Il frutteto: coltivare gli alberi da frutto

Per coltivare frutti saporiti non sono necessari grandi accorgimenti; basta una piccola porzione di terra in giardino, in alternativa andranno bene anche dei vasi in terrazzo o in balcone. La soddisfazione di veder crescere dei frutti grazie alle nostre cure sarà grande, ricompenserà sicuramente la fatica.

piante da frutto

Ciliegio

La coltivazione di alberi e piante, anche da frutto rientra nella garden therapy; questa viene spesso utilizzata in soggetti disabili o con difficoltà psicologiche. Studi in materia ne hanno accertato i benefici sui pazienti.

La coltivazione degli alberi da frutto serve anche per ricominciare ad osservare la natura e i suoi ritmi. Si potranno osservare i cambiamenti stagionali, dalla primavera con la fioritura all’autunno con il cambiamento di colore delle foglie.

Coltivare alberi da frutto contribuisce anche a mantenere una biodiversità, sono infatti nutrimento per farfalle, api ed altri insetti, riparo e cibo per gli uccelli e la piccola fauna. E’ facile comprendere si tratti di elementi indispensabili per l’equilibrio naturale.

La scelta di coltivare un frutteto biologico

In piccoli frutteti di tipo familiare è molto più agevole controllare, e soprattutto prevenire, gli attacchi dei parassiti anche mediante l’utilizzo di tecniche naturali.

Fondamentale per la crescita di coltivazioni di tipo biologico è la fertilità del suolo; va considerato infatti che prevalentemente durante la fase giovanile un albero da frutto crescerà più robusto e meno sensibile alle malattie se lo si farà crescere in un terreno sano e ricco di nutritivi naturali.

Come scegliere il luogo adatto per gli alberi da frutto

E’ importante studiare bene la collocazione degli alberi da frutta prima di deciderne l’acquisto.

Oltre a questo ci sono vari aspetti da considerare: il tempo che intendiamo utilizzare per curare le piante, in quale periodo prevediamo il raccolto, e così via.

Sbagliando alcune di queste scelte sarà facile far soffrire le piante per esempio a causa dell’errata collocazione, o sarà facile accorgersi che la coltivazione scelta ci porta via troppo tempo, e quindi risulta impossibile da seguire, o molto più semplicemente si potrà avere il raccolto durante la nostra assenza.

La prima considerazione che va fatta è che un albero cresce, quindi capiterà che la chioma si allargherà e che le radici si faranno strada nel terreno.

potare alberi frutto

Melo in fiore

Va quindi prevista la dimensione che la pianta assumerà in età adulta; in base a questa considerazione se ne dovrà scegliere la varietà. Alcune tipologie rimangono di dimensioni modeste, altre invece diventano enormi; queste non potranno essere piantate in aree limitrofe a costruzioni, muri, o qualsiasi tipo di struttura permanente.

Un altro fattore importante che non va sottovalutato è l’esposizione. Gli alberi da frutto necessitano di luce, senza il sole i frutti non giungono a maturazione. E’ importante ottenere anche una buona circolazione d’aria per evitare la comparsa di malattie fungine, tipiche degli ambienti stagnanti.

E’ ovviamente preferibile collocare un frutteto lontano da fonti di inquinamento. Andranno quindi evitate aree limitrofe a strade trafficate. Se si decide di piantare in città si suggerisce di proteggere l’area mediante cespugli o siepi autoctone: saranno un ottimo schermo agli agenti inquinanti e attireranno gli insetti utili all’impollinazione.

Verificare le condizioni climatiche

Prima di piantare un frutteto vanno sempre verificate le condizioni climatiche del luogo, la quantità media di pioggia e le temperature minime raggiungibili durante l’inverno.

Se ci si trova in un luogo soggetto a gelate tardive è importante evitare piante con fioritura precoce, come per esempio l’albicocco.

Potrebbe essere utile la redazione di un diario meteorologico del frutteto, tenendo conto della variazione di temperature e delle precipitazioni; in questa maniera si potranno seguire i fenomeni utili allo sviluppo dei parassiti e si potranno programmare le irrigazioni.

Tempo da dedicare al frutteto

La maggior parte del tempo, per la coltivazione di alberi da frutto, si dovrà dedicare nei primi 2 – 3 anni: si dovrà impostare l’allevamento attraverso legature e potature. Sarà importante anche seguire un calendario di concimazioni e irrigazioni.

potatura albero frutta

Fico

In età matura ci saranno piante più esigenti, come meli, peri, peschi e viti, che richiedono un certo lavoro sia per la potatura che per le cure e le prevenzioni.

Ce ne saranno altre, come per esempio gli agrumi, decisamente meno esigenti.

Se poi si deciderà la piantumazione anche in base alle condizioni maggiormente favorevoli del substrato le cure saranno ancora minori.

Quando potare gli alberi da frutta

La maggior parte delle cure, contrariamente a quanto si pensa, sono concentrate nei mesi autunnali e invernali. In questo periodo infatti le piante vanno potate, concimate e trattate con prodotti ad azione preventiva.

Al contrario nel periodo della fioritura gli alberi non vanno toccati; potrà capitare che nel corso dell’anno si rendano necessarie operazioni di diradamento dei frutti e potatura poco prima della raccolta.

L’orto e il frutteto nel mese di Aprile
Durante il mese di aprile ci si deve occupare anche dell'orto e del frutteto. E' importante tenere sotto controllo il ciliegio per evitare l'insorgenz...
Il basilico, coltivazione e proprietà
Il basilico è una pianta annuale erbacea appartenente alla famiglia delle labiate ed originaria dell’Asia tropicale e dell’Africa. Si caratterizza...
Cosa fare in piena estate per piante in casa e in balcone
Come orto, frutteto, e giardino anche le piante che si trovano in casa e in balcone hanno bisogno di cure e attenzioni maggiori durante la stagione es...
Andare in vacanza ad Agosto...ma chi cura le piante dell’orto e del giardino
Per chi possiede un giardino, ma soprattutto un orto, assentarsi per anche un breve periodo può risultare problematico. E’ comunque possibile prenders...
Cosa fare ad Agosto nell’orto e nel frutteto
Nel mese di Agosto nell’orto e nel frutteto è il momento giusto per vangare le aiuole e prepararle alle nuove semine. Nel frutteto invece sarà opportu...
Un frutto estivo fra i più buoni: il fico
La pianta del fico resiste bene alle basse temperature e alla maggior parte degli agenti atmosferici, compresa la salsedine. Non necessita di cure par...
Ortaggi di stagione: il porro
L’utilizzo del il porro era già comune in epoca romana: se ne consigliava l’uso alle nutrici per aumentare il latte, lo si usava per schiarire la voce...
Giardinaggio di ottobre: curare alberi, arbusti, rosai e prati
La nuova stagione è alle porte, ma l’estate ha lasciato il segno del suo passaggio. Con l’abbassarsi delle temperature e l’aumentare delle intemperie ...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!