Realizzare un giardino romantico: il giardino bianco

Realizzare giardino

Iberide

I fiori dalle colorazioni pallide e delicate sono i più adatti per realizzare un giardino romantico.

Molti giardinieri preferiscono queste tonalità sobrie proprio per la loro finezza.

I colori pastello sono discreti e delicati, si adattano facilmente a ogni stile; possono essere usati tranquillamente da soli o insieme a fiori dai colori maggiormente definiti. Gli angoli banali, o poco illuminati, di un giardino riprenderanno vita se si sceglieranno colori tenui.

Realizzare un profumato giardino romantico

In Natura nulla accade senza una motivazione; in questo caso non sarà la forma appariscente della pianta o i colori sgargianti del fiore ad attirare l’attenzione, ma bensì il profumo intenso che contraddistingue la maggior parte dei fiori dalle colorazioni tenui.

Facendoci caso sono proprio fiori dai colori bianchi o estremamente delicati ad essere tra i più profumati, come per esempio accade con le gardenie.

I fiori dalle colorazioni più chiare non sono altro che fiori colorati con una prevalenza di colore bianco tra le loro tonalità.

Mescolando fiori dai colori pallidi è possibile ottenere luoghi dall’aspetto armonioso e spesso onirico. E’ altrettanto vero che colorazioni pallide possono essere utilizzate per creare contrasti netti o per evidenziare situazioni particolari.

I giardini bianchi

Il Giardino Bianco realizzato da Vita Sackville–West a Sissinghurst nel Kent è il miglior esempio per capire bene quale effetto può avere un giardino dai toni pallidi.

Questo giardino è diventano una delle icone del giardinaggio del ventesimo secolo, ed è stato imitato da molti giardinieri, con più o meno successo.

Giardino Bianco di Vita Sackville – West

Giardino Bianco di Vita Sackville–West

Risale a qualche anno prima della Seconda Guerra mondiale l’idea rivoluzionaria di Vita, mise in discussione l’idea tradizionale di giardino, riempiendo ogni angolo che doveva essere svuotato utilizzando fiori bianchi.

Queste le parole di Vita: “ Credo di aver trovato quello che spero si rivelerà una bella soluzione: userò soltanto fiori bianchi, con qua e là fiori di un rosa molto pallido. Fiori di Clematide bianchi, fiori di Lavanda bianchi, di Agaphantus, Primule, Anemoni, Camelie, Gigli, e del Cardiocrinum gigantem nell’angolo…

Il colore bianco

Ma cerchiamo di capire meglio cos’è il bianco. Il colore bianco è in grado di raccogliere e riflettere ogni tipo di luce, che sia solare, artificiale oppure notturna. La luce bianca è la combinazione di tutti i colori che compongono lo spettro solare.

All’interno del bianco sono quindi contenuti tutti i colori, ed è per questo motivo che i fiori bianchi si accordano bene con tutte le tonalità.

Per la realizzazione di un giardino bianco, o comunque dalle tonalità pallide, è molto importante tener presente il tipo di luce a disposizione.

Solo una luce adeguata è in grado di esaltare questo particolare giardino. E’ consigliabile evitare una luce solare troppo forte, rischierà di accecarvi se riflessa sul bianco.

Una vasta scelta di fiori bianchi

  • La Magnolia è un fiore dalla bellezza scultorea, come per esempio la Magnolia stellata. Dai tipici ramoscelli privi di foglie è la soluzione ottimale per la stagione invernale o l’inizio della primavera.

