Ad ogni pianta il suo terriccio

Quando si acquista una pianta in vivaio, non basta comprare un sacco di terriccio universale per essere sicuri che quello farà al caso suo.

terriccio universale

Ogni terriccio ha delle peculiarità in grado di soddisfare alcune piante piuttosto che altre

In linea di massima per chi non ama la coltivazione razionale, il terriccio universale può essere un inizio, ma se si predilige una coltivazione consapevole pensando in modo accurato a quelle che possono essere le esigenze della pianta stessa, allora diventa importante acquistare un terriccio in grado di fornire i giusti elementi nutrizionali che garantiscano una buona crescita.

Anche il rinvaso, la potatura e il fertilizzante sono gli accorgimenti giusti per la buona riuscita della crescita, ma come il proverbio narra: “Chi ben comincia è a metà dell’opera”, quindi il terriccio diventa un aspetto fondamentale per il successo nella coltivazione.

Iniziamo proprio con il descrivere le competenze del terriccio universale.

Il terriccio universale

Proprio come descritto dal nome, il terriccio universale deve essere in grado di rispondere alla maggior parte dele necessità delle piante.

Ovviamente bisogna fare una differenza tra il terriccio a basso costo e quello un po’ più caro.

Solitamente quello più economico contiene per lo più compost, mentre quelli un po’ più cari hanno all’interno una miscela di humus e torba in uno stato più avanzato di maturazione.

Il terriccio universale viene maggiormente utilizzato per le piante da fiore e per le piante in vaso.

Nel caso di trattamento del terreno, viene utilizzato mischiandolo con il suolo in modo da migliorarne la qualità.

Il terriccio per piante grasse e cactacee

terriccio piantre gRASSE

Il terriccio per le piantre grasse deve essere ricco di sabbia

Il terriccio per le piante cactacee è ricco di sabbia in modo da consentire il flusso regolare dell’acqua verso il fondo del vaso, permettendo di far crescere la pianta grassa in modo regolare, costante, mantenendo la sua colorazione, che per molte rappresenta una delle caratteristiche principali.

Il terriccio per piante grasse deve permettere il giusto drenaggio e quindi deve essere poroso.

La struttura del terriccio è data dalla presenza di sabbia, perlite e torba di sfagno.

Per far crescere adeguatamente le piante grasse è molto importante il terriccio giusto, perchè altrimenti la pianta non riuscirà a crescere e a fiorire.

Il terriccio per l’orto

terriccio orto

Il terriccio per l'orto deve essere nutriente, grasso e estremamente fertile

Per il proprio orticello di casa in commercio vi è un terriccio apposito in grado di fornire gli elementi nutritivi necessari per far crescere i propri ortaggi rigogliosamente.

In primo luogo il terriccio da orto deve essere nutriente, grasso e estremamente fertile, in modo da permettere la giusta maturazione nel tempo.

Per questo motivo il terriccio da orto è ricco di humus, stallatico e torba.

Il terriccio da orto deve garantire una nutrizione equilibrata nel tempo in modo da accompagnare la pianta durante tutta la crescita, dallo sviluppo alla fruttificazione.

Il terriccio per semina

Il terriccio per la semina è nutriente, trattiene l’acqua senza creare ristagni.

Questa tipologia di terriccio è importante perchè quando si semina fa’ attecchire in modo rapido la pianta, dandogli i primi fattori nutritivi che le permettono di radicarsi in modo ottimale.

Il terriccio da semina può essere utilizzato anche per il rinvaso delle piantine appena acquistate, proprio per aiutarle ad abituarsi al nuovo insediamento.

Il terriccio per le rose

terriccio rose

Il terriccio per le rose è ricco di humus vegetale

Il terriccio per le rose è un prodotto specifico, che viene utilizzato prettamente per dare la giusta nutrizione a queste piante così amate.

Questo terriccio è ricco di humus vegetale, di differenti torbe di sfagno e cortecce che hanno una grande capacità di ritenzione idrica mantenendo la giusta aerazione del terreno.

Il terriccio per le rose nutre la rosa garantendo l’apporto in modo equilibrato e duraturo nel tempo.

Questi terricci sono solo alcuni dei moltissimi messi a disposizione in commercio.

Questo vuol dire che è estremamente importante soffermarsi prima dell’acquisto in modo da effettuare sempre scelte consapevoli, in grado di fornire la giusta nutrizione alla pianta, permettendole di crescere libera, senza ostacoli dettati dalla presenza di un terreno sbagliato.

L’Hippeastrum, meglio conosciuto come Amaryllis: cura della pianta e curiosità
Come abbiamo precedentemente esposto l’hippeastrum può essere coltivato sia all’aperto che al chiuso. I bulbi conservati in questa maniera produrranno...
La melanzana: si semina a marzo si raccoglie in estate
Si tratta di una coltivazione estiva tipica dei paesi con climi caldi. E’ infatti l’ortaggio per eccellenza dell’estate. A dimostrazione di ciò esiste...
Il glicine: rampicante primaverile per eccellenza
I glicini e la loro fragranza dolce non possono mancare come sfondo scenografico di ogni primavera; il loro impeto vegetativo è un chiaro simbolo di v...
La Delosperma: semplice da coltivare anche in vaso
La repentina diffusione della Delosperma va sicuramente attribuita ad un particolare esemplare di ibrido: Delosperma dyeri “Red Mountain”. Questo part...
Come curare la fumaggine e proteggere le piante
La fumaggine è una malattia fungina causata da funghi saprofiti che non attaccano la pianta. Questi funghi si nutrono di una sostanza zuccherina, nota...
Fiori gialli: allegri anche in autunno
Guardando i giardini in autunno tutto sembra molto triste. Serve una sferzata di colore per ravvivare le giornate più grigie. In questo articolo vi su...
Preparare il giardino al nord: piantare le rose a radice nuda
Per prima cosa è giusto chiarire cosa sono le rose a radice nuda; premettendo che si possono trovare anche altri esemplari sempre a radice nuda. Le pi...
L'importanza dei materiali inerti per la vita delle piante
Abbiamo parlato più e più volte dell'importanza di drenare il terreno, in modo tale da evitare ristagni d'acqua e consentire di fornire alla pianta il...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!