Per una spettacolare fioritura estiva pensiamoci a Maggio

Durante il mese di maggio la maggior parte delle piante fiorisce, si assiste ad un rapido cambiamento giorno per giorno. E’ proprio questo il mese giusto per ridar vita a giardini, terrazzi e balconi scegliendo ogni tipo di pianta: dalle azalee alle rose, dalle annuali alle bulbose.

Nei paragrafi seguenti si riporteranno alcuni esemplari adatti a colorare i vostri spazi verdi e a manifestare la primavera in ogni sua forma.

Piante dalla spettacolare fioritura estiva

Agapanto: perfetto nelle aiuole, ottimo come fiore reciso

Questa pianta produce rizomi sotterranei, dai quali prendono vita ciuffi di foglie nastriformi e steli di fiori che raggiungono un’altezza di 45 – 60 centimetri.

I fiori sbocciano ad inizio estate, sono di colore bianco o azzurro e si raccolgono in gruppo quasi a formare una sorta di ”palla”.

fioriture estive

Agapanto

L’agapanto, adatto per colorare le bordature o le aiuole, nelle regioni del Sud riesce a crescere per tutta la durata dell’anno.

Per quanto riguarda la coltivazione è bene piantare i rizomi durante il mese di maggio, ricoprendoli con circa otto centimetri di terra fertile, lavorate e morbida.

Questo esemplare riesce ad adattarsi con facilità anche ad un substrato di tipo argilloso, ma è consigliabile l’utilizzo di un terreno friabile caratterizzato da un buon drenaggio, è infatti importante evitare il più possibile fenomeni di marcescenza dei rizomi.

L’agapanto va innaffiato con regolarità, in maniera tale da mantenere sempre il substrato umido.

Ogni quindici giorni si consiglia la somministrazione di fertilizzante specifico per piante in fiore.

Utilizzare la Calla per riempire un angolo di giardino

Le calle, dalle tipiche foglie punteggiate di bianco e i fiori di diverse colorazioni, sono l’ideale da coltivare in vaso. Utilizzate con molta frequenza anche come fiore reciso contano un gran numero di varietà che si differenziano principalmente per dimensione e colore, sia del fiore che delle foglie.

Calla

Calle

Si consiglia anche la coltivazione in piena terra della Calla. Queste formano vistosi cespugli, dai quali spuntano i fiori, in maniera interrotta per circa due mesi.

Collocatele in zone riparate e cercate di mantenere il terreno sempre umido.

Nei territori del Nord è opportuno piantarle in primavera, per poi vederle fiorire nei mesi di giugno e luglio. I rizomi vanno piantati ad una profondità di circa otto centimetri in terreno fertile. Prima della fioritura si devono annaffiare in abbondanza, per poi sospenderla quando la pianta è del tutto secca.

Dove le temperature sono miti è possibile conservare la calla all’aperto per tutto l’anno; con temperature basse invece sarà opportuno mettere la pianta al riparo o proteggerla con abbondanti strati di paglia.

Colori vivaci per giardino e terrazzo: la Dalia

Dalia

Dalia

I colori sgargianti delle dalie sottolineano la loro origine messicana, quasi a voler riproporre le tonalità sgargianti di questo paese.

La fioritura intensa dura da luglio fino ai primi freddi dell’autunno. La piante è perenne, dotata di radici a tubero che la rendono facilmente moltiplicabile.

Dalle forme e dai colori più vari dispone anche di una tipologia nana, che la rende perfetta per essere ospitata in vaso o in giardino.

La dalia è una pianta che non richiede cure eccessive per quanto riguarda il terreno, deve essere solo ben drenato e costantemente umido. E’ opportuno collocarla in spazi aperti e molto luminosi. Se coltivata in gruppo da vita a cuscini colorati molto vistosi e dal forte impatto decorativo.

Il mese di maggio è il periodo migliore per sistemare le dalie nei giardini o in vasi capienti. Dopo aver effettuato il trasferimento si deve aggiungere al terreno del concime maturo e procedere con un’abbondante innaffiatura. Per mantenere il terreno sempre costantemente umido si suggerisce di creare uno strato di argilla espansa o di corteccia attorno alla pianta.

