Il Fiore di Loto una pianta acquatica resistente e a crescita rapida

Il Fiore di Loto è una pianta acquatica originaria di America, Asia e Australia. Si divide in due specie principali: Nelumbo Lutea e Nelumbo Nucifera, da queste ne derivano moltissime varietà.

Fiori di Loto Rosa

Fiori di Loto Rosa

Il loto è una pianta acquatica particolarmente resistente, dalla crescita rapida. Si coltiva principalmente in stagni e fiumi e può raggiungere l’altezza di circa un metro.

Le foglie hanno forma tondeggiante, sono molto robuste e decorative. La loro caratteristica principale è di essere idrorepellenti, infatti sono ricoperti da un sottile strato simile alla cera. I fiori hanno venti petali, sbocciano tra i mesi di giugno e settembre e i colori variano dalle tonalità del rosa, al giallo e al bianco. Alcune specie hanno un profumo molto delicato.

Le radici invece sono piuttosto fragili e delicate, vanno quindi maneggiate con estrema cautela. Il loto produce anche dei frutti che, una volta maturi, faranno cadere i semi nell’acqua.

In oriente il loto simboleggia purezza e spiritualità. Per gli egizi indicava la salvezza. E’ infatti proprio da un bocciolo di Loto che si indica la nascita di Ra, il Re Sole. Per i romani il fiore di loto indicava l’unione.

Per il buddismo i differenti colori del Loto individuano differenti stati spirituali del Buddha: il rosso indica la compassione, il bianco la purezza e l’azzurro l’intelligenza.

Il Loto fa anche parte della cultura tibetana, rappresentando uno degli otto simboli di buon auspicio.

Il fiore di Loto si trova facilmente in commercio. E’ però importante tener presente che si tratta di una pianta piuttosto invadente. Se non ci si trova in ambienti particolarmente grandi è preferibile coltivarla da sola.

Caratteristiche dell’ambiente di crescita

I fiori di Loto crescono a contatto con l’acqua, in un terreno pesante, possibilmente con dell’argilla. Necessitano di molto sole e di una temperatura di circa 23° C. Nei mesi invernali è consigliabile collocare il Loto all’interno.

Fiore di Loto Giallo

Fiore di Loto Giallo

In primavera, quando le temperature sono più miti, le piante acquatiche possono essere messe a dimora. Come è stato accennato precedentemente i fiori di Loto hanno una crescita piuttosto rapida, e se posizionati in specchi d’acqua o in appositi contenitori raggiungono grandi dimensioni, occupando molto spazio.

La condizione ideale di crescita prevede 30 centimetri di terreno e 30 centimetri di acqua. I rizomi infatti necessitano di essere interrati per circa 5 centimetri in posizione orizzontale; poi andranno ricoperti di terra.

Dopo la messa a dimora è molto importante per il loto un periodi per acclimatarsi. Si consiglia di non collocare tutta l’acqua in una volta, ma piuttosto di aggiungerla gradatamente, possibilmente durante le ore più calde della giornata.

Per consentire la crescita de fiore di Loto si raccomanda di mantenere il terreno sempre umido. La crescita è possibile anche in presenza di acqua stagnante.

Per quanto riguarda la concimazione si consiglia l’utilizzo di un concime a lenta cessione mescolato o al terreno o all’acqua per l’irrigazione.

Riproduzione del Fiore di Loto

Nelumbo Nucifera

Fiore di Loto Bianco

Il fiore di Loto si riproduce tramite semi e rizomi.

Se si vogliono utilizzare i semi questi andranno prima incisi, successivamente dovranno essere collocati in acqua per circa due giorni, e infine piantati, possibilmente durante il periodo primaverile. Se si coprono con un sottile strato di terra e si mettono a riposare in un luogo con temperatura tra i 27 e i 28°C germoglieranno in un tempo minore.

Per quanto riguarda i rizomi si consiglia di dividerli ogni tre anni; una volta interrati fioriranno dopo circa quattro mesi.

