Il giardino per bambini

La realizzazione di un giardino per bambini non è un’operazione che richiede troppo impegno. La caratteristica principale che deve avere questo giardino è di essere in grado di stimolare l’immaginazione dei bambini: sarà una valida alternativa, sicura e divertente, al parco pubblico.

Il parco a casa nostra

Un prato, estremamente semplice da gestire e supervisionare, se di estensione sufficiente, potrà permettere ai vostri figli di fare innumerevoli giochi. Un’idea alternativa è quella di dedicare uno spazio del vostro giardino alla creatività.

Spesso non si dispone di una grande metratura da dedicare al giardino, quindi lo si dovrà organizzare in maniera attenta. Lo spazio utilizzato dai bambini dovrà essere condiviso anche dagli adulti, e se lo spazio non è molto si dovranno associare elementi adatti a tutte le età.

Area gioco per i piccoli

Area gioco per i piccoli

Per i bambini è opportuno realizzare superfici pavimentate per giocare per esempio con le biciclette, ma è anche essenziale avere una porzione di prato. Ricordatevi che se deciderete di utilizzare strisce di cemento per definire aree differenti, queste andranno livellate per evitare che i vostri bambini ci inciampino.

Un’idea potrebbe anche essere quella si collocare attorno ai percorsi del vostro giardino piante odorose come la lavanda, in maniera tale che ogni volta che i vostri bambini la sfregheranno questa sprigionerà un piacevole profumo.

Non tutte le piante sono consigliate

Le piante che elencheremo di seguito possono essere comunque utilizzate in un giardino ma non andranno bene per realizzare gallerie o radure:

  • Arbusti a foglia larga come l’agrifoglio
  • Piante dalla linfa velenosa
  • Piante con bacche velenose come la daphne
  • Piante con spine come il biancospino
  • Arbusti dalle foglie friabili

Boschetti per far divertire i nostri eroi

Si sa, ai bambini piace esplorare. Se disponete di un giardino ampio posizionate nei pressi delle aree pavimentate piante alte e cespugli per simulare dei boschetti. Inoltre potrete arricchire il tutto collocando piattaforme, rifugi, gallerie e nascondigli che non potranno che piacere ai più piccoli.

Se nel vostro giardino sono già presenti piante piangenti un’idea potrebbe essere di arricchire lo spazio collocando nelle vicinanze mobili di piccola dimensione.

Un’altra idea può essere quella di eliminare i rami delle piante più basse, come i rododendri, per creare luoghi dove nascondersi e giocare.

Gallerie e diventiamo tutti esploratori

Ogni bambino vorrebbe un posto tutto per se. Cosa c’è di meglio di una galleria dove nascondersi? Qui i grandi non possono entrare.

Utilissime per costruire gallerie e igloo le bacchette di salice da intrecciare. Calcolate circa 1,5 metri per l’ingresso e assicuratevi di fissare bene la struttura al terreno, seppellendone i bordi o legandoli a dei paletti. Per aumentare la “segretezza” del luogo potete attaccare all’ingresso una coperta o dei teli.

Casa albero

Casa albero

Atterraggio morbido

E’ importante dotare di superfici morbide le aree occupate da giochi e altalene, in modo tale da attenuare le eventuali cadute.

La realizzazione di tali superfici è abbastanza semplice ed è molto importante adattare il terreno a tale soluzione. Infatti più profonda e morbida risulterà la superficie, meno pericoloso sarà l’atterraggio.

Di seguito una serie di soluzioni utili e di materiali da utilizzare:

Superficie gommosa

La superficie gommosa di solito viene utilizzata nei parchi pubblici ma può essere facilmente adattata anche nel vostro giardino di casa. E’ un materiale ottimale in grado di attutire gli impatti e limitare le spiacevoli conseguenze delle cadute.

Queste superfici sono vendute in diversi colori, in maniera tale da poter essere tagliate e composte a piacimento.

Erba sintetica

Anche l’erba sintetica è un’ottima soluzione per attutire le cadute. Si tratta di una fibra di polipropilene collocata sopra un tappeto di lattice, e ancorato ad uno strato di gomma.

Questa soluzione è la più comoda per ovviare ai problemi che ci potrebbero essere nel curare un prato vero continuamente sollecitato.

Per utilizzare questa soluzione è necessario compattare bene il terreno e ricoprirlo con uno strato di sabbia. Su questo strato opportunamente livellato andrà posizionata la gomma e infine il prato sintetico. Se riscontrate la presenza di buchi questi potranno essere coperti con della sabbia.

Col tempo questo prato acquisterà morbidezza, perdendo la ruvidità che si può riscontrare appena posato.

Trucioli di pino

Uno strato di circa 30 centimetri di trucioli di pino potrebbe essere una soluzione alternativa da collocare nelle aree gioco. Si tratta di residui della lavorazione del legno, da utilizzare per creare uno strato protettivo soffice. Oltre che nelle aree gioco questa soluzione può essere utilizzata per pavimentare gallerie e nascondigli.

giardino per bambini

Altalena e atterraggio morbido

I trucioli andranno preventivamente coperti, per evitare che si compattino troppo a causa dell’usura.

Superfici da evitare

E’ opportuno per la sicurezza dei bambini evitare accuratamente superfici sconnesse e dure. Neanche i ciottoli sono indicati, soprattutto se i bambini sono piccoli e hanno la tendenza ad introdurli in bocca. In più cadere sui ciottoli è piuttosto doloroso.

Anche le pavimentazioni in pietra sono da evitare, le scanalature sono sempre fonte di rovinose cadute. Rocce appuntite e bordi di mattone sono ovviamente pericolosi. In più se vorrete utilizzare traversine di legno ricordatevi di fare arrotondare tutti gli spigoli e di smussare gli angoli vivi.

Le palme ornamentali
La famiglia delle palme annovera circa 2500 specie coltivate in tutto il mondo a scopi agricoli o semplicemente ornamentali. Tra queste specie,...
Coltivare Biologico: il terreno
Anche se all’apparenza non sembra ogni terreno è un organismo vivente, in corso di continue trasformazioni. Il terreno ha assunto la forma conosciuta...
Impianti di irrigazione: tipologie per irrigare al meglio
Innaffiare le piante è senza dubbio un impegno, si è ripagati dallo spettacolo offerto dalla natura: l’odore di terra bagnata, le gocce su foglie e fi...
Piante in vaso: irrigare risparmiando acqua
Il problema maggiore nel gestire un terrazzo durante la stagione estiva è sicuramente l’irrigazione: con l’aumentare della temperatura deve diventare ...
Il robot rasaerba: una comodità per la cura del prato
Uno degli aspetti più impegnativi  nell'avere un giardino, riguarda la cura e l'impegno che la persona deve metterci per farlo crescere bello e rigogl...
Una pianta rampicante decorativa: la Bignonia grandiflora
E’ una pianta dal grande valore decorativo, soprattutto grazie ai fiori dalla caratteristica forma a tromboncino. Questi fiori hanno solitamente una c...
Coltivare le piante per star bene con se stessi: l’Horticolture Therapy
L’uomo è stato dipendente dalle piante sin dall’inizio dei tempi. Da sempre infatti le piante forniscono cibo, vestiti, riparo e medicine essenziali ...
Dopo le feste: recuperare l'albero di Natale
Come ogni anno molte persone preferiscono acquistare un abete naturale per creare la giusta atmosfera natalizia. Ma dopo la fine delle feste cosa f...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!