Creare un giardino particolare e d’effetto scegliendo piante dal fogliame metallizzato

Le piante dia riflessi metallici non sono tra le più comuni, attualmente sono però molto utilizzate nei giardini e nelle composizioni verdi. Utilizzate dai garden designer e amate dal pubblico non sono però sempre semplici da abbinare. Necessitano anche di condizioni particolari per rendere al meglio, tra queste risultano di particolare importanza le condizioni ambientali nelle quali si trovano questi esemplari.

Di seguito vi spiegheremo quali piante si adattano meglio a specifiche condizioni ambientali, in modo tale da poter scegliere le piante con riflessi metallici per creare un giardino particolare e d’effetto anche nei contesti urbani.

L’importanza di clima e sole per le piante dai riflessi metallici

Esistono alcuni esemplari di piante dai riflessi metallici in grado di sprigionare tutta la loro bellezza solo quando sono investite dai raggi del sole.

Heuchera

Heuchera

Tra queste segnaliamo sicuramente le specie arboree e arbustive dai riflessi bronzei più scuri.

Nelle piante dai toni del marrone, e soprattutto del porpora, le sfumature di questo tipo non sono visibili continuamente, devono infatti esserci particolari condizioni di luce: solitamente solo alcuni momenti della giornata sono propizi, in particolare quando la luce solare attraversa lateralmente il fogliame.

Il Fagus sylvatica “Atropurpurea”, detto “faggio color rame”, è il Prunus cerasi fera “Nigra” sono due ottimi esempi di questo particolare comportamento: in questi esemplari le foglie giovani sono di un bel color rubino, con la maturità assumono delle calde sfumature ramate percepibili maggiormente alla luce del sole.

Piante adatte a giardini di medie dimensioni

Tra le piante più adatte ai giardini di media dimensione segnaliamo tre esemplari principali particolarmente decorativi:

  • Cercis canadensis “Forest Pansy”: si tratta di una pianta che assume sia la forma di arbusto che di alberello, dalle particolari foglie cuoriformi.
  • Physocarpus “Diablo”: un esemplare piuttosto nuovo, dalle intense tonalità bronzo scuro.
  • Cotinus c. “Royal Purple” e “Velvet Cloak”: molto noto per il particolare color prugna che lo contraddistingue, particolarmente adatto anche negli spazi più piccoli.

Piante decorative con corteccia color rame

Creare un giardino

Corteccia di Prunus serrula per creare un giardino particolare

Nei mesi invernali diventano elementi di spicco anche le cortecce di alcuni alberi, soprattutto perché la maggior parte degli esemplari sono ormai a riposo. Tra queste spiccherà senza dubbio il Prunus serrula: si tratta del ciliegio tibetano, il tronco ha una lucentezza ramata resa più evidente dai rami lisci e tattili. Un altro esempio perfetto per i giardini di piccole dimensioni è l’Acer Griseum: la chioma di questa pianta non è esageratamente densa, ma in inverno assume un colore rosso arancio in grado di far risaltare la corteccia color rame.

Normalmente la forma di queste piante risulta avere un effetto particolarmente rilevante, soprattutto quando queste vengono utilizzate in gruppo, come normalmente accade per le erbacee annuali.

Bellissimi esemplari di piante dalle tonalità metalliche

In molti giardini si usano molte specie differenti di Eryngium: forma e brillantezza di riflessi formano un connubio tale da far apparire questa pianta come forgiata in acciaio inossidabile. Come capita spesso per questo tipo di piante anche la resistenza è molto simile a quella del metallo che ne accomuna il colore: si tratta di una delle erbacee più durature, in grado di mantenersi per mesi anche in seguito all’essiccamento.

In contrapposizione con questo esemplare dai profili quasi taglienti esiste l’Artemisia. E in particolare la varietà “Powis Castle”: questo esemplare ama il sole e gli ambienti tipicamente mediterranei, è perfetta accostata con fioriture bianche, malva, rosa, blu, porpora, e addirittura con il nero.

Ultimamente le recenti manifestazioni in campo floreale hanno proposto, per quanto riguarda esemplari dalle tonalità metalliche, nuove varietà di Heuchera: si tratta di una pianta estremamente versatile, compatta, ordinata, decorativa, in grado di durare tutto l’anno.

Esiste anche un folto numero di graminacee dalle sfumature tipicamente metalliche: si passa dalle spighe in fiore della Stipa gigantea, al fogliame sottile della Stipa tenuissima dai bagliori dorati, fino ai riflessi platino rivelati dal vento delle infiorescenze leggere di Miscanthus sinensis.

Utilizzare queste piante nei giardini urbani

Cercis canadensis

Cercis canadensis

L’utilizzo di queste piante è consigliato anche nei giardini urbani. In questo caso i riflessi metallici sono particolarmente adatti, soprattutto perché si accordano molto bene allo stile moderno del contesto, risulta però necessario – almeno nella maggior parte dei casi – collocarle all’interno di vasi.

Diventa quindi molto importante scegliere una forma adatta al contenitore che le ospiterà. Per avere risultati efficaci consigliamo di scegliere contenitori in netto contrasto cromatico con le piante. Soprattutto per le varietà argentee sarà opportuno scegliere toni accesi e opachi in grado di riscaldare i toni metallici, senza però annullarne la brillantezza.

L’utilizzo di recipienti di tipo metallico rischia di dare un effetto eccessivamente ridondante, tanto da affievolirne l’effetto.

Fagus sylvatica

Fagus sylvatica

Per quanto riguarda queste piante è comunque importante essere in grado di percepire la loro bellezza per intero.

Ogni singolo dettaglio è in grado di variare a seconda del contesto ne quale si trova, alcune situazioni sono inoltre in grado di esaltarne la bellezza, rendendo l’effetto del tutto inaspettato: attimi di brezza improvvisi, così come i risultati di un temporale potrebbero regalare effetti in grado di lasciarvi senza fiato.

 

I fiori delle Alpi e il giardino alpino (Alpine Garden)
E’ proprio nel periodo tra giugno e luglio che le Alpi e gli Appennini si popolano di piccole meraviglie. La coltivazione di questi particolari esempl...
Sicurezza al primo posto anche quando si lavora in giardino
Le statistiche affermano che l’ambiente domestico è ricco di pericoli, ciò lo conferma anche il numero sempre più alto di incidenti domestici. Diventa...
Il Topinambur (Helianthus Tuberosus): un colorato fiore autunnale
In autunno non sono poche le piante che fioriscono, è quindi possibile rallegrare il nostro giardino creando delle macchie di colore intenso anche...
Da fare nell’orto in autunno: seminare i piselli
L’autunno è il periodo ottimale per piantare alcuni tipi di leguminose tra i più conosciuti e apprezzati: si tratta dei piselli. Queste leguminose ...
Cos’è la pacciamatura e a cosa serve
L’inverno è un momento complicato per l’orto e per il giardino, è molto importante tenere sotto controllo la salute delle piante. La pacciamatura è un...
Pensare per tempo alle varietà primaverili: la pianta di pesco
L’origine del nome di questa pianta ne fissa la terra d’origine il Persia, ma l’origine effettiva del pesco è da ricercarsi in Cina, dove effettivamen...
Le piante Composite, dal giardino alla tavola
Le composite (dette anche asteracee) sono la famiglia di piante da fiore più numerosa, con oltre 20.000 specie: circa il 10% di tutte le specie da fio...
Clivia: pianta ornamentale perfetta in casa
Se volete abbellire la vostra casa con una bella pianta ornamentale dalla fioritura colorata, ma purtroppo sapete di non essere dotati di pollice verd...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.