Piante carminative: proprietà ed utilizzi

Per carminativo s’intende quell’aggettivo che segue i nomi di piante officinali (curative) che intervengono in varie affezioni digestive.

L’etimologia della parola stessa ci porta al Medioevo, dove questa significava “purgare”.

Piante carminative

tisana di semi di finocchio

tisana di semi di finocchio

Al giorno d’oggi si fa riferimento a tutte quelle piante che hanno le proprietà di eliminare i gonfiori addominali e diminuire le sensazioni di dolore o di pienezza, spesso seguiti dalla presenza di gas nel canale digerente.

Le piante carminative più comuni sono: l‘Anice verde, la Camomilla, il Cardamomo, il Cumino, il Coriandolo, il Finocchio e lo Zenzero.

Vediamo insieme quali solo le proprietà di queste piante, (escludendo quelle che son già state trattate in precedenza dalla nostra rivista web).

Il Cardamomo

Anche questa pianta erbacea è perenne (si presenta nella forma di cespuglio) e cresce spontaneamente in alcuni paesi dell’Asia, quali lo Sri Lanka e l’India del Sud.

cardamomo proprietà

semi di cardamomo

Questo tipo di pianta presenta foglie a forma di lancia e fiori bianchi e gialli con sfumature color porpora; in cima agli steli si trovano le capsule, verdi e tondeggianti, ognuna contenente circa una ventina di piccoli semi scuri aromatici.

Le capsule di cardamomo maturano fra Agosto e Febbraio in modo graduale e man mano vengono raccolte.

Questo tipo di pianta viene utilizzata principalmente come spezia ed è al terzo posto tra quelle piu’ costose del mondo, dopo lo zafferano e dalla vaniglia.

Utilizzo e proprietà del cardamomo

  • Il cardamomo in cucina è utilizzato sia per preparare pietanze che come spezia forte e piccante, è infatti uno degli ingredienti del curry.
  • E’ l‘ingrediente del “qahwa”, (caffè arabo).
  • Viene utilizzato anche per le sue proprietà terapeutiche quali stimolanti, carminative (favorisce l’espulsione dei gas intestinali) ed antisettiche; inoltre i suoi semi, sono utili nei problemi digestivi.

Il Cumino

Il cumino è una pianta “ombrellifera” che cresce sulle colline e sulle montagne delle Alpi e dell’Appennino ma può essere anche coltivato.

Piante carminative

I fiori del Cumino

Presenta fiori bianchi o rosa a forma di “ombrelle” che sbocciano in estate.

In Oriente viene da sempre utilizzato come ingrediente del curry e fin dal Medioevo se ne conoscevano le proprietà terapeutiche.

Proprietà terapeutiche del Cumino

Queste sono legate all‘olio essenziale dei frutti della pianta che garantiscono:

  • attività antispastica sul tubo digerente e digestiva, riducendo la formazione di bolle gassose (specie nei neonati);
  • l’ utilizzo anche in profumeria e come aromatizzante per dentifrici e collutori;
  • è anche l’utilizzo in ambito farmacologico per la cura ormonale e per farmaci fotosensibilizzanti  (per aumentare la sensibilità della pelle alla luce, ad esempio per l’abbronzatura).

Il Finocchio

Conosciuto fin dall’antichità veniva usato in tutta l’area del Mediterraneo dagli egizi, arabi e greci.

Finocchio romano

Il Finocchio romano

E’ una pianta erbacea che raggiunge l’altezza di due metri, biennale o perenne.

Presenta un fusto cilindrico e ramificato, le foglie, divise in numerose lacinie filiformi, abbracciano il fusto con una larga guaina. La radice è molto fitta.

Il finocchio fiorisce in estate ed i suoi fiori sono piccoli e di color giallo.

La coltivazione del finocchio non richiede grandi cure se non nel somministrare laute quantità di concime, in quanto è poco esigente per quanto riguarda l’irrigazione.

