Ortiere e kit orto, tutto ciò che serve per coltivare l’orto sul terrazzo

Il fenomeno dell’orto sul terrazzo

In città si assiste sempre più spesso al fenomeno sociale degli orti a km.0 che rappresenta la rivoluzionaria necessità di invertire la tendenza che negli anni ‘50 ha portato a trasferirsi a vivere in città milioni di persone, che ora più che mai vogliono portare in città un po’ di campagna. Coldiretti stima che in Italia 1milione di terrazze siano state trasformate in orti.

Il balcone o il terrazzo diventano quindi sempre più spesso luogo piacevole in cui ortaggi, erbe aromatiche, frutta vengono autoprodotti in casa.

E’ importante, quando si decide di coltivare l’orto sul terrazzo, lasciare però allo stesso tempo le nostre aree esterne raffinate e fruibili. L’orto deve essere un elemento piacevole e di arricchimento del nostro terrazzo o balcone e non uno spazio di disordine che non ci permetta più di usufruire dei nostri preziosi spazi esterni.

Le Ortiere: un aiuto per coltivare l’orto in balcone

orto sul terrazzo

L'orto sul terrazzo con le Ortiere, vasi fashion per l'orto cittadino

Un aiuto per coltivare l’orto in casa senza rinunciare all’estetica ci viene dal mondo del design, l’architetto Elena Del Baldo ha progettato le Ortiere, appositi vasi  di design made in Italy, dotati di archetti per le colture protetteche necessitano di semina in serra.

Le ortiere, a differenzia delle classiche fioriere da terrazzo, sono vasi contenitore per ortaggi già predisposti per la serra, fattore che le adatta a balconi e terrazzi di città.

Particolare attenzione è stata fatta nella loro progettazione al fattore estetico e al design in modo che potessero diventare anche elementi d’arredo, delle raffinate e decorative vasche da terrazzo, per trasformare i nostri spazi esterni privati in città in orti fashion.

kit orto sul terrazzo

Kit orto sul terrazzo

Al momento le ortiere sono in fase di realizzazione del prototipo, ma saranno presto  in produzione, è possibile prenotarle sul sito www.ortodamare.com. 

Un kit orto completo anche per i principianti

Alto prodotto interessante dello stesso sito è il Kit per l’Orto in Terrazzo, una simpatica busta che contiene  tutto quello che serve per far crescere l’insalata nel nostro piccolo orto cittadino, al suo interno non ci sono solo semi ma si trova veramente tutto il necessario perchè anche i principianti siano in grado di coltivare senza problemi il loro primo mini orto.

Una busta contiene dai semi (di pomodoro, misticanza e rucola) alla torba alle istruzioni per la semina, ma anche un blocchetto per appunti, spago segna posti e calendario della semina.

Coltivare liliacee insolite in giardino
l tulipano, originario di Turchia e Persia dove cresce spontaneamente, appartiene all’enorme famiglia delle Liliacee. La simbologia lo indica tradizio...
La Surfinia in fiore per tutta l’estate
Far crescere le Surfinia, e la maggior parte delle altre varietà di tipo ricadente imparentate con le petunie, è piuttosto semplice. Ci sono però degl...
Contro le zanzare scegliamo le piante giuste
Con l’aumentare dell’umidità, soprattutto nelle ore più fresche delle giornate estive, quando si potrebbe godere di un po’ di meritato riposo, qualche...
Scegliere il Platano per valorizzare parchi e giardini
Il Platanus Orientalis, cioè quello nostrano, grazie alla particolare corteccia dalla colorazione cangiante, ha un grande valore ornamentale. In più s...
Quando scegliere il decespugliatore a benzina
Se il vostro giardino ha una conformazione a più livelli, oppure non è completamente pianeggiante, o ancora se esistono dei punti difficilmente raggiu...
L’orto in casa: coltivare fra le doppie finestre
Una soluzione che spesso non si considera è quella di collocare una piccola serra fiorita proprio tra lo spazio protetto che si trova fra le doppie fi...
Il pero: coltivazione, esigenze e varietà
Il pero, Pyrus communis, appartiene alla famiglia delle rosacee, come il melo, il pesco, l’albicocco, il mandorlo, il susino e molti altri alberi prez...
Punteruolo rosso delle palme, quali sono le specie più resistenti da mettere in giardino?
L’arrivo in Italia del Punteruolo rosso delle palme, Rhynchophorus ferrugineus, avvenuto tra il 2005 ed il 2006, ha determinato, nel corso di 7 anni, ...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!