Jasminum Nudiflorum (Gelsomino di San Giuseppe): una pianta invernale

Continua la mia ricerca nel trovare piante che possano fiorire durante il periodo invernale.

Questo perchè ritengo sia importante poter coltivare in inverno potendo già durante la stagione fredda,vedere  i propri risultati, magari attraverso la fioritura.

Il Jasminum Nudiflorum, chiamato in gergo Gelsomino di San Giuseppe, è una specie di gelsomino molto resistente al freddo.

gelsomino di San Giuseppe

Il gelsomino di S.Giuseppe cresce ampiamente se non viene tenuta sotto controllo attraverso la potatura

E’ originario della Cina ed è un arbusto conosciuto perchè è in grado di fiorire durante la stagione fredda.

Il gelsomino di S.Giuseppe è un arbusto a foglie caduche, con rami lunghi e sottili.

Le sue foglie sono lucide con un colore che tende al verde scuro.

Il suo nome gergale deriva dal fatto che si dice fiorire in particolare, il giorno di S.Giuseppe, che cade il 19 marzo.

Al di là di questo è considerato una pianta invernale, in quanto non risente delle basse temperature.

I suoi fiorellini gialli sbocciano partendo dalla base dei rami per poi arrivare fino alla cima del rametto.

Jasminum nudiflorum

Jasminum nudiflorum

Il gelsomino è una pianta che, se curata adeguatamente, cresce abbondantemente, in tempi relativamente brevi, il che vuol dire che spesso sarà necessario svolgere una serie di potature, in grado di aumentarne la resistenza e la crescita continua e sana.

Coltivazione del GELSOMINO

La semina del gelsomino di San Giuseppe deve essere effettuata in aree riparate.

Il Gelsomino di San Giuseppe non necessità di particolari cure.

Il terreno migliore per la sua coltivazione, è ricco di humus, con l’aggiunta di concimi idonei.

Ma il gelsomino riesce a crescere anche in terreni difficili, come pieni di sassi e poco equilibrati.

Quando ci si trova a voler piantare il gelsomino, occorre metterlo delicatamente a dimora sia in giardino che in vaso, ricordandosi che se si decide per il vaso, gli si deve garantire lo spazio per crescere.

Dopodichè occorre garantire un adeguato drenaggio, magari distribuendo del materiale grossolano intorno alle sue radici.

Quando è stato piantato, occorre sapere che è necessario fare attenzione agli afidi e alle cocciniglie che tendono ad attaccarlo rovinando le sue foglie.

Meglio ricercare un antiparassitario idoneo alla pianta.

Annaffiatura del Jasminum Nudiflorum

Dopo aver piantato il Jasminum Nudiflorum, occorre effettuare un’innaffiatura preventiva, che permetta alle radici di attecchire. A questo punto se esposto alle intemperie, il gelsomino, riesce a crescere sfruttando anche soltanto le normali precipitazioni.

Il fiore del gelsomino

Il fiore del gelsomino

Ovviamente in periodi di sicità occorrerà bagnare il terreno in modo da garantire alla pianta il nutrimento adeguato.

Se invece decidete di piantarlo all’interno di un vaso, è meglio bagnare il gelsomino al massimo ogni 20 giorni.

Con queste poche indicazioni vi sarà possibile iniziare ad osservare la sua crescita e lo sbocciare del fiore.

Il fiore è di un giallo delicato, è composto solitamente da 6 petali uniformi che si sviluppano lungo il ramoscello della pianta.

Il gelsomino di S.Giuseppe è una pianta resistente, ma con caratteristiche estetiche molto raffinate.

La sua capacità di resistere durante l’inverno, vi permetterà di colorare il vostro balcone o il vostro giardino, ammirandolo tutto l’anno, senza pensare troppo ai bruschi cambi climatici.

L’orto e il frutteto nel mese di Aprile
Durante il mese di aprile ci si deve occupare anche dell'orto e del frutteto. E' importante tenere sotto controllo il ciliegio per evitare l'insorgenz...
Una PIANTA RAMPICANTE sul BALCONE
Non tutti hanno la possibilità di avere a loro disposizione un giardino, e spesso, si trovano a dover sacrificare i propri gusti “floreali” scegliendo...
Le piante tappezzanti, riempire gli spazi vuoti con Lonicera e Cotoneaster
Può capitare anche nei giardini più piccoli di trovarsi con zone in primo piano da riempire perché non si è pensato di mettere a dimora per tempo esem...
L’albero delle orchidee: la Bauhinia
Si tratta di una pianta non troppo conosciuta. Una volta vista vi colpirà grazie alla fioritura profumata e dalle tonalità rosa. Per crescere in piena...
Duranta Repens: una novità sui toni dell'azzurro
La Duranta Repens è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Verbenacee. Questo esemplare è presente sul mercato da appena tre anni; il s...
Le piante d’acqua e la cura del laghetto nei mesi freddi
Prima dell’arrivo della stagione fredda è importante occuparsi delle piante più sensibili presenti negli specchi d’acqua dei giardini. Alcune temono i...
Orto urbano o orto sul balcone?Idee per coltivare in città
Molti penseranno che coltivare in città sia un’impresa impossibile, invece esistono svariate soluzioni molto spesso poco conosciute. Ci sono per esemp...
Piante in casa: superfici di coltivazione
Per gli amanti delle piante che non dispongono di un giardino la scelta è obbligata, ci si deve orientare all’acquisto delle piante da interno. Gli es...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.