Le Dracene: piante da appartamento singolari

Le piante appartenenti alla famiglia delle Dracene sono sicuramente tra le specie più comuni di piante d’appartamento. Caratterizzate da tronchi stilizzati, linee eleganti e una silhouette slanciata fanno ormai tendenza all’interno delle nostre case. Grazie ai pennacchi di foglie che la contraddistingue rende questa pianta altamente decorativa.

Le Dracene: incantevoli piante d’appartamento che regalano eleganza

Dracaena deremensis

Dracaena deremensis

Queste piante hanno tronchi cilindrici, dal portamento eretto e lisci; la guaina di ogni foglia, dopo l’avvizzimento, lascia sulla corteccia una cicatrice, questo fenomeno crea un motivo simmetrico e indelebile lungo tutto il tronco della pianta.

La sommità di questi eleganti steli stilizzati termina con dei pennacchi composti da foglie nastriformi, di tipo più o meno rigido; questo è la morfologia tipica di ogni pianta appartenente alla specie delle Dracene; la totale simmetria di questi esemplari trasforma queste piante quasi in un oggetto da collezione per gli appassionati dell’estetica allo stato puro.

Per la crescita rigogliosa di questi esemplari è necessaria una buona illuminazione, alcune prediligono decisamente i luoghi soleggiati. Inoltre prediligono ambienti scarsamente umidi ed un substrato con un ottimo drenaggio, l’eccesso di acqua dopo l’irrigazione può compromettere la crescita rigogliosa della pianta.

Caratteristica particolare di questi esemplari è la facilità con cui germogliano le talee, e l’impressionante velocità con la quale il tronco è in grado di generarsi dopo aver subito un intervento di talea.

Il tronco di queste piante può essere sezionato varie volte per eseguire talee dello stelo, ciò perché da ogni cicatrice precedentemente lasciata dalle

Tronchetto della Felicità Dracaena fragrans massangeana

Tronchetto della Felicità (Dracaena fragrans massangeana)

molte foglie  avvizzite tipiche del pennacchio cresce una radice nella parte che verrà collocata in acqua, invece dalla parte fuori dall’acqua crescono germogli di foglie.

E’ importante, dopo aver eseguito la talea, proteggere l’estremità con uno strato di cera. Questo semplice accorgimento evita l’essiccamento per traspirazione, in questo modo, anche dopo alcuni giorni dall’esecuzione della talea, queste saranno in grado di germogliare.

Molti tipi di dracena

Dracaena fragrans “massangena”

Esistono molti esemplari di dracena. Elencando gli esemplari più comuni normalmente utilizzati per decorare i nostri appartamenti non possiamo non citare la Dracaena fragrans “massangena”, più nota come tronchetto della felicità.

Questa pianta è caratterizzata da fogliame largo e sottile; è molto sensibile all’esposizione diretta dei raggi solari, le foglie hanno una colorazione della tonalità del verde con sfumature tendenti alle cromie del giallo; il tronco di questa pianta è grosso e diritto.

Dracaena Marginata

Dracaena Marginata

Dracaena marginata

Molto comune è anche la Dracaena marginata (dracena marginata). Questa pianta si riconosce facilmente a causa delle tipiche foglie lunghe e appuntite, caratterizzate da delle striature nella parte longitudinale che rendono la pianta molto vistosa ed ornamentale. Ne esiste una varietà particolare, denominata “tricolor” caratterizzata da una cromia che va dalle molte tonalità del verde, del giallo, fino al porpora.

Alcune varietà di Dracaena Fragrans

Questa varietà di Dracena è una delle più facili da coltivare; è molto comune ed è tra le più presenti tra le piante ornamentali tipiche delle nostre case. Ne esistono molte varietà; di seguito vi forniamo una rapida panoramica delle più note.

  • Dracaena frangrans “compacta”: questa pianta è provvista di foglie piuttosto corte che crescono verticalmente e dritte, si raggruppano in
    Dracaena compacta

    Dracaena compacta

    piccoli pennacchi stretti. Le foglie hanno tonalità di verde scuro ma ne esistono vari tipi con foglie dalle colorazioni variegate.

  • Dracaena fragrans “deremensis”: le piante che appartengono a questa varietà hanno tronchi curvati e dotati di molte ramificazioni. Questi terminano con piccoli pennacchi. In questo caso le tonalità delle foglie sono decisamente variabili. Solitamente presentano dettagli molto chiari, spesso tendenti al giallo.
  • Dracaena fragrans “massagena”: questo è il tronchetto della felicità vero e proprio, la tipologia più conosciuta. Ha tronchi dritti di dimensioni rilevanti. Anche in questo caso termina con pennacchi dalle grandi foglie, che tendono a curvarsi a causa del peso elevato e della flessibilità.

Piante da fiore in appartamento come prolungarne la vita
Tutte le piante superiori hanno fiori, più o meno abbondanti o più o meno attraenti: come è noto essi sono infatti gli organi deputati alla riproduzio...
Stella di Natale, caratteristiche e consigli per curarla
Il nome scientifico è Euphorbia pulcherrima, ma tutti la conosciamo come Stella di Natale. Si tratta di è una pianta tropicale appartenente alla fa...
I fiori in casa
Mettere delle piante in casa vuol dire ravvivare l’ambiente e trasmettere vitalità e calore alle stanze che le ospitano. Questa vitalità si accentua q...
Cosa fare in giugno per le piante in casa e in balcone
Consigli e suggerimenti per ottenere e mantenere un bel balcone fiorito durante il mese di giugno. Piante adatte anche per chi non ha tempo o non ha g...
Seguire il calendario lunario di Luglio 2011
Luglio è un mese caratterizzato dal colore: tutte le aiuole e le bordature sono ricche di fioriture, nell’orto e nel frutteto i raccolti sono al massi...
Cascate di fiori: la soluzione dei vasi sospesi
Le composizioni appese hanno senza dubbio un gran effetto decorativo. Possono essere composte da piante da fiore o a foglia ricadente; sono comunque a...
Il problema della cocciniglia nelle piante d'appartamento in autunno
Si attesta la presenza di più di 5.000 specie differenti di cocciniglie divise per aree geografiche di appartenenza. Solamente un numero limitato di e...
Scegliere le piante che depurano l'aria di casa
Con l’arrivo dell’autunno, e il conseguente abbassarsi delle temperature esterne, è normale non aprire tanto spesso le finestre come si fa nelle stagi...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!