Creare una porta nel verde con le rampicanti ispirandosi ai Giardini Hanbury

Passeggiando nei parchi la nostra attenzione può essere facilmente catturata da angoli dalle atmosfere e dal fascino particolare.

Atmosfere particolari

Atmosfere particolari

Sarebbe bello riuscire a catturare le emozioni che suscitano questi luoghi per poi poterli riprodurre nei nostri giardini di casa, copiandone le soluzioni costruttive e rievocandone il fascino.

Non è però un’operazione facile; spesso infatti questi luoghi particolari sono il frutto di materiali di costruzione di pregio e situazioni ambientali favorevoli che contribuiscono a renderli affascinanti ai nostri occhi.

In più bisogna considerare che è difficile, e non sempre possibile, possedere sia disponibilità economiche che spazio sufficiente per riprodurre l’angolo che ci ha regalato emozioni. Alle volte invece basterà uno spirito di osservazione attento e un po’ di fantasia: per esempio le pareti in muratura possono essere facilmente sostituite con pareti realizzate con piante vive.

Sarà sufficiente chiedersi cosa ci ha colpito davvero e cosa si vuole ricreare, il passo successivo sarà la fase realizzativa, è quindi necessario capire quali piante utilizzare per realizzare il nostro progetto.

Ispirandosi ai Giardini Botanici Hanbury

I Giardini Hanbury si trovano sulla costa ligure, sul promontorio della Mortola, in provincia di Imperia.

Giardini Hanbury

Giardini Botanici Hanbury

Il territorio è quello tipico della Liguria: terreno degradante dalla collina fino al mare. Per quanto riguarda l’aspetto paesaggistico è invece tipicamente all’inglese: viali, pergolati, strade con vista mare come sfondo. Grazie alle favorevoli condizioni climatiche questo giardino ospita migliaia di specie botaniche, per la maggior parte con origini tropicali.

L’elemento che colpisce la nostra attenzione è però l’ingresso del giardino che ospita le piante aromatiche. L’idea è quella di attraversare una soglia che ci porta all’interno di un luogo segreto, noto a pochi. Passando attraverso un arco di pietra che incornicia l’ingresso si è pian piano avvolti da questa particolare atmosfera, che ci isola dal resto.

Il varco appena attraversato è inoltre un segno fisco che rappresenta un passaggio che mette in comunicazione due zone ben distinte dello stesso giardino; ha la funzione di segnalare la differenza che intercorre tra i due luoghi, che rappresentano comunque una sorta di continuità fra i due ambienti.

Atmosfere magiche da giardino segreto nel giardino di casa

Giardino segreto

Giardino segreto

E’ possibile riprodurre queste atmosfere anche nei giardini di casa. E’ importante tener conto del fatto che a seconda delle dimensioni a disposizione bisognerà utilizzare piante differenti, adatte alle situazioni specifiche.

Soluzioni di questo tipo sono per esempio congeniali quando si ha una villetta a schiera con giardino su tre lati. Realizzare una “porta verde” sarà utile per sottolineare il passaggio dalla parte di rappresentanza, quella anteriore più esposta alla vista dei passanti, ad una parte decisamente più intima, ad uso esclusivo degli abitanti della villetta.

Un passaggio di questo tipo si può anche utilizzare, più semplicemente, come segno fisico di passaggio tra giardino dei fiori, quindi più ornamentale, a orto ospitante erbe aromatiche e ortaggi.

Come realizzare una porta nel verde con piante rampicanti

Per prima cosa si deve realizzare una parete verde dotata di arco, a sostituzione del muro di pietra. A seconda dello spazio disponibile si può realizzare una composizione di piante arbustive da collocare ai lati dell’apertura utili a creare uno schermo visivo, e a sottolineare il passaggio verso una parte nuova del giardino, tutta da esplorare.

Arco di rose rampicanti

Arco di rose rampicanti

Per il varco basterà utilizzare un’arcata di piante rampicanti, per esempio utilizzando anche un alberello con chioma piangente, guidate da un arco di metallo o di legno.

In prossimità del passaggio si possono collocare specie simili per forma e colore, in maniera tale da uniformare il disegno e conservarne la continuità. Utilizzate per esempio clematidi e rose, o glicini e maggiociondolo, o ancora rose e caprifoglio, l’effetto vi stupirà.

Se si vuole sottolineare il passaggio da un giardino ospitante piante decorative ad un giardino ospitante aromatiche ed ortaggi è possibile realizzare l’arco utilizzando un intreccio di rampicanti decorative e fruttifere.

Per esempio si possono scegliere una rosa rampicante e una vite, oppure dei lamponi con un gelsomino.

A prescindere dalle varietà utilizzate è molto importante realizzare potature e curare al meglio le piante, in maniera tale che i supporti che servono per realizzare il passaggio vengano ricoperti completamente.

Le combinazioni possibili sono infinite e legate al gusto personale, in ogni caso, qualsiasi accostamento sceglierete per il vostro giardino, il risultato finale vi emozionerà. Sicuramente si riuscirà a ritrovare un po’ di quella magica atmosfera che colpisce chiunque passeggi per i Giardini Botanici Hanbury.

Come avere un giardino fiorito con i colori della primavera
La selezione degli arbusti da piantare all’interno del giardino deve essere fatta accostando con cura e gusto le piante secondo la loro forma e di...
L’AGRIFOGLIO: come coltivare un classico del Natale
Ogni anno a Natale le nostre case si riempono di simbologie che rappresentano la festività. L'albero di Natale, il vischio e ovviamente non può man...
Progettare il giardino: zone in pendenza
Le zone in pendenza sono le sfide più grandi da superare per chi si occupa di architettura di giardini. Il momento dello scavo è il più faticoso dura...
La begonia: cura e coltivazione
Il genere Begonia appartiene alla famiglia delle Begoniaceae, classe Dicotiledonae, e comprende oltre mille specie distinte che si dividono in tuberos...
Fiori dai colori a contrasto per un giardino che suscita emozioni
I giardini a contrasto sono ambienti stimolanti. I modi per realizzarli sono molti, soprattutto a seconda del tipo di effetto drammatico che si vuole ...
Il calendario lunario del mese di settembre
Con l’arrivo di settembre l’aria è più fresca, grazie anche ai tanto attesi temporali. Molte piante si risvegliano dal torpore, la ripresa vegetativa ...
Coltivare le orchidee: una sfida possibile
Far fiorire le proprie piante da fiore è sempre un’enorme soddisfazione. Quando si tratta di far rifiorire le orchidee ogni anno la soddisfazione è an...
Il cavolo ornamentale: perfetto da coltivare sul balcone
Il cavolo non è solo un ortaggio, esistono infatti molte varietà della pianta decisamente decorative. Questi particolari esemplari di ortaggio derivan...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!