Come curare i bonsai in inverno

Per prima cosa è necessario spendere alcune parole per spiegare cosa sono i Bonsai.

Il termine bonsai ha origine da due ideogrammi giapponesi: il primo (bon) significa vassoio – o comunque contenitore, il secondo (sai) vuol dire educare, quindi il termine può essere esteso anche con il significato più specifico di coltivare.

Curare i bonsai soprattutto in inverno

Curare i bonsai soprattutto in inverno

I bonsai sono delle piante normalissime, coltivate però ricevendo molte più cure e attenzioni del normale.

Questa particolare tecnica di coltivazione è nata in Cina ma ha raggiunto il suo massimo sviluppo in Giappone, dove viene normalmente identificata come l’unione dell’arte con la natura stessa.

A differenza dell’Ikebana, dove le regole sono fondamentali e ben determinate, per la coltivazione dei bonsai sono necessari solo i comuni principi botanici, nonchè senso estetico e grande pazienza.

Curare i bonsai durante la stagione invernale

La stagione invernale è un momento dell’anno molto importante per la maggior parte delle piante, che vanno preservate e protetti da freddo e gelo. I bonsai non fanno eccezione, e come per molte altre piante l’elemento più a rischio è l’apparato radicale.

Curare i bonsai

Curare i bonsai

I bonsai, come molti altri esemplari, durante i mesi freddi sono in pieno periodo di riposo vegetativo, è quindi di vitale importanza garantire loro un periodo di vita in condizioni ottimali ed al riparo dalle basse temperature.

Come abbiamo già accennato il punto dolente per i bonsai sono le radici. Queste piante vivono all’interno di piccoli vasi e non sono in grado di godere della protezione dal freddo che normalmente hanno le piante coltivate in piena terra.

E’ quindi molto importante agire in modo tale da proteggere per prima cosa l’apparato radicale, in maniera tale da garantire che non subisca inutili e pericolosi sbalzi climatici, o che non sia comunque soggetto a temperature eccessivamente basse.

Come proteggere i bonsai dal freddo

Con l’arrivo del freddo diventa necessario proteggere al meglio l’apparato radicale soprattutto dei bonsai conservati all’aperto. 

Come curare i bonsai

I bonsai

E’ possibile procedere inserendo il vaso all’interno di una struttura in polistirolo. Il polistirolo è un perfetto materiale isolante facile da reperire. Naturalmente si può optare anche per la soluzione del riuso: per proteggere i nostri bonsai andranno benissimo anche gli imballaggi di elettrodomestici o di altri oggetti. Vi consigliamo di realizzare un sottile strato di sabbia sul fondo del polistirolo prima di collocarvi all’interno in vaso contenente il bonsai.

Ma non finisce qui. Per proteggere in maniera ancora maggiore l’apparato radicale è necessario cospargere il terreno di cornunghia: si tratta di una particolare sostanza di origine animale a base di azoto organico. Questa funziona a lenta cessione, rilasciano gradualmente quantità di azoto che saranno utili alla pianta al momento della ripresa vegetativa nei mesi primaverili.

Per proteggere ulteriormente il vaso ricopritelo interamente con foglie e materiale pacciamante di origine vegetale: anche questo è un ottimo isolante dal freddo e dal gelo. Non limitatevi ad uno strato superficiale, coprite abbondantemente fino al colletto, in questo modo la pianta sarà isolata e protetta il più possibile.

Naturalmente il bonsai non va protetto semplicemente dal freddo. E’ necessario collocare il contenitore di polistirolo in un luogo riparato, in modotale da proteggere la pianta anche dal vento. Si tratta di un fenomeno particolarmente pericoloso nella stagione invernale poiché raffiche di vento particolarmente fredde rischiano di far calare enormemente la temperatura di fusto e rami, provocando la morte improvvisa dell’esemplare a causa del gelo.

Piccoli alberi

Piccoli alberi

Un altro elemento molto importante da tenere in considerazione consiste nel collocare il contenitore di polistirolo su una superficie in legno o in materiale con proprietà isolanti. Adagiando il bonsai su pavimenti in pietra o in metallo il freddo rischia di indebolire le radici.

Un ultimo avvertimento: se decidete di collocare il bonsai in una piccola serra fate molta attenzione all’esposizione. E’ meglio scegliere serre esposte a nord, altrimenti l’eccessivo irraggiamento solare potrebbe far risvegliare la pianta dal suo stato di riposo vegetativo.

Ficus: Benjamin, Elastica, Diversifolia e Pumila le specie più conosciute
Il Ficus appartiene alla famiglia delle Moraceae, include numerosissime specie, di queste circa una quarantina vengono coltivate a scopo ornamentale. ...
L'orchidea in un viaggio che dura 3000 anni al castello di Pralormo
Abbiamo già parlato in un precedente articolo di MESSER TULIPANO, evento botanico nel quale ogni primavera si possono ammirare oltre 75.000 tulipa...
Le BEGONIE: specie e cura di una delle piante più variegate e diffuse
La begonia è uno dei fiori più utilizzati e conosciuti al mondo, soprattutto per la sua varietà di specie, in grado di accontentare ogni gusto. ...
Coltivare agrumi in vaso in autunno
Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno la coltivazione delle piante da frutto richiede cure e attenzioni particolari per far star bene anch econ il ...
Coltivare le orchidee: una sfida possibile
Far fiorire le proprie piante da fiore è sempre un’enorme soddisfazione. Quando si tratta di far rifiorire le orchidee ogni anno la soddisfazione è an...
Creare il giardino: la messa a dimora
Dopo aver progettato il proprio giardino, deciso dove collocare tutte le essenze, decisi i punti di vista più significativi, è importante passare all’...
Le Orchidee selvatiche del genere Ophrys: fiori che assomigliano a insetti
Il genere Ophrys appartiene alle orchidacee e comprende circa un centinaio di specie di origine europea. La maggior parte di queste specie è distri...
La Dracaena draco: una pianta elegante millenaria
La Dracaena draco, o sangue di drago (Drakaina = femmina del drago) è una pianta monocotiledone originaria delle isole Canarie appartenente alla f...


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!