Come scegliere le piante stagionali da mettere a dimora nel giardino

Quale pianta scegliere?

Quale pianta scegliere?

Quando scegli una pianta per il tuo giardino come prima cosa verifica che la stagione per il trapianto in un nuovo terreno sia quella giusta. Questo per due motivi: il primo è che hanno solitamente più possibilità di radicare bene, Il secondo è che le piante di stagione sono generalmente più economiche in quanto si trovano in abbondanza.

Se stai per scegliere piante con i fiori, e questi sono già in parte presenti sulla pianta verifica che fiori siano novelli ovvero nelle prime fasi di sviluppo. Cresceranno velocemente avendo più tempo per abituarsi al nuovo terreno e alla nuova esposizione alla luce, in breve tempo la pianta radicherà e favorendo lo sviluppo di un maggior numero di fiori. Piante giovani con la maggior parte dei boccioli poco aperti e altri quasi aperti del tutto sono sempre una buona scelta.

Evita di prendere le piante con parti deteriorate o con stello floscio la qualità delle foglie deve essere uno dei criteri predominanti di scelta è dunque mrglio scegliere piante con le foglie sane rigogliose che proteggano in modo omogeneo gli stelli.

La terra in cui sono posate deve essere umida senza però macchie superficiali di muffa (le macchie indicano che la pianta è stata irrigata troppo). E’ importante controllare che non vi siano insetti, funghi parassiti o altri tipi di malattie patogene che potrebbero aggredire anche le altre piante del tuo giardino. Per fare questo, controlla sempre la parte retrostante delle foglie a volte anche foglie belle sul lato esposto alla luce presentano patologie sul lato sottostante.

Arrivati a casa (meglio in verità pensarci prima dell’acquisto) è importante scegliere bene la posizione dove dimorare le piante, è bene informarsi per capire se le piante acquistate prediligono il sole o la penombra, non mettere mai una pianta che ama il sole all’ombra o viceversa vanificheremo il tempo passato a sceglierle con cura.

Le piante messe a dimora si abitueranno alla loro nuova posizione nel giro di qualche settimana. In questo arco di tempo vi è la possibilità che la pianta perda qualche foglia per lo stress, per il cambio di temperatura e di terreno, non bisogna preoccuparsene è normale se si limita nel tempo ad un paio di settimane.

Durante la messa a dimora in genere è preferibile mantenere la terra del vaso in cui si sono comprate avendo cura di non staccarla dalle radici durante il travaso. Per quanto riguarda il fertilizzante, è preferibile non metterlo alle piante appena comprate se la pianta era vaso, di solito, la terra avrà già i nutrienti necessari, potrai aggiungere un po’ di concime dopo tre quattro settimane.

Alcune piante necessitano di condizioni specifiche. Le rose, ad esempio, hanno bisogno di molta luce; la gardenia va piantata d’estate; le ortensie hanno bisogno di molta umidità e, in zone ventose, è meglio prediligere alberi o cespugli, più resistenti posti a protezione di altre piante che soffrono il vento. Per questi ed altri motivi è sempre bene conoscere le esigenze specifiche delle piante scelte.

Il ciclamino per colorare l’autunno
Il ciclamino è una pianta tipica della stagione fredda; facile da coltivare, ed è proprio in questa stagione grigia che è più facile godere della sua ...
Stella di Natale, caratteristiche e consigli per curarla
Il nome scientifico è Euphorbia pulcherrima, ma tutti la conosciamo come Stella di Natale. Si tratta di è una pianta tropicale appartenente alla fa...
Coltivare piante in casa –I parte -
Coltivare piante in casa è una pratica antica che risale già al 1400 a.C.. Esistono infatti testimonianze di piante ornamentali presenti nelle case de...
La potatura estiva o potatura verde
La potatura comprende una serie di interventi che servono a modificare in maniera completamente naturale il modo di vegetare e di produrre frutti di u...
La protezione dal sole e dal calore eccessivo delle specie più delicate
Luce e calore solare sono elementi indispensabili per la crescita di ogni pianta, sia questa coltivata che spontanea. Durante la stagione più calda è ...
Creare un giardino particolare e d'effetto scegliendo piante dal fogliame metallizzato
Le piante dia riflessi metallici non sono tra le più comuni, attualmente sono però molto utilizzate nei giardini e nelle composizioni verdi. Utilizzat...
Un fiore invernale: la Camelia Sasanqua
Le camelie invernali sono le piante che meglio rispondono alle richieste dei più esigenti. Si tratta di esemplari particolarissimi, frutto di ricerche...
Piante spontanee del Mediterraneo. Due lamiacee: il the siciliano e il camedrio femmina
Piante spontanee del Mediterraneo: Prasium majus, il the siciliano Il the siciliano è una labiata spontanea di molte regioni italiane che si affaccia...


2 Commenti di Come scegliere le piante stagionali da mettere a dimora nel giardino

  1. simona

    6 agosto 2009 at 17:39

    Grazie! Un articolo molto intessante.

  2. Lara

    7 agosto 2009 at 16:50

    Complimenti per il sito!Molto interessante ed informativo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!