Potatura

I fiori di Loto non necessitano di potatura. Se però si riscontra una crescita particolarmente fitta è consigliabile sfoltirli.

Malattie e parassiti

E’ una pianta piuttosto resistente e non soggetta a malattie e parassiti. In ogni caso potrebbe essere attaccato da afidi o funghi; se si verificasse si consiglia di trattare con prodotti specifici. E’ possibile effettuare trattamenti antiparassitari preventivi a fine inverno.

Curiosità a proposito del Fior di Loto

Il loto viene utilizzato principalmente come pianta decorativa all’interno di specchi d’acqua. I frutti solitamente vengono utilizzati per abbellire composizioni floreali e come decorazione.

Ogni parte del loto (fiori, foglie, radici e semi) è commestibile. In Asia foglie e petali vengono serviti come piatti, le radici si utilizzano più tipicamente come condimento per zuppe o fritture; ciò perchè è possibile consumarle crude, ma è preferibile cuocerle.

Il loto è ricco di vitamine, fibre, fosforo ed è assolutamente privo di grassi.

Fiori di Loto Azzurro

Fiori di Loto Azzurro

Le proprietà terapiche dei fiori di loto sono riconosciute. Può essere infatti ingerito sotto forma di decotto sia della pianta che delle radici. Sarà utile per curare diarrea e febbre, oppure contro tosse e catarro.

In più si è riscontrata l’utilità di questa pianta in presenza di copiose perdite di sangue, di fenomeni di ipertensione, insonnia, ulcera di tipo gastrico e tachicardia.

Consigli per organizzare giardini di piccole e grandi dimensioni
I giardini più piccoli richiedono una pianificazione molto attenta e dettagliata proprio perché c'è la possibilità di integrare più elementi in uno sp...
Cactus e piante grasse: malattie e parassiti
L’acqua è un elemento prezioso, soprattutto a latitudini tropicali dove questo elemento scarseggia e dove l’esposizione ai raggi del sole è continua. ...
Al mare o in montagna: curare il giardino e l’orto in giugno
Cosa fare nel mese di giugno a seconda che ci si trovi al mare o in montagna. Piccoli consigli per far crescere al meglio le piante.
La protezione dal sole e dal calore eccessivo delle specie più delicate
Luce e calore solare sono elementi indispensabili per la crescita di ogni pianta, sia questa coltivata che spontanea. Durante la stagione più calda è ...
Come fare il compostaggio ed una compostiera fai da te
Il compostaggio è una tecnica di uso comune in grado di trasformare tutti i rifiuti verdi in ottimo concime di prim’ordine. In più si tratta di una pr...
Cambio di stagione: arriva l’autunno in giardino
Nonostante l’ondata di caldo, da alcuni definita anomala, che sta investendo parte dell’Italia in questo inizio ottobre, è ormai giunto il momento di ...
Piante spontanee del Mediterraneo. Due lamiacee: il the siciliano e il camedrio femmina
Piante spontanee del Mediterraneo: Prasium majus, il the siciliano Il the siciliano è una labiata spontanea di molte regioni italiane che si affaccia...
La festa delle Ortensie a Bolsena dal 22 al 24 giugno
La primavera e l’estate sono i mesi più belli per tutto ciò che riguarda il mondo del verde. In questo periodo gli appuntamenti si susseguono con ritm...


2 Commenti di Il Fiore di Loto una pianta acquatica resistente e a crescita rapida

  1. santo

    26 gennaio 2013 at 15:25

    vorrei trovare dei semi dei fiori di loto ,come posso fare?.a chi dovrei rivolgermi? sono interessato a questi fiori ,sono stupendi . grazie ,

  2. Arch. Teresa PELLEGRINO

    28 gennaio 2013 at 15:50

    Il loto è una pianta molto particolare. Può provare a visitare qualche vivaio nella sua zona, oppure in alternativa ci sono molti siti internet specializzati nel commercio on line.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!