La Gardenia, coltivazione e cura

La gardenia è una pianta ornamentale che ha origine nelle regioni tropicali e subtropicali di Asia e Africa.

In generale la Gardenia Comprende piante dicotileniche appartenenti alla famiglia delle Rubiacee, ne esistono circa 270 specie.

In Italia la più conosciuta e coltivata è la Gardenia jasminoides Ellis dai fiori doppi e lunghi, e steli eretti. Ne esistono anche con fioritura invernale, dai numerosissimi petali e la specie variegata con tipiche foglie dai margini bianchi.

Descrizione botanica delle gardenie

Pianta di gardenia

Pianta di gardenia

Le gardenie sono piante sempreverdi, arbustive, dalle tipiche foglie lucide, più o meno coriacee, dalla forma lanceolata.

I fiori sono grandi e frangiati, colorati o bianchi per la specie jasminoides.

La fioritura è duratura nel tempo e può essere indotta tramite tecniche di forzatura.

La coltivazione della gardenia

Esigenze climatiche

Le gardenie prediligono un clima caldo – umido. Possono essere coltivate all’aria aperta, in ambienti caldi. In estate sopportano bene condizioni di elevata temperatura, umidità relativa e luce diffusa.

Resistono bene fino a temperature inferiori ai 10°C durante il periodo di riposo invernale; In fase di crescita le temperature devono essere tra i 15 e 18°C. Le condizioni di vita ottimale prevedono una temperatura tra i 20-22°C, un’elevata luminosità e un’elevata umidità.

Per anticipare la fioritura in maniera forzata si deve porre la pianta in condizioni di temperatura piuttosto bassa (tra i 15 e i 18°C) generalmente per un periodo di 30 giorni. Ricollocate in ambienti con temperatura tra i 25 e 27°C fioriranno dopo 90 – 100 giorni.

Questo trattamento può essere ripetuto per non più di due anni di seguito e per piante di 3-4 anni, anche perché eccessive escursioni termiche e di umidità possono portare alla caduta dei fiori.

Esigenze di substrato

Le gardenie richiedono un substrato dal pH acido e povero di calcio. Si utilizza comunemente terra d’erica o di faggio opportunamente miscelate.

Se il pH del substrato è eccessivamente alto si avrà l’ingiallimento delle foglie, tranne che in corrispondenza delle nervature.

Gardenia jasminoides

Gardenia jasminoides

Per il rinvaso è meglio farlo in primavera e solo quando si rileva un’eccessiva crescita della pianta.

Esigenze idriche

Si prediligono irrigazioni frequenti in estate, periodo di accrescimento massimo, diradate durante il periodo autunnale e assenti in inverno, che corrisponde col periodo di riposo vegetativo.

L’acqua da utilizzare non deve essere calcarea, possibilmente tiepida. Si deve evitare, per quanto possibile, di bagnare i fiori.

Concimazione

Vanno utilizzati concimi con un buon equilibrio tra azoto, fosforo e potassio, possibilmente con letame ben maturo. Il concime andrà utilizzato durante il periodo di ripresa vegetativa. In seguito si possono effettuare irrigazioni con concime periodicamente.

Potatura

Gardenia

Gardenia

Le gardenie hanno scarse tendenze accrescitive. Solitamente vengono accorciate solo negli stadi giovanili, principalmente per stimolare la crescita di germogli laterali.

Per quanto riguarda gli esemplari adulti è possibile praticare una potatura nei mesi primaverili, in maniera tale da far assumere alla pianta un aspetto compatto e armonico. E’ possibile potare i rami più lunghi di circa un terzo della loro lunghezza nel periodo immediatamente successivo alla fioritura.

Propagazione

Il metodo utilizzato per la propagazione è solitamente la talea semilegnosa o legnosa, molto più raramente erbacea.

Si devono tagliare porzioni di ramo di circa 5 – 7 centimetri, recidendole di netto, giusto al di sotto di un nodo. Vanno asportate anche le due foglie basali.

Una volta completata questa operazione si dovranno collocare le porzioni di ramo in un substrato di torba e perlite, opportunamente trattato con ormoni rizogeni.

In 30 – 45 giorni, con una temperatura di 20 – 24°C, avverrà la radicazione. La talea può essere effettuata durante tutto l’anno, ma solitamente è opportuno realizzarla nel mese di febbraio.

Malattie

Le gardenie sono soggette a funghi. Inoltre si possono verificare attacchi di nematodi, aleurodidi, cocciniglie ed acari.

Questi possono essere eliminati con l’utilizzo di prodotti specifici. Si deve solo fare attenzione che alcuni prodotti chimici risultano tossici per le gardenie.

Agrifoglio e vischio, le piante del Natale: come coltivare e addobbare
Agrifoglio e Vischio le piante del Natale Quando si parla del Natale, della sua magia, non si può far a meno di prendere in considerazione oltre ai...
Il LIMONE LUNARIO: la pianta ideale per la fioritura invernale
Il limone lunario è una pianta ormai considerata italiana a tutti gli effetti, di natura sempreverde. Proprio per questo è ideale la sua presenza a...
Seguire il calendario lunario di Aprile 2011
Nel mese di aprile tutto cresce più rapidamente. E’ proprio in questo mese che è bene tenere le piante sotto controllo, pianificando un regime di conc...
Le rose, il prato, le siepi: cosa fare in Maggio
Anche per quanto riguarda alberi, arbusti, rosai e prato il mese di maggio è un mese pieno di cose da fare. Di seguito un breve elenco delle operazion...
Il pistacchio, una pianta resistente
Il pistacchio (Pistacia vera), è un albero appartenente alla famiglia delle Anacardiacee originario dell’Asia centrale. La coltivazione del pistacchi...
Preparare le fioriture primaverili: i bulbi da fiore in cassetta
Un balcone fiorito piace a tutti, soprattutto se le fioriture sono in coincidenza con l’arrivo della primavera. Se si agisce per tempo molte bulbose c...
La famiglia delle Bromeliacee
Le piante appartenenti alla famiglia delle Bromeliacee sono davvero particolari. Esistono alcune varietà coltivate principalmente per i bellissimi cap...
Approfittiamo dell'inverno per progettare l’orto
E’ proprio il periodo invernale il migliore per decidere come andrà sistemato l’orto nei prossimi mesi. Dotati di cara e penna possiamo ricreare gli s...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!