    fiori bianchi Gardenia

    Gardenia

  • Il Viburnio, sia sempreverde che a foglia decidua, ha un infinito numero di varietà che si distinguono per la forma dei fiori. Per esempio il Viburnum plicatum durante la fioritura primaverile regala fiori molto grandi dal colore bianco crema.
  • Il Mughetto dal tipico profumo intenso è molto comune anche in vaso, soprattutto nei climi freddi.
  • L’Iberide sempreverde ha fiori di una tonalità di bianco fra i più puri. Fiorisce in primavera, è una tappezzante e i fiori spuntano da steli simili al fil di ferro.
  • Le ortensie sono piante che amano l’ombra, climi umidi, e un substrato ricco di humus.
  • Le gardenie sono piante particolarmente rinfrescanti. I fiori molto profumati sbocciano da fine primavera fino all’estate.
  • Combinazioni di Brachhyscome multifida, salvia, erba gatta e cineraria regaleranno ottimi effetti dalle tonalità bianche e argento.

I colori pastello della primavera

Viburnum plicatum

Viburnum plicatum

In primavera un giardino dai toni bianchi può diventare realtà, grazie alla possibilità di scegliere tra una moltitudine di fiori che regalano ricche fioriture proprio in questa stagione.

Proprio in questa stagione bulbi e fiori in netto contrasto con le foglioline verdi spuntate da poco sono in grado di regalare paesaggi da cartolina.

I primi fiori bianchi iniziano però a spuntare proprio dopo lo sciogliersi delle ultime nevi. Saranno poi le pallide Giunchiglie a far capolino sotto i fiori bianchi di amelia: se adeguatamente protetti dal gelo questi fiori hanno forme assolutamente perfette. Ci saranno poi le calle che spunteranno fuori dal terreno insieme alle loro foglie carnose.

Con l’avanzare della primavera molte specie di piante fioriranno di colori bianchi e pastello, dai piccoli bulbi agli arbusti maestosi. E’ proprio il bianco il protagonista incontrastato della stagione che segna la ripresa della natura dopo il letargo invernale.

L’elenco sarebbe infinito. Non possiamo dimenticare la favolosa fioritura dei ciliegi al nostro elenco di “bellezze in fiore”: dal ciliegio della Manciuria, agli stupefacenti ciliegi da fiore giapponesi, fino ai “Monte Fuji”, lo spettacolo è impagabile.

Si finisce poi, a primavera inoltrata, con la fioritura di rododendri bianchi e color crema, piante preferite dai giardinieri, soprattutto nella variante “Fragrantissimum” dal delizioso profumo speziato.

Progettare il giardino:L’impiego del colore nella creazione dei giardini
L’impiego del colore nel giardino Nella progettazione del giardino capita sovente di dover effettuare delle scelte che riguardano gli accostamenti ...
Vasi per piante: materiali e tecniche di pulizia
Esistono molti tipi di vasi ma vengono quasi tutti realizzati con quattro principali materiali: terracotta, cemento, legno e plastica. Verranno elenc...
Come realizzare un giardino roccioso
E’ possibile ipotizzare un giardino roccioso quando si è in presenza di terreni in pendenza o scarsamente coltivabili. Pietre disposte in maniera arti...
La mimosa, una pianta australiana integrata nel giardino mediterraneo
L’ Acacia dealbata, comunemente detta mimosa, è una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose, proveniente dalle zone tropicali e sub-tropica...
Creare un giardino a risparmio idrico
La scarsità di acqua può essere un problema stagionale o un problema di tipo strutturale. E’ comunque molto importante tenerne conto, poiché rappresen...
Come risparmiare l’acqua in giardino
Nei mesi estivi è normale verificare un aumento del consumo idrico. Le piante coltivate hanno infatti bisogno di maggiori quantitativi di acqua per le...
Punteruolo rosso delle palme, quali sono le specie più resistenti da mettere in giardino?
L’arrivo in Italia del Punteruolo rosso delle palme, Rhynchophorus ferrugineus, avvenuto tra il 2005 ed il 2006, ha determinato, nel corso di 7 anni, ...
Il complesso mondo delle piante grasse
Siamo abituati a definire tutta una serie di esemplari come “piante grasse”. Va precisato che tale definizione è impropria dal punto di vista botanico...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!