La begonia: sia a terra che in vaso

Esistono moltissime specie di begonie coltivate come piante ornamentali, quasi tutte sono da interno. Alcune di queste piante si coltivano come stagionali e sono in grado di fiorire all’aperto. Le begonie possono raggiungere 30 – 40 centimetri di altezza e si ricoprono completamente di fiori dai colori più disparati.

Begonia

Begonia

Per quanto riguarda la collocazione crescono bene sia in pieno sole che in mezzombra.

Per il terreno invece la begonia è una pianta esigente: necessita di un terreno ricco in grado di garantirle fioriture prolungate nel tempo. Se coltivate in vaso si può usare del terriccio universale o terriccio specifico per gerani. Un mese dopo averle trapiantate si deve iniziare con la concimazione, da ripetersi scrupolosamente ogni sette – dieci giorni, senza superare i dosaggi indicati.

Se la begonia si coltiva in piena terra è opportuno integrare il substrato con terriccio per trapianti o stallatico maturo, va aggiunto inoltre anche del concime minerale complesso. Le innaffiature vanno ripetute un paio di volte a settimana, evitando di bagnare il fogliame.

La potentilla fiorisce al sole

Potentilla

Potentilla

Appartengono al genere di potentilla un gran numero di specie, sia erbacee che sotto forma di cespugli perenni. Questi sono tra i più diffusi, poiché decisamente ornamentali. L’altezza raggiunta dai cespugli di potentilla è di circa 60 – 70 centimetri, in inverno la pianta è del tutto spoglia, ma dall’estate all’autunno si colora di fiori bianchi o gialli dai cinque petali.

La potentilla Frutticosa è la più diffusa.

Collocate la Potentilla nella zona più soleggiata del giardino o del balcone, riuscirete ad ottenere il meglio da questa pianta. Per quanto riguarda il terreno non ha particolari esigenze e resiste bene sia alle alte che alle basse temperature. La crescita di questa pianta perenne è però piuttosto lenta, a suo vantaggio si può dire che non necessita di nessuna cura particolare.

Acquistandola in vaso è possibile trapiantarla durante tutto l’anno, lasciando integra la terra che ne avvolge le radici. Le innaffiature sono saltuarie, più intense nel primo periodo di vita. Tra febbraio e marzo si consiglia una potatura per mantenere l’aspetto del cespuglio più compatto e arrotondato.

Le piante grasse: crescita, fioritura e cura
Tutte le piante grasse sono caratterizzate dalle grandi riserve d’acqua immagazzinate in foglie, fusti e radici, ed è grazie a tale accumulo d’acqua c...
La Fucsia e i suoi fiori danzanti
La fucsia è una pianta elegante e aggraziata. Fiorisce da giugno a ottobre, regalando fiori pendenti a calice, dai colori vivaci e molto caratteristic...
Le malattie fungine delle rose: come proteggerle
Le rose non vanno difese semplicemente dai parassiti a noi ben noti. Esiste infatti una serie di malattie, denominate fungine, che rischiano di danneg...
Il peperoncino: coltivazione, proprietà e conservazione
Il peperoncino appartiene alla famiglia delle solanacee. Nei suoi climi d’origine (America centrale e meridionale) è una pianta perenne. Si presenta c...
Coltivare agrumi in vaso in autunno
Con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno la coltivazione delle piante da frutto richiede cure e attenzioni particolari per far star bene anch econ il ...
Piante profumate e fiori profumati da coltivare in casa
Tra le attrattive delle piante, in particolare quelle da fiore, c’è anche la profumazione. E’ importante considerare che però non sempre sono solo i f...
MESSER TULIPANO 2012 al Castello di Pralormo dal 31 Marzo al 1 Maggio
Dal 31 Marzo al 1 Maggio 2012 si terrà, presso il Castello medievale di Pralormo (Torino), MESSER TULIPANO… tra orti e orchidee, evento nel quale,...
Il calendario lunare di Ottobre 2012
Come ogni mese è bene seguire i movimenti della luna per scoprire quali lavori sono più indicati per ogni differente periodo lunare. L’influenza della...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.