Tillandsie: varietà di piante aeree o da vaso

Al gruppo delle Tillandsie appartengono circa 400 specie differenti, quasi tutte epifite. Gli esemplari in grado di trarre nutrimento completo solo dall’aria sono attualmente molto di moda, utilizzati sia per composizioni articolate che per giardini amatoriali particolari. Si tratta di una varietà molto decorativa. Al momento della vendita è facile trovarle esposte su superfici particolari come specchi o conchiglie, in alternativa si possono inserire anche in ciotole piuttosto ampie o si possono collocare sopra dei rami per dar vita ad una sorta di albero artificiale.

Esistono anche esemplari coltivabili in vaso, queste solitamente generano fiori molto particolari ed è proprio per questo che vengono scelte dagli amanti del giardinaggio.

Le piante aeree

Tillandsia usneoides

Tillandsia usneoides

Visto che si tratta di piante sempre più note cerchiamo di capire come vegetano questi esemplari che non necessitano di un substrato. La particolarità sta tutta nelle foglie, queste sono dotate di particolari scaglie in grado di catturare l’umidità dell’aria, questa, oltre ad avere un contenuto di acqua, è anche ricca di preziosi nutrimenti. Inoltre il nutrimento queste piante lo ricavano anche dalla polvere. Solo la Tillandsia usneoides si trova meglio a vegetare all’interno di una serra dal clima umido; tutte le altre appartenenti al genere riescono a crescere con successo all’interno dei nostri appartamenti.

Un’altra particolarità del fogliame di queste piante è quella di riflettere in maniera particolare la luce, ed è proprio per questo motivo che appaiono dall’aspetto grigiastro. Non stupitevi se nei vivai o nei garden center sono conosciute anche con il nome di Tillandsie grigie.

Di seguito vi elenchiamo alcuni degli esemplari più famosi appartenenti a questa particolare categoria di piante, naturalmente nei negozi specializzati potrete trovarne una gamma decisamente più vasta.

  • Tillandsia argentea: si caratterizza da una rosetta centrale molto stretta. In estate non è raro veder comparire dei piccoli fiori di colore rosso intenso.
  • Tillandsia caput – medusae: ha foglie spesse e ritorte, alla base si trova una struttura simile ad un bulbo. In questo caso i fiori sono appariscenti, di colore rosso, fiorisce in estate.
  • Tillandsia ionantha: le foglie di questo esemplare sono arcuate e di colore argento. Le foglie interne in estate mutano il loro colore in rosso, ciò avviene quando le caratteristiche spighe blu dei fiori spuntano.
  • Tillandsia juncea: ha un fogliame molto simile al giunco, la forma è quella di una rosetta cespugliosa e piuttosto spessa.
  • Tillandsia unseneoides: questo esemplare ha caratteristiche foglie cilindriche di circa 5 centimetri, sono ricadenti su lunghi steli. Fiorisce con piccoli fiori dal colore verde tendente al giallo, è possibile scorgerli in estate anche se normalmente si mimetizzano fra le foglie.

Esemplari per vasi da fiore

piante aeree

Tillandsia caput medusae

Questi esemplari hanno un aspetto completamente diverso da quelli aerei. Nonostante crescano normalmente con un substrato il loro apparato radicale non si sviluppa molto. Normalmente sono esemplari molto comuni, facili da coltivare, quindi perfetti come piante d’appartamento.

Tra gli esemplari più comuni vi segnaliamo la Tillandsia Cyanea e la Tillandsia lindenii. La prima fiorisce con caratteristici fiori molto simili alla viola, il secondo esemplare ha un aspetto molto simile al precedente ma ha fiori di colore blu con il centro bianco.

Alcuni consigli per la coltivazione

Per quanto riguarda le temperature queste piante sono perfette in appartamento, quindi normalmente si trovano bene tra i 13 e i 18°C, in particolare per gli esemplari da fiore.

Sono piante che non richiedono troppe cure, ma è molto importante nebulizzarle con regolarità, in particolare le piante aeree che traggono anche i nutrimenti dall’atmosfera.

Tutti gli esemplari necessitano di luce, ma è sempre meglio evitare la luce diretta del sole, soprattutto nei mesi estivi quando i raggi solari sono più caldi. Inoltre durante i mesi estivi è meglio nebulizzare con una frequenza maggiore, e se possibile spostare le piante in luoghi ombreggiati.

Tillandsia cyanea

Tillandsia cyanea

Come abbiamo già accennato le piante aeree hanno bisogno di nebulizzazioni continue durante tutto l’anno. Le specie da vaso devono invece essere annaffiate in maniera regolare ed abbondante in particolare nei mesi più caldi, nei mesi invernali è possibile ridurre drasticamente le quantità.

Sia per le piante aeree che per quelle da vaso si possono usare nutrienti diluiti nell’acqua di nebulizzazione. Per le piante da vaso è possibile integrare la fertilizzazione con prodotti assimilabili dal terriccio.

Il modo più semplice per riprodurre gli esemplari di Tillandsia è attraverso la talea.

I fiori recisi: come sceglierli e conservarli
Quando si vogliono acquistare dei fiori, da regalare o per fare una composizione, l’obiettivo deve essere di trovarli il più freschi possibile, in man...
Anthemis maritima o camomilla maritima, come coltivarla in giardino
La camomilla maritima, in termine tecnico scientifico, Anthemis maritima, è una piante selvatica erbacea che cresce in modo spontaneo in alcune zo...
L’albero delle orchidee: la Bauhinia
Si tratta di una pianta non troppo conosciuta. Una volta vista vi colpirà grazie alla fioritura profumata e dalle tonalità rosa. Per crescere in piena...
La potatura dell’edera: come contenerne la crescita per regolare la forma
L’edera è una pianta di tipo sempreverde, rustica, rampicante, dall’aspetto cespuglioso molto comune, tra le poche provenienti anche dal continente Eu...
Consigli per piantare e diradare i bulbi
Se si vuole garantire una fioritura abbondante per l’anno prossimo è il momento giusto per estrarre i bulbi di almeno due anni dal terreno. Questa op...
Curare il prato, le siepi ed i rosai nel mese di settembre
Ecco la check list di cosa fare durante il mese di settembre per mantenere al meglio alberi, arbusti, rosai e prati.
Gli Astri, i fiori di settembre
Settembre è il mese degli astri; si tratta di piante erbacee perenni che costano davvero poco, durano a lungo senza particolari cure, sono facili da r...
Il fico d'India: una cactacea da frutto
Il fico d’India è una pianta appartenente alla famiglia delle cactacee originaria dell’America del Sud, molto diffusa in Italia in particolare nel...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.