Pavimentazione per esterno: come pianificarla e quali materiali utilizzare

Sia i sentieri che le vie d’accesso sono le principali aree pavimentate attorno alla casaLa pavimentazione può essere usata anche per delimitare cortili, patii o bordi di piscine. Può inoltre dare un tocco di colore e stile utilizzando trame e disegni.

Prima di scegliere una pavimentazione vanno fatte alcune considerazioni di base:

  • Cautela nell’uso di colori chiari perché  producono bagliori nelle zone esposte al sole
  • Il cemento è più facile da mantenere rispetto all’uso di materiali porosi e naturali come l’argilla
  • Preferire superfici piccole, più facili da drenare
  • Combinare materiali diversi, soprattutto se si tratta di aree vaste
  • Vicino alla piscina si deve utilizzare materiale non scivoloso in grado di tollerare cloro  e altri reagenti chimici

La pavimentazione va in ogni caso pianificata e integrata con l’area circostante. E’ infatti un’estensione dello spazio e come tale deve essere integrata con alberi, superfici rocciose o fiorite, in perfetta armonia col resto del vostro giardino.

Scegliere il materiale per la pavimentazione del giardino

pavimentazione per esterni

Lastricato a contrasto con ardesia

Dopo aver definito i punti chiave della pavimentazione, le aree di relax, quelle ombreggiate e quelle più umide si dovrà definire il materiale più utile al vostro progetto.

I materiali da scegliere e le possibilità di abbinamento sono infinite. Si consiglia di tener ben presente lo stile architettonico dell’abitazione, il budget di spesa e la disponibilità dei materiali.

Di seguito un elenco di materiali utilizzabili con le principali caratteristiche.

La pavimentazione in argilla

I lastricati in argilla hanno come punti di forza la robustezza. Si consiglia di utilizzarli in zone molto trafficate, come per esempio i viali di accesso. Adatti anche da utilizzare vicino a piscine salate perché su questo materiale il sale non ha effetto corrosivo.

Le mattonelle di argilla sono in commercio in varie dimensioni ed è possibile realizzare disegni ad incastro e motivi di tipo tradizionale. I colori sono caldi e terrosi; l’argilla scura assorbe il calore e in estate diventa molto calda, i colori chiari sono più freschi e contribuiscono a far sembrare l’area più grande. E’ meglio non collocare l’argilla in zone umide o ombreggiate, per non incorrere in crescita di muschi o macchie.

La pavimentazione in mattoni

I mattoni rustici hanno la capacità di aumentare il fascino di qualsiasi ambiente. Sono perfetti per cortili, vialetti e patii. E’ meglio non usarli attorno alle piscine.

Solitamente hanno una profondità di 65  millimetri, quindi questi mattoni richiedono uno scavo più profondo rispetto a quello necessario per le mattonelle di argilla.

Se si utilizzano mattoni a secco si avrà un’intonacatura su un solo lato. I foratino sono invece particolarmente fragili: vengono fabbricati  con dei fori che li attraversano a partire dal centro e andranno appoggiati su un solo lato.

I lasticati in cemento

Il cemento è il materiale più comune per la realizzazione di lastricati. E’ possibile posarlo in maniera creativa.  La mattonella di cemento risulta adatta per qualsiasi modello di pavimentazione.

Le mattonelle di tipo più moderno sono resistenti all’usura e spesso vengono realizzate in maniera tale da sembrare simili a materiali naturali, come arenaria, ardesia e granito.

I ciottoli vengono realizzati in modo da avere un’apparenza di usura dovuta al tempo.

Le mattonelle di cemento sono quelle maggiormente consigliate per luoghi soggetti a usura da camminamento. Attualmente sono in vendita anche nuovi prodotti in cemento preparati per avere motivi e colori tipici delle pietre naturali ma con in più la robustezza del cemento.

La pavimentazione in pietra

Viale lastricato in pietra

Viale lastricato in pietra

La pietra è sicuramente il materiale più costoso ma probabilmente risulta essere sempre la scelta migliore.

Qualunque pietra a superficie liscia è adatta alla realizzazione di lastricati. Il granito per esempio è molto resistente ma anche molto costoso; avendo superficie irregolare non è adatto per la realizzazione di sedute; sul fango invece è l’ideale perché ha una presa solida.

