Specchi d’acqua vitali: i giardini acquatici

I fiori d’acqua e tutte le piante coltivate all’interno di specchi d’acqua o giardini umidi vivono solo durante la bella stagione, cioè quando sono presenti sia alte temperature che luce solare.

L’abbassarsi delle temperature provoca generalmente gelate; queste specie non sopravvivono a tale fenomeno atmosferico, risulta assolutamente impossibile la loro fioritura con queste condizioni sfavorevoli.

Un ambiente zen: petali e acqua

fiori d'acqua

Ranuncoli d'acqua

Acqua e fiori sono un connubio perfetto. L’acqua è in grado di creare un luogo fresco all’interno di un ambiente di piante, in più è l’elemento base per lo sviluppo di tutti i vegetali, nonché necessaria per la vita stessa di ogni essere vivente.

Quando le piante fioriscono la comparsa dei fiori colora l’ambiente, che si inebria di aromi che rendono il luogo ricco di vitalità.

All’inizio dell’estate ogni specchio d’acqua raggiunge il massimo del proprio splendore: è proprio in questo momento che gli esemplari coltivati raggiungono l’apice del loro sviluppo, tra gli steli compaiono le prime gemme e le prime timide foglie.

I primi a risvegliarsi sono i Ranuncoli d’acqua, dal colore bianco, specie decisamente apprezzata, dotata di steli galleggianti e in grado di sopravvivere il luoghi più ostile, ad esempio dove è possibile trovare della corrente.

Quando temperatura e irraggiamento solare diventano ottimali comincia la comparsa dei petali, ciò accade in apparente disordine ma la sensazione

Giaggiolo acquatico

Giaggiolo acquatico

che pervade il giardino acquatico è di movimento è dinamismo: la macchina della natura si è definitivamente attivata.

Spiccano senz’altro i grandi fiori della Ninfea. Questo fiore, da sempre ammirato, spunta dalla specchio d’acqua, sul quale galleggiano le sue foglie rotonde, si riflette direttamente sull’acqua regalando bellissimi effetti visivi.

Anche il Giaggiolo acquatico regala un’elegante fioritura dalle tonalità gialle. Questa specie cresce sempre sui margini che delimitano le zone d’acqua e la terraferma.

Altra pianta comune nei giardini acquatici è il Papiro; questo non si distingue per la fioritura e per i colori dei suoi petali, ma per la particolare siluette delle proprie infiorescenza, molto simili ad eleganti ombrelli stilizzati.

Cure essenziali per le piante acquatiche

Le cure da riservare alle specie acquatiche che prolificano negli specchi d’acqua sono praticamente inesistenti. Si riducono quasi esclusivamente all’eliminazione dei residui vegetali ormai deteriorati che occuperanno lo specchio d’acqua ogni volta che le condizioni meteorologiche diventeranno inclementi.

Specchi d’acqua

Ninfea

A causa della mancanza di spazio nei giardini o in ogni tipo di area verde, dove ogni centimetro quadrato risulta iper – sfruttato, non sarà possibile dar vita a grandi giardini acquatici.

Spesso ci si deve accontentare di piccoli specchi d’acqua realizzati con materiali impermeabili, oppure in alternativa si possono utilizzare recipienti di medie dimensioni nei quali coltivare le specie acquatiche.

Soprattutto in queste condizioni è importante procedere con operazioni di conservazione piuttosto costanti nel tempo, poiché in questi casi molti esemplari possono essere coltivati solamente in recipienti indipendenti.

La fertilizzazione dell’acqua, per stimolare la produzione di nuove gemme, deve avvenire solo nel periodi di massimo sviluppo vegetativo. Si può versare del concime granulare direttamente nell’acqua o depositarlo in ogni vaso, sempre in quantità limitate.

Nei mesi caldi dell’anno è opportuno sostituire l’acqua, se è possibile attuando anche una depurazione, senza comunque l’utilizzo di prodotti

 giardini acquatici

Papiro

chimici per mantenerla pulita.

Se ci si trova in zone dai climi particolarmente freddi è possibile utilizzare dei sistemi elettronici per riscaldare l’acqua ed evitare la formazione di strati di ghiaccio.

Un sistema più semplice da utilizzare nei mesi meno favorevoli per cercare di mantenere l’acqua più calda, evitando le gelate, è anche quello di porre semplicemente dei teli di plastica sopra lo specchio d’acqua.

Un ultimo consiglio che diamo a proposito delle specie acquatiche è quello di non concentrarne troppe nello stesso luogo. Le specie acquatiche infatti sono provviste di rizomi dalla crescita rapida, che se non si sta attenti invaderanno tutto lo spazio che avete disponibile, diminuendo anche la disponibilità di ossigeno e di sostanze nutritive, penalizzando anche la fioritura delle piante stesse, che non potrà più avvenire in maniera vigorosa.

Gli attrezzi per il giardinaggio: il kit giusto del perfetto giardiniere
Amanti della natura e della coltivazione alle prime armi, state bene attenti. Questo è un articolo che tende ad informarvi sui principali accessori...
Il Melo: coltivazione, potatura, varietà e curiosità
l melo è un albero dalle origini antichissime. Dei frutti di quest’albero si hanno reperti già in epoca preistorica. Presente da sempre sia nella mito...
Le mille proprietà delle erbe aromatiche in cucina ed in fitoterapia
Le piante aromatiche e officinali crescono facilmente nei nostri giardini e sui nostri balconi. Ci accompagnano in cucina, le troviamo nei prod...
Piante tropicali: la Dieffenbachia cure e malattie
La Dieffenbachia è una pianta d’appartamento di origine tropicale molto nota, e sicuramente apprezzata. E’ caratterizzata da foglie di grandi dimensio...
Scegliere il Platano per valorizzare parchi e giardini
Il Platanus Orientalis, cioè quello nostrano, grazie alla particolare corteccia dalla colorazione cangiante, ha un grande valore ornamentale. In più s...
Curare le piante al ritorno dalle vacanze
Quando si torna dalle ferie è facile trovare le proprie piante un po’ sofferenti. Servono solo poche mosse per riportarle al normale splendore; di seg...
Cura di orto e frutteto in previsione del riposo invernale: come mantenere il terreno
La stagione fredda, nonostante comporti il riposo vegetativo della maggior parte delle piante, è comunque un periodo di forte stress per il terreno. P...
Un fiore invernale: la Camelia Sasanqua
Le camelie invernali sono le piante che meglio rispondono alle richieste dei più esigenti. Si tratta di esemplari particolarissimi, frutto di ricerche...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!