Il robot rasaerba: una comodità per la cura del prato

Uno degli aspetti più impegnativi  nell’avere un giardino, riguarda la cura e l’impegno che la persona deve metterci per farlo crescere bello e rigoglioso.

Ciò che mette spesso in difficoltà le persone è il dover rasare l’erba per avere un prato sempre in ordine.

Tagliaerba ingombranti, pericolosi, difficili da utilizzare…..insomma tutto questo spesso fa’ passare la voglia di curare il prato, lasciando il giardino in balia di se stesso.

robot rasaerba

Robot rasaerba

E se vi dicessi che c’è la possibilità di facilitarvi la vita? Di rilassarsi comodi a guardare, lasciando il duro lavoro a qualcun altro incaricato di fare il lavoro con una precisione matematica per voi?

Ebbene si, è arrivato quello che stavate aspettando un robot wireless in grado di tagliare manti erbosi fino a superfici di 5500 metri quadrati, ovviamente senza aver bisogno del vostro ausilio.

A seconda infatti del modello acquistato, è possibile rasare l’erba in modo impeccabile.

Inoltre uno degli aspetti più belli è che questi robot, oltre ad avere un consumo energetico bassissimo, sminuzzano l’erba tagliata in pezzettini piccolissimi e finissimi che, invece di dover essere rimossi, operazione lunga e noiosa, possono essere lasciati sul terreno ed utilizzati come fertilizzante.

Tutti questi robot sono assolutamente silenziosi, poco ingombranti e gradevoli anche nell’aspetto.

L’unico aspetto da tenere presente è che molti modelli necessitano di avere un’area di taglio ben delimitata, ad esempio con un cavo a bassa tensione in modo da non far oltrepassare il robot al di là del proprio giardino.

Ma vediamo qualche modello in modo da farvi un’idea più completa di questo nuovo attrezzo da giardino.

Il tagliaerba ROBOMOW RM200

Tagliaerba

Tagliaerba ROBOMOW RM200

Questo piccolo robottino è adatto per chi non deve rasare ampi spazi.

Infatti non può raggiungere un massimo di 250 mq di superficie quindi adatto ai piccoli giardini.

Uno degli aspetti più curiosi di questo robot è la presenza dell’antifurto, in modo da essere sempre sotto controllo in tutta tranquillità e sicurezza.

Il rasaerba AUTOMOWER 260 ACX

Assolutamente un big-Robot, in questo caso è in grado di coprire fino a 5500 mq di superficie.

Automower può continuare a lavorare tranquillamente anche di notte e sotto la pioggia, senza subire alcun danno.

In questo caso uno degli aspetti curiosi del robot è che, se dovesse trovare degli ostacoli lungo il suo percorso di rasatura, è programmato per inviare un SMS sul cellulare del proprietario in modo da avvisarlo, consentendogli di risolvere il problema immediatamente.

Il robot tagliaerba LIZARD

robot tagliaerba

robot tagliaerba LIZARD

Questo robot è un altro esempio di tecnologia avanzata.

Si differenzia da altri robot per la sua intelligenza artificiale che gli permette di riconoscere gli ostacoli, non richiedendo quindi la delimitazione dell’area di taglio con cavi a bassa tensione.

Inoltre si ricarica molto in fretta; bastano 3 ore per essere efficiente e pronto all’uso.

WIPER il robot rasaerba

Wiper è un robot rasaerba molto sensibile in quanto riconosce gli ostacoli e li evita cambiando direzione.

Inoltre può tagliare l’erba anche in terreni in pendenza fino ad un massimo del 30°.

robot rasaerba cura del prato

WIPER il robot rasaerba

Ha un’automia di più di 3 ore e si accorge quando è scarico, raggiungendo in tempo il suo carica batterie per tornare nuovamente funzionale dopo essersi ricaricato.

Ci sono poi programmi differenziabili a seconda del prato e anche in questo caso l’erba tagliata viene riutilizzata come fertilizzante.

Questi piccoli attrezzi sono veramente innovativi e permettono di rendere molto più veloce e semplice la cura del prato e del giardino.

Sono piccoli accessori veramente intelligenti, capaci di rendere tutto molto semplice; senza il minimo sforzo il vostro giardino sarà sempre perfetto.

Molte volte l’innovazione tecnologia viene criticata per i suoi eccessi, ed io sono la prima ad essere d’accordo.

Ma è in casi come questi che apprezzo la mente umana, che cerca, in modo sano e positivo di migliorare la qualità di vita delle persone.

Il Mandorlo: un albero da frutto da piantare nel mese di febbraio
Il mandorlo è una pianta da frutto tipica dell’area del Mediterraneo, appartiene alla famiglia delle rosacee ed è una pianta perenne da frutto; si col...
Gli insetti infestanti primaverili: la Metcalfa
Attenzione agli insetti infestanti primaverili Col periodo primaverile oltre alla ripresa vegetativa della maggior parte delle piante potrebbero comp...
Come potare lavanda, rosmarino e agrifoglio. Anche per i meno esperti.
Procuratevi delle forbici ben affilate e disinfettate. Basteranno queste per potare i cespugli più comuni presenti nei nostri giardini. In questo modo...
Seguire il calendario lunario di Maggio 2011
Nel mese di Maggio il giardino è al suo massimo splendore, trabocca di fiori e di ogni tipo di profumo. Anche orto e frutteto sono in piena attività. ...
Soluzioni alternative al manto erboso nel prato in ombra
Anche quando i giardini hanno zone d’ombra, o illuminate per poche ore al giorno, è possibile realizzare un manto verde. Questo può essere costituito ...
FIORI di CAMPO: conoscerli per coltivarli
I fiori di campo sono sempre più difficili da scovare in città, a causa soprattutto della cementificazione estrema e dell'industrializzazione massiva....
Pensare per tempo alle varietà primaverili: la pianta di pesco
L’origine del nome di questa pianta ne fissa la terra d’origine il Persia, ma l’origine effettiva del pesco è da ricercarsi in Cina, dove effettivamen...
Pieris: sfumature di colore rosato in giardino
Se nel vostro giardino state già coltivando Camelie e Rododendri vi suggeriamo di provare a coltivare anche una Pieris. Si tratta infatti di una piant...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.