L’arenaria invece risulta adatta per ambienti informali; è un materiale soffice e facile da tagliare. Le mattonelle invecchiano rapidamente, è una superficie non scivolosa sicura per gli interni. Si usa principalmente per i gradini, i cortili, le verande e può essere posata con tranquillità attorno alle piscine.

La pavimentazione in marmo e ardesia

Il marmo è un materiale costoso e da utilizzare in ambienti formali, risulta essere particolarmente scivoloso se bagnato. Spesso schegge di marmo vengono inserite nei lastricati e nella pavimentazione delle terrazze.

L’ardesia è scarsamente porosa, quindi si macchia molto difficilmente.  E’ particolarmente adatta per gli ambienti soleggiati, solo tende a scaldarsi molto.

L’ardesia è spesso utilizzata come bordo in contrasto con altri materiali. Si possono scegliere vari toni che vanno dal marrone, al rosso, al nero.

Pavimentazione per giardini con piastrelle o mattonelle

Ne esistono di ogni tipo, colore e prezzo. Possono essere utilizzate ovunque e variano per materiale, dimensione e rifinitura.

In genere hanno poca porosità e un’ottima resistenza agli urti e offrono una vasta gamma di incastri durante la posa.

Le mattonelle più adatte agli usi esterni sono quelle grezze e di terracotta; sono caratterizzate da una superficie ruvida che le rende non scivolose, quindi possono essere collocate anche in zone soggette ad intemperie.

La Ghiaia

pavimentazione

Terrazzo in ghiaia

Si tratta di una scelta economica e molto versatile. E’ importante posarla su una zona piatta. Gli svantaggi principali sono che la ghiaia si sposta in caso di intemperie. E se la si usa in leggera pendenza va livellata frequentemente.

Riflettendo la luce la ghiaia è perfetta per le zone ombreggiate. Non è consigliata in presenza di bambini piccoli. La ghiaia va sempre posata su un fondo e livellata; inoltre andranno estirpate le erbacce, o in alternativa la si potrà spruzzare con un diserbante.

Combinazioni armoniche e in contrasto

E’ facile trovare aree lastricate con vari materiali sopra elencati in combinazione fra loro. Prima di realizzare la vostra combinazione stabilite che tipo di sentiero volete, se armonico o in contrasto. Per le combinazioni armoniche si dovranno utilizzare materiali simili di colori simili. Per combinazioni in contrasto si possono utilizzare sia contrasti di colori che contrasti di materiali.

Per ogni tipo di contrasto è meglio non utilizzare più di due o tre materiali.

vivere all'aperto: l'ombra in giardino e in terrazza
l'ombra è importante:tante soluzioni per ombreggiare la vostra terrazza o il vostro giardino.
Il frutteto: coltivare gli alberi da frutto
Per coltivare frutti saporiti non sono necessari grandi accorgimenti; basta una piccola porzione di terra in giardino, in alternativa andranno bene an...
La LANTANA CAMARA: una pianta ornamentale dai colori caldi
La Lantana Camara, nota ai più come Lantana è una pianta che personalmente ho sempre apprezzato, soprattutto per i colori sgargianti dei suoi fiori. ...
Le rose, il prato e le siepi, cosa fare in Luglio
Cosa fare durante i mesi estivi per curare al meglio rose, prati e siepi.
Duranta Repens: una novità sui toni dell'azzurro
La Duranta Repens è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Verbenacee. Questo esemplare è presente sul mercato da appena tre anni; il s...
La cura di fiori e aiuole nel mese di Settembre
Durante il mese di Settembre si devono risistemare fiori e aiuole. I mesi estivi appena trascorsi hanno regalato fioriture abbondanti, ora è important...
Un fiore invernale: la Camelia Sasanqua
Le camelie invernali sono le piante che meglio rispondono alle richieste dei più esigenti. Si tratta di esemplari particolarissimi, frutto di ricerche...
Il complesso mondo delle piante grasse
Siamo abituati a definire tutta una serie di esemplari come “piante grasse”. Va precisato che tale definizione è impropria dal punto di vista botanico...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!