Seguire il calendario lunario di Maggio 2011

Nel mese di Maggio il giardino è al suo massimo splendore, trabocca di fiori e di ogni tipo di profumo. Anche orto e frutteto sono in piena attività.

Per quanto riguarda sia le semine che le piantagioni si può proseguire a pieno ritmo durante i giorni di luna crescente.

Succede nel mese di Maggio: il mese della rosa e della prosperità

calendario lunario di Maggio 2011

La Peonia, un fiore di Maggio

La luna nuova arriverà la notte del 3 maggio e il plenilunio si verificherà il 17 maggio. Il 15 maggio la luna si troverà al perigeo, cioè a distanza minore dalla Terra. L’apogeo sarà raggiunto il 27 maggio invece.

Le giornate si allungano e la luce del giorno durerà 59 minuti in più.

Il mese di maggio è il mese delle rose, ed è anche un mese tutto al femminile. L’8 maggio è infatti la festa della mamma. Si tratta di una festa molto antica diffusa in tutto il mondo, strettamente legata al culto della fertilità. La fertilità va intesa anche come rinascita della primavera. Si tratta anche di un modo per auspicare abbondanza e prosperità delle campagne dopo un lungo inverno.

La Peonia: la pianta di Maggio

portare gerani

Per portare i Gerani a Maggio meglio aspettare la luna calante

In effetti la peonia si spartisce con la rosa il titolo di pianta del mese di maggio. Si tratta di una pianta originaria delle Cina.

Gli imperatori erano soliti donare una gran fortuna in denaro a chiunque fosse in grado di presentar loro una nuova varietà di questa pianta.

Attualmente si svolge ancora un importante festival (per la precisione a Louyang) che conta decine di migliaia di visitatori ogni anno.

La peonia è una pianta molto semplice da coltivare. Per le bordature è opportuno scegliere specie erbacee. Se si vogliono fiori di dimensioni enormi è opportuno scegliere quelle arboree; sono piuttosto rare ma molto longeve.

Seguire il calendario lunario di Maggio 2011

In giardino

Durante la luna calante si possono potare gli arbusti con fioritura primaverile dopo la loro sfioritura. Si devono anche eliminare le piante stagionali che hanno definitivamente terminato il loro ciclo vitale; in più sarchiate e diserbate le aiuole. Il prato impoverito si rigenera; vanno eliminati i succhioni dalle rose.

Con luna crescente si possono ancora piantare alberi, arbusti e varietà di fiori estivi; è possibile seminare piante autunnali e biennali. E’ già possibile preparare le aiuole di piante annuali estive, trapiantando le perenni acquistate in vaso nei vivai.

Nell’orto e nel frutteto

Pomodori coltivati

Pomodori coltivati

Con la luna calante è il momento giusto per seminare bietole, lattughe, radicchio e spinaci estivi. Nel semenzaio si possono seminare i primi ortaggi del periodo autunno – invernale, come porri, cavoli, indivie e sedano.

Sempre con luna calante e a fine mese si deve effettuare la “sfemminellatura” dei pomodori e si devono cimano meloni e angurie.

Per quanto riguarda il frutteto si devono eliminare i frutticini dagli alberi appena piantati e si potano gli ulivi.

Con la luna crescente è tempo di seminare le carote con crescita tardo-estiva, zucche, angurie, meloni, cetrioli, cardi, ravanelli. Si possono trapiantare gli ortaggi estivi: pomodori, melanzane, sedano, fagiolini, cetrioli, peperoni.

In casa e in balcone

Con la luna calante sarà opportuno portare gerani e la maggior parte delle piante in vaso su balconi e terrazze, stando attenti a non collocarli da subito in pieno sole.

Gazania

Gazania

Le piante che rimangono all’interno degli appartamenti vanno vaporizzati sul fogliame.

Con la luna crescente è il momento giusto per rinvasare le orchidee, dividere le dalie e mettere a dimora le talee; sarà anche opportuno rinvasare le palme in contenitori più capienti, utilizzando come terreno un substrato specifico per piante verdi.

Su balconi e terrazzi si possono piantare fiori che resistono bene alle alte temperature estive, come lantana, portulaca, gazania e semprevivi.

Progettare il giardino:L’impiego del colore nella creazione dei giardini
L’impiego del colore nel giardino Nella progettazione del giardino capita sovente di dover effettuare delle scelte che riguardano gli accostamenti ...
Il Biancospino, una pianta spontanea per attenuare l'ipertensione
Il Biancospino si trova comunemente nelle campagne Italiane. Proprio come l’aglio è una pianta dalle capacità ipotensive, funzionando anche come cardi...
Piante rampicanti da vaso: la Thunbergia Grandiflora
Si tratta di una rampicante, meno nota rispetto alla più famosa e diffusa Thumbergia Alata: una pianta decorativa stagionale venduta in piccoli vasi, ...
Consigli per piantare e diradare i bulbi
Se si vuole garantire una fioritura abbondante per l’anno prossimo è il momento giusto per estrarre i bulbi di almeno due anni dal terreno. Questa op...
Le piante autunnali: l'Erica
L’erica è una pianta autunnale che si trova facilmente in vendita già a partire dalla fine del mese di agosto. Si tratta di una pianta molto gradevole...
Il pistacchio, una pianta resistente
Il pistacchio (Pistacia vera), è un albero appartenente alla famiglia delle Anacardiacee originario dell’Asia centrale. La coltivazione del pistacchi...
Coltivare l'orto in città: corsi, spunti e idee al Castello di Pralormo
Come vi abbiamo già segnalato in altri nostri articoli presso il Castello medievale di Pralormo, To, si terrà dal 31 Marzo al 1 Maggio 2012 MESSER TUL...
Progettare il giardino in tre passi
Dopo aver approfondito l’intorno e capito la tipologia di terreno a nostra disposizione è possibile partire con la progettazione vera e propria. Ci si...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!