Il giardino in Aprile: scegliere i colori dei fiori delle piante perenni

Aprile è il mese migliore per dar vita alle nuove aiuole di piante perenni. Le fioriture sono differenti ed è importante decidere gli accostamenti cromatici prima, in questa maniera sarà facile ottenere aiuole nell’insieme armoniose, ciò perché non va dimenticata l’importante azione dei colori anche sulla nostra psiche.

Aprile: piantare le piante perenni

Carciofo ornamentale - foglie argentee

Carciofo ornamentale - foglie argentee

Come detto precedentemente aprile è il mese perfetto per piantare le perenni che si trovano facilmente nei vivai in comodi vasetti.

In questo periodo infatti la terra è fresca e umida, ciò faciliterà molto l’attecchimento della pianta; in più ciò sarà favorito anche dall’allungarsi delle giornate e delle ore di sole, che con i suoi raggi si occuperà di scaldare il suolo.

Le perenni sono la base di una vasta gamma di piante che da vita alle aiuole, questa vasta gamma comprende anche le annuali e gli arbusti. Sono comunque le perenni che regaleranno la migliore fioritura tra primavera ed estate.

Quali colori scegliere per le perenni

I colori che caratterizzano queste piante sono fondamentalmente tre primari: giallo, rosso e blu, ai quali si aggiungono bianco e nero.

Associandole e mescolandole insieme si ottengono varietà cromatiche intermedie come rosa, arancio e viola. Se si utilizzano colori tono su tono, per esempio una scala cromatica che va dal bianco all’azzurro, si otterrà un effetto di armonia. Utilizzando contrasti decisi, come giallo – viola o arancione – blu, l’effetto ottenuto sarà di energia e vivacità

Ovviamente scegliere gli accostamenti di colori è principalmente una questione di preferenze personali; è comunque importante tener presente alcune linee guida al momento della decisione, tenendo anche conto dei tipi di luce e di esposizione dei quali si dispone.

Se la luce arriva diretta, e le piante saranno in pieno sole, è opportuno optare per colori forti come giallo e rosso intenso. Se ci si trova in condizione ombra e mezz’ombra è meglio optare per tonalità tranquillizzanti del bianco e del rosa, di sicuro appagheranno lo sguardo.

Lupino

Lupino

Anche se si tratta di realizzare una bordatura i colori è meglio sceglierli a tavolino, pianificando gli accostamenti e le disposizioni. Si dovranno prevedere macchie di colore compatte, evitando di mescolare fiori diversi fra loro.

Un alto modo per indirizzare le proprie scelte cromatiche può essere quello di basarsi sui principi della cromoterapia. Si tratta di applicare i fondamenti del Garden Therapy, cioè del giardinaggio come terapia per curare problemi fisici o psichici, o più facilmente come antistress.

Non dimentichiamoci delle foglie

Anche le foglie sono in grado di regalare effetti spettacolari. Alcune piante perenni hanno fogliami di colorazioni particolari, dorate o bronzee, grigio – argento o porpora.

Aquilegia bicolore

Aquilegia bicolore

E’ conveniente utilizzare nelle zone di mezz’ombra toni variegati di giallo, bianco e verde, questi daranno una luce molto particolare.

In pieno sole è bene collocare toni argentati, questi ne risulteranno molto accentuati..

Per le bordature in pieno sole si consiglia di utilizzare colori dalla gamma calda dal giallo al rosso, si otterrà una sensazione di forte luminosità.

I colori freddi

I colori freddi generano immediatamente un senso di freschezza. Se si colloca una bordatura realizzata con colori freddi, in una zona di mezz’ombra, di sicuro in piena estate vi darà un senso di sollievo dal caldo, dando vita ad una macchia di luce dai toni pacati.

Le tonalità fredde comprendono cromatismi che vanno dall’azzurro, al blu, al viola, al lilla al bianco, al giallo pallido, fino all’argento.

Evitate di accostare queste fioriture con fioriture rosse, l’effetto non sarà dei migliori. Se volete dare un tocco di colore differente usate il rosa. Un tocco di rosa sarà una nota perfetta per vivacizzare, senza far stridere troppo i contrasti.

Alcuni consigli per comprare bene

E’ importante acquistare quando si ha la certezza che le piante verranno piantate entro pochi giorni. E’ opportuno, in attesa di piantare,

Nepeta

Nepeta

collocare i vasetti in una zona umida, se possibile immersi in torba umida.

Evitate di lasciare durante il trasporto le piante troppo tempo in auto, soprattutto sotto il sole. Ogni tipo di sbalzo termico è da evitare, principalmente per le piante delicate, queste possono soccombere facilmente.

Ricordatevi di segnarvi il numero di telefono di chi vi vende le piante se le acquistate in una fiera o in una mostra, in questo modo potrete ricontattarli per eventuali problemi o consigli.

Richiedete al punto vendita la specie e la varietà della pianta che state acquistando. Conservate le etichette che si trovano attaccate alle piante, vi saranno utili per dei successivi acquisti.

L’AGRIFOGLIO: come coltivare un classico del Natale
Ogni anno a Natale le nostre case si riempono di simbologie che rappresentano la festività. L'albero di Natale, il vischio e ovviamente non può man...
Ad ogni pianta il suo terriccio
Quando si acquista una pianta in vivaio, non basta comprare un sacco di terriccio universale per essere sicuri che quello farà al caso suo. In ...
Piante ed erbe infestanti: un difficile problema per prati e giardini
Un problema comune nella maggior parte dei giardini e spesso anche nei terrazzi di notevoli dimensioni sono quelle erbacce tenaci e insistenti davvero...
FIORI di CAMPO: conoscerli per coltivarli
I fiori di campo sono sempre più difficili da scovare in città, a causa soprattutto della cementificazione estrema e dell'industrializzazione massiva....
Piantare l’Ibisco per dare un tocco esotico al giardino
Si tratta di piante dall’aspetto molto delicato che nascondono una natura decisamente resistente. Sono in grado di crescere in territori difficili, sp...
Piante pericolose: l’Ambrosia e l'allergia ai suoi pollini
L’Ambrosia è una pianta pericolosa per la nostra salute. Soprattutto nei comuni del nord Italia è d’obbligo provvedere all’eliminazione di questa pian...
Cosa fare a Gennaio: gestire le piante in casa e sul terrazzo
Durante i mesi invernali orto e giardino hanno sicuramente bisogno di meno cure, ma per gli amanti delle piante i piccoli lavori da sbrigare non si fe...
Il rinvaso: curare le piante di casa durante il mese di febbraio
Nonostante il freddo intenso e l’ondata di maltempo che ha investito tutta l’Italia in questo ultimo periodo, rallentando molto anche la maggior parte...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!