti del terreno che possono intaccare le radici.

Anche il topo di campagna, gli scoiattoli e i cinghiali potrebbero essere un problema, sopratutto per le giovani piante.

Come avete visto in realtà non sono molti gli accorgimenti da seguire per avere un bambù robusto e bello sia in casa che nel vostro giardino, ciò che occorre sapere è a quale specie appartiene quella acquistata, piantarla e dopodichè osservarla di tanto in tanto per accorgersi eventualmente di qualche problema.

In ogni caso non lasciatelo mai seccare, perchè potrebbe distaccarsi dal terreno, morendo!

Jasminum Nudiflorum (Gelsomino di San Giuseppe): una pianta invernale
Continua la mia ricerca nel trovare piante che possano fiorire durante il periodo invernale. Questo perchè ritengo sia importante poter coltivare i...
Ad ogni pianta il suo terriccio
Quando si acquista una pianta in vivaio, non basta comprare un sacco di terriccio universale per essere sicuri che quello farà al caso suo. In ...
La protezione dal sole e dal calore eccessivo delle specie più delicate
Luce e calore solare sono elementi indispensabili per la crescita di ogni pianta, sia questa coltivata che spontanea. Durante la stagione più calda è ...
Creare un giardino particolare e d'effetto scegliendo piante dal fogliame metallizzato
Le piante dia riflessi metallici non sono tra le più comuni, attualmente sono però molto utilizzate nei giardini e nelle composizioni verdi. Utilizzat...
L’eleganza delle palme da appartamento
Le palme sono piante dall’enorme valore ornamentale, è molto difficile trovare altri esemplari di pari bellezza ed eleganza. L’elemento decorativo si ...
Coltivare le piante tropicali: le serre
La coltivazione delle piante tropicali è imprescindibile da caratteristiche climatiche ben precise. Di sicuro la temperatura è l’elemento più importan...
Anche le piante ne soffrono: sindrome da stress da rientro (in casa)
L'arrivo dell’autunno corrisponde anche con l’abbassamento, spesso piuttosto repentino, delle temperature esterne; diventa quindi necessario riportare...
Ficus: perfette piante da appartamento
Il ficus è una pianta originaria dei territori tropicali, appartiene ad una famiglia molto vasta di esemplari sempreverdi: le Moracee. Le piante appar...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.