Ad inizio estate avviene la raccolta, tramite falciatura delle foglie mentre invece per i frutti dovrà essere effettuata meccanicamente a Settembre, quando la parte centrale della pianta assumerà un colore giallo-chiaro.

Varietà di Finocchio

Tutte le parti di questa pianta hanno un odore intenso e sapore gradevolmente piccante e ne esistono diverse varietà:

  • il finocchio dolce o romano il più comune (verdura) ed utilizzato in cucina da cui si ricava l’essenza;
  • il finocchio selvatico presente in Italia e nelle isole d’Istria;
  • il finocchio piperitum presente nel Mediterraneo, con frutti e sapore amaro e sgradevole;

Proprietà del Finocchio

Il finocchio è una pianta dai molti utilizzi, infatti è indicato contro la pesantezza di stomaco, le dispepsie, il meteorismo, la colite , l’atonia digestiva, la tosse e le infiammazione delle vie aree.

Ha anche attività estrogenica, antifermentativa, ed è utile contro i problemi mestruali.

Lo Zenzero

Questa pianta (Zingiber in lingua indiana), originaria dell’Asia minore era oggetto nel passato di commerci in tutto il mondo e veniva trasportata essiccata.

Lo Zenzero si presenta sotto l’aspetto di una canna con grossi tuberi orizzontali, molto aromatici e dal profumo intenso, simile all’odore del Limone e della Citronella.

Ad oggi la si può trovare nei paesi caldi come il Brasile, il Messico, la Thailandia in quanto è adatta ai climi tropicali.

Già in antichità erano conosciute le sue proprietà curative. Infatti non veniva solo usata come spezia nell’ambito culinario ma anche come rimedio erboristico.

zenzero proprietà

Lo Zenzero

Proprietà dello Zenzero

Sembra doveroso soffermarsi sulle molteplici virtù salutari di questa pianta.

Ad oggi le vengono attribuite diverse proprietà curative, tra cui:

  • l’effetto protettivo contro gastriti e formazione di ulcere nello stomaco;
  • la dispepsia (ovvero interviene in caso di inappetenza o digestione lenta);
  • antispasmodico ed antiossidante.

Le proprietà delle piante carminative

Quindi non ci dimentichiamo che tutte queste piante, consciamente o meno, oltre a far parte del nostro cucinare quotidiano, come verdure o come spezie, sono degli ottimi rimedi per la salvaguardia del nostro apparato digerente e non solo!

Cosa fare in Maggio per le piante in casa e in balcone
Non tutti disponiamo di un giardino ricco di fiori o di un orto, ma molti di noi hanno un balcone fiorito o semplicemente delle piante in casa. Anche ...
Menta: la salute a portata di mano
La menta è in pieno vigore proprio in questo periodo estivo. Può essere tranquillamente allevata sia in piena terra che in vaso. Appartiene alla famig...
Coltivare le fragole anche come piante ornamentali
Le piante di fragole sono molto longeve, si riproducono mediante divisione degli stoloni radicali, o in alternativa con propaggine degli stessi. Quest...
L'ACANTO dai giardini ai capitelli corinzi
L'Acanto, Acanthus Mollis, è una pianta che comunemente viene associata ai capitelli corinzi dei grandiosi templi Greci; in realtà, in natura, è u...
Come coltivare lo Zafferano (Crocus Sativus)
Lo zafferano è una spezia molto apprezzata in ambito culinario e solitamente viene acquistata all'interno dei supermercati in piccole bustine, anc...
Coltivare le piante tropicali: le serre
La coltivazione delle piante tropicali è imprescindibile da caratteristiche climatiche ben precise. Di sicuro la temperatura è l’elemento più importan...
Allestire l'acquario in modo da creare un effetto armonioso
Non sempre si considera che la vegetazione all’interno della vasca dei pesci è molto importante per mantenere in equilibrio l’ecosistema che si crea n...
Piante aromatiche e problemi fitosanitari: come risolverli
Le piante aromatiche per natura sono molto resistenti ed in grado di adattarsi con facilità alle diverse condizioni ambientali. Di solito i problemi f...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!