Il frutteto anche in balcone, meglio se con i frutti antichi

Il frutteto ha un aspetto molto decorativo, per esempio durante il cambio di stagione è molto bello osservare il mutare dei colori. Scegliendo le forme di allevamento a spalliera o a cordone è possibile godere della bellezza del frutteto anche in spazi piuttosto limitati.

Pianta di melograno

Pianta di melograno

Se invece lo spazio non vi manca è possibile creare degli interi viali fiancheggiati da alberi da frutto. In più ai piedi di questi si potranno coltivare delle bordature fiorite. Valutate bene il fattore illuminazione, durante questo passaggio dovete tener conto che in estate gli alberi da frutta produrranno ampie zone di ombra. Sarà quindi sconsigliato collocare gli alberi da frutta in prossimità di orti, data la loro necessità di luce costante per giungere a maturazione.

I giardini frutteti possono essere decorati con le pergole. Se si decide di piantare uva e kiwi nelle zone a clima freddo, limoni nei climi particolarmente miti l’utilizzo di sistemi pergolati creeranno zone molto piacevoli dove soggiornare, senza comunque rinunciare al piacere di avere frutta fresca.

Se non siete a corto di spazio vi consigliamo anche di cercare di coltivare specie diverse, facendo ciò avrete fioriture e raccolti continui dalla primavera fino all’autunno.

Alberi da frutto particolarmente decorativi

Esistono alberi da frutto che sono belli in qualsiasi stagione. Per esempio il melograno, il nespolo e gli agrumi, che tra l’altro necessitano di poche cure.

Fioriture decisamente belle come quelle di peschi, prugni e ciliegi decoreranno i vostri giardini in primavera.

I kaki invece hanno frutti colorati che rimarranno sui rami per molto tempo. Soprattutto durante il periodo autunnale risulta essere una pianta molto decorativa.

Albero di kaki

Albero di kaki

Il mini frutteto sul vostro balcone

Gli agrumi tollerano molto bene le coltivazioni in vaso. Esistono comunque altre specie da frutto dotate di portainnesto nanizzante. Queste hanno dimensioni piuttosto compatte e sviluppano radici modeste, adatte appunto da esser collocate in vaso. I vasi per la coltivazione di alberi da frutto devono avere comunque dimensioni piuttosto grandi. Per questo utilizzo sono ideali le fioriere in legno: devono essere profonde almeno 50 centimetri, ben drenate sul fondo e andranno poste in una zona di pieno sole.

Le piante da frutto, se coltivate in vaso, sono molto più sensibili agli sbalzi termici; soffrono soprattutto gli sbalzi di caldo: in estate necessitano di irrigazioni regolari  e molto abbondanti. E’ consigliabile proteggere la parte superficiale del terreno con della corteccia: questa riduce sensibilmente l’evaporazione e evita il prolificare di erbe infestanti nocive.

Varietà di frutti antichi

Ultimamente si è sviluppata una passione per la coltivazione di varietà di alberi da frutta antichi. I lavori di vivaisti e collezionisti hanno portato al recupero di tipologie di frutti un tempo comuni nelle campagne, sostituite poi da coltivazioni di tipo intensivo che originano frutti tutti uguali e reperibili in ogni supermercato.

Frutta antica - Mele

Frutta antica - Mele

Queste coltivazioni, oltre a produrre frutti perfetti per forma, creano frutti assolutamente privi di sapore e profumo. Se si considerano invece le varietà antiche, spesso tipiche di aree limitate geograficamente, queste sono una ricchezza genetica che rischia di andare perduta nel tempo. Ciò sarebbe un grave peccato, vista l’enorme quantità di lavoro e energie dedicate nel tempo per queste coltivazioni.

Queste piante presentano inoltre numerosi vantaggi. Primo fra tutti è l’enorme resistenza di queste piante alle malattie. Le vecchie colture erano il risultato di una selezione naturale creata per resistere sia alle avversità climatiche che ai parassiti. Ne consegue che richiederanno meno cure e un uso minore di antiparassitari.

In più spesso queste piante hanno un aspetto molto bello sia durante la fioritura che la fruttificazione. I frutti poi hanno un sapore differente e i valori nutrizionali sono spesso molto più elevati rispetto alle varietà normalmente in commercio.

La varietà di queste coltivazioni è molto ampia. L’utilizzo dei frutti è poi di ogni tipo: saranno ottime per il consumo fresco o per la conservazione per lunghi periodi, ottimi pure per produrre marmellate e conserve.

alberi da frutta antichi

Varietà di frutta antica

Scegliere coltivazioni di frutti antichi è un piccolo gesto che contribuirà in maniera importante a alla tutela della biodiversità. Ciò risulta molto importante per le generazioni future; un importante bagaglio culturale da tramandare nel tempo.

Piante officinali, piante medicinali e piante aromatiche
L’origine del nome è latina; deriva dalla parola “officina”, che si riferisce ai laboratori farmaceutici dove si lavoravano le erbe per creare compost...
Coltivare i frutti di bosco: mirtilli, more, lamponi ... un pieno di vitamine
Nonostante non si tratti più esclusivamente di coltivazioni spontanee questi piccoli frutti vengono ancora chiamati frutti di bosco. Ormai ribes, lamp...
Tagliaerba elettrico: silenzioso ed ecologico dal taglio pulito
Non fa rumore, non disturba i vicini, non sporca, non inquina e può essere facilmente utilizzata da chiunque: si tratta della rasaerba elettrica, stru...
Terrazzi in fiore con i colori del Mediterraneo
Un’estate soleggiata e ventosa rischia di far diventare il nostro balcone un luogo spoglio e semi abbandonato. Per evitare che si verifichi questo fen...
Pronto soccorso verde: si è ammalata l’Hosta
L’Hosta è una pianta dalle foglie molto grandi di colore verde acceso; si tratta di una pianta quasi indistruttibile; nonostante la crescita lenta può...
Le piante giuste per le situazioni più difficili
Esistono svariate situazioni che possono rendere particolarmente complicata la coltivazione di alcune piante. A seconda di queste differenti situazion...
Il rinvaso: curare le piante di casa durante il mese di febbraio
Nonostante il freddo intenso e l’ondata di maltempo che ha investito tutta l’Italia in questo ultimo periodo, rallentando molto anche la maggior parte...
I Sedum, un genere di piante grasse di facile coltivazione
Il genere Sedum appartiene alla famiglia delle crassulacee, ovvero delle piante grasse. Il nome Sedum deriva dal latino sedeo, mi siedo, ed allude al ...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.