I fiori in casa

Mettere delle piante in casa vuol dire ravvivare l’ambiente e trasmettere vitalità e calore alle stanze che le ospitano. Questa vitalità si accentua quando le piante, oltre alle foglie, sono in grado di regalare una rigogliosa fioritura.

La luce del giorno che colpisce petali di ogni colore e dimensione è davvero uno spettacolo piacevole.

I fiori per decorare le nostre case

Giacinto

Giacinto

Spesso durante l’anno è facile che, in concomitanza con le principali festività, la nostra casa si arricchisca di nuove piante ornamentali; queste le regaleranno un aspetto migliore.

Piante ornamentali

Le piante ornamentali hanno esattamente la funzione di migliorare e valorizzare l’aspetto della casa, vengono coltivate e vendute principalmente per la bellezza dei loro fiori, come accade per esempio con tipiche piante da appartamento quali la Gardenia, il Gelsomino e il Giacinto.

Queste piante appena citate sono l’ideale per sottolineare l’arrivo dell’imminente primavera anche all’interno del proprio appartamento.

Piante grasse

Molto comuni nelle nostre case sono anche le specie cactacee come la Calancola, facilmente reperibile nel corso di tutto l’anno, o il Cactus di Natale.

Piante tipiche delle festività

Pianta tipica delle festività, presente quasi in ogni casa e portata spesso in dono è anche la Stella di Natale: le tipiche foglie rosse regalano un tocco di colore che si accorda alla perfezione con la festività che rappresenta.

Altri fiori tipici delle festività autunnali sono i Crisantemi, questi vengono spesso utilizzati per la composizione di mazzi di fiori e alcune specie regalano anche un gradevolissimo profumo.

Tra le piante più regalate per adornare le nostre case ci sono di sicuro alcuni tipi di orchidee, fra tutte ricordiamo le più comuni: la Cimbidio e la più famosa Phalenopsis

Cimbidio

Cimbidio

Le infiorescenze

Ci sono poi altre specie di piante facilmente reperibili durante tutto l’anno, in grado di garantire un’aggiunta di colore in ogni stanza una grande allegria. Si tratta delle sgargianti infiorescenze di colore rosso dell’Anturio, o del Ciclamino, o della Begonia; quest’ultima in particolare è disponibile in una vastissima gamma di tonalità di colori differenti.

Per far si che le fioriture resistano più a lungo, soprattutto nei mesi invernali quando le quantità di luce sono nettamente minori, si consiglia di collocarle il più possibile vicino a delle fonti di luce, evitando comunque che i raggi solari colpiscano direttamente i petali dei fiori, ciò al posto di allungar loro la vita accelererebbe il processo di avvizzimento.

Fiori in casa: cure e attenzioni

E’ facilmente constatabile che all’interno della casa molte piante siano in grado di mantenere una fioritura durante tutto l’anno. Ciò è dovuto al fatto che le temperature in casa sono fondamentalmente costanti sempre.

Calancola

Calancola

Un esempio di fioritura continua sono le orchidee; queste, abituate a climi tropicali, riescono a fiorire nei nostri appartamenti praticamente senza sosta.

Bisogna comunque fare attenzione perché solitamente queste piante vengono acquistate nel loro periodo di massima fioritura.

E’ facile che subiscano degli sbalzi termici per esempio solo durante il trasporto, ciò potrebbe causar loro un deperimento rapido.

Altre volte vengono collocate in posizioni sbagliate, magari in prossimità di correnti. In queste situazioni può capitare che alcune piante muoiano, altre invece non riusciranno più a fiorire.

Le caratteristiche specifiche di ogni pianta sono molto importanti, per questo è molto importante conoscerne le necessità, in modo tale da farle sopravvivere al meglio anche nei nostri appartamenti.

Esistono alcuni accorgimenti utili per ogni tipologia di pianta che devono essere assolutamente seguiti per mantenerle al meglio. Per esempio è molto importante non collocare le piante in prossimità di fonti di calore, come per esempio i termosifoni attivi durante la stagione invernale. E’ importante evitare anche le correnti d’aria fredda e quelle stanze prive di luce.

Altro punto dolente nella cura delle piante d’appartamento è l’irrigazione; spesso i problemi sono causati da una sovrabbondante quantità di acqua o da un’insufficiente innaffiatura.

Anturio

Anturio

Per ovviare a questo problema si consiglia di posizionare un sottovaso nel quale aggiungere l’acqua. In questo caso saranno le radici direttamente ad assumere le quantità d’acqua necessaria. In ogni caso anche optando per questa soluzione si dovrà stare particolarmente attenti ai ristagni, è facile incappare in problemi di marcescenza, soprattutto quando la ventilazione del luogo è scarsa o del tutto assente.

E’ importante evitare anche che le foglie secche si accumulino alla base della pianta.

Va ricordato che alcune piante, soprattutto le succulente, non andranno innaffiate durante il periodo invernale poiché vanno in riposo vegetativo.

Piante grasse: consigli per mantenerle in ottima salute tutto l’anno
Sono piante provenienti da zone aride, dove l’acqua è scarsa a causa dei rari fenomeni piovosi. Linaeus, famoso botanico francese, studiò i cactus ...
Stella di Natale, caratteristiche e consigli per curarla
Il nome scientifico è Euphorbia pulcherrima, ma tutti la conosciamo come Stella di Natale. Si tratta di è una pianta tropicale appartenente alla fa...
Piante d’appartamento: come coltivarle durante tutto l’anno
Nei nostri appartamenti non sempre si creano le condizioni ottimali per la crescita e la sopravvivenza in salute delle piante. Esistono però delle bu...
Al mare o in montagna: curare il giardino e l’orto in giugno
Cosa fare nel mese di giugno a seconda che ci si trovi al mare o in montagna. Piccoli consigli per far crescere al meglio le piante.
Curare le piante in vaso, prevenire i danni peggiori
Anche per le piante in vaso l’estate risulta un periodo difficile da sostenere, in particolare il mese di agosto, quando normalmente si raggiungono le...
La Rebutia, una pianta grassa senza spine
Le piante grasse sono delle piante semplici da coltivare e mantenere nel tempo; proprio per questo motivo sono un'ottima prova di partenza per chi si ...
I Sedum, un genere di piante grasse di facile coltivazione
Il genere Sedum appartiene alla famiglia delle crassulacee, ovvero delle piante grasse. Il nome Sedum deriva dal latino sedeo, mi siedo, ed allude al ...
Caldo: annaffiare le piante nel modo giusto
Tra gli impegni più importanti dei mesi di luglio e agosto c’è di sicuro quello di dissetare le nostre piante di casa, fornendo loro il giusto grado d...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.