Potatura della Rosa: alcuni consigli su come si potano le rose

Come potare le rose del nostro giardino

Come potare le rose del nostro giardino

Come si potano le rose

La potatura delle rose è uno dei fattori principali per avere piante rigogliose e fiori stupendi. Più vengono potate con regolarità e meglio crescono, i tagli di potatura devono preferibilmente essere netti e fatti soltanto circa 1 cm sopra la gemma in modo che la sezione di taglio sia inclinata per favorire lo scorrimento dell’acqua dalla parte opposta alla gemma. Scegliete una gemma che sia rivolta verso l’esterno, questo favorirà lo sviluppo armonico del cespo, ed eviterà uno sviluppo in altezza con rami intrecciati e troppo compatti al centro. Quando si potano le rose è preferibile favorire i rami giovani che partono dalla base poiché reggono meglio un numero maggiore di gemme, quindi occorrerà solo accorciarli a seconda della varietà di rosa e dell’altezza desiderata ( in genere 20-30 cm da terra). I rami più vecchi, visibilmente deboli o danneggiati andranno recisi se necessario fino alla base o fino all’intersezione con un nuovo getto più vigoroso. Le rose generalmente metteranno boccioli e fioriscono solo sui rami dell’anno nuovo, ma esistono alcune varietà di rosa (Rose Botaniche Antiche, e alcune Rose moderne), che fioriscono su rami di due anni precedente, è dunque importante, prima di tagliare, sapere quale tipo di rosa stiamo per potare, per evitare di tagliare ramicon gemme nuove che produrranno i fiori.

Potatura rosa con taglio troppo inclinato e troppo vicino alla gemma

NO -Potatura rosa con taglio troppo inclinato e troppo vicino alla gemma

Il taglio nella potatura delle rose

Il taglio dei rametti deve essere sempre netto, come prima cosa accertarsi dunque che le forbici usate per potaresiano ben affilate, si devono evitare tagli irregolari o peggio “sfilacciati “ poiché potrebbero veicolare malattie o indurre essiccamento del ramo reciso.

Potatura regolare della rosa sulla gemma rivolta verso l'esterno

OK - Potatura regolare della rosa sulla gemma rivolta verso l'esterno

Per avere forbici da potatura efficienti è possibile in alcuni casi cambiate le lame delle forbici, molti modelli in commercio hanno, infatti, lame sostituibili. Se le lame sono fisse controllare il filo di taglio ed eventualmente affilarlo con una mola.

Potatura rosa con taglio troppo lontano dalla gemma

NO - Potatura rosa con taglio troppo lontano dalla gemma

Visto che il taglio che si fa ai rametti è un po’ come una piccola ferita che può veicolare infezioni, è bene, disinfettare gli attrezzi utilizzati, specie quando durante la potatura si passa da una pianta all’altra e si ha il sospetto che una delle rose potate possa avere qualche malattia. Per dare una disinfettata è sufficiente passare le lame in soluzione sterilizzante facilmente trovabile in commercio.

Quando potare le rose

Il periodo ideale per operazione di potatura varia un po’ in funzione del clima in cui ci troviamo, ma generalmente può andar bene a partire da fine autunno, verso Novembre sino a Febbraio/Marzo. Comunque ad ogni condizione climatica, deve corrispondere un adeguato periodo di intervento. Se il clima è freddo e umido come può esserlo quello del nord Italia, la potatura della rosa va rimandata sino all’inizio della primavera, questo per evitare che l’intervento di potatura possa sottoporre la pianta al freddo molto rigido quando la ferita dovuta al taglio non è ancora ben essiccata. Se il clima è più temperato, l’operazione di potatura è meglio anticiparla a fine autunno inizio dell’inverno, questo per evitare di dover poi potare la rosa quando questa ha già cominciato a riprendere la sua attività vegetativa dunque meglio non posticipare troppo la potatura delle rose nei climi caldi. Altri periodi di potatura delle rose Quasi tutte le rose, come abbiamo visto, richiedono una potatura energica annuale, da eseguirsi tra fine inverno e inizio primavera, proprio prima che inizino a venire alla luce i nuovi germogli. Le nuove gemme si riconoscono, tra i boccioli rossi ed i germogli di foglie e steli nuovi. E’ importante non ritardare molto la potatura delle rose per non comprometterne la fioritura. Oltre alla potatura principaleoccorrerà tagliare i rami malati o morti (anneriti o pesantemente ingrigiti) nonché le rose sfiorite questa operazione sarà possibili eseguirla in qualsiasi periodo dell’anno.

Tecniche di potatura delle rose

Come abbiamo visto prima di cominciare a potare una rosa è bene sapere che tipo di rosa è , se è una rosa rampicante, una rosa arbustiva o botanica, ecc., questo perché in funzione del tipo di rosa, se si vogliono fiori e piante rigogliose occorre procedere in modi leggermente differenti vediamo come potare le rose: Come si potano le rose rampicanti, Rambler e Climber Le rose rampicanti rifiorentiClimber, hanno fiori molto più grandi rispetto alle Rose Rambler, nel potarle occorre seguire alcune semplici regole:

  • lasciare i nuovi rami basali dell’anno appena concluso
  • i rami che hanno prodotto fiori nell’anno precedente vanno accorciati anche di 2/3 della loro lunghezza,
  • eliminare i rami vecchi o morti per rinvigorire la pianta.

Rose arbustive o botaniche Queste rose fioriscono sui rami dell’anno precedente, quindi la potatura dovrà valorizzarli facendo attenzione a non tagliare quei rami che ci daranno abbondanti fioriture a maggio.

Dove e come tagliare mentre si pota una rosa

Prima di tutto, levate tutti i rami morti o danneggiati. Quindi passate ai fusti che si intersecano l’uno contro l’altro. Scegliete dunque pochi e nuovi rami “da privilegiare”, tra quelli più robusti e forti quindi tagliate tutto il resto.

Come potare una rosa: il taglio deve essere sempre a 45° verso il lato opposto all'ultima gemma lasciata

Come potare una rosa: il taglio deve essere sempre a 45° verso il lato opposto all'ultima gemma lasciata

A questo punto accorciate i rami scelti come riferimento sino ad ottenere una pianta forte e bassa. Praticate questi ultimi tagli con un angolo di 45°, sopra una gemma di foglia rivolta verso l’esterno e obliqua rispetto al centro della pianta (vedere le figure che riportano i possibili tagli).

Come potare le rose giovani

  • Le nuove piantine di rose messe a dimora in autunno-inverno si potano all’inizio della primavera; mentre quelle piantate in primavera si potano al momento della messa a dimora o alla ripresa della vegetazione
  • Rose ad alberello: trattare come gli Ibridi di Tea o le rifiorenti coltivate a cespuglio.
  • Rose botaniche e a cespuglio: accorciare i rami maggiori fino al punto di lignificazione completa. Eliminare quelli che hanno fiorito nell’anno precedente.
  • Ibridi di Tea: potare a 2-3 gemme dalla base.
  • Rose rampicanti e sarmentose: accorciare i rami robusti a 30-50 cm. di lunghezza e quelli più deboli a 8-10 cm. dalla base.
  • Rose rifiorenti: potare a 4-5 gemme dalla base.

Come potare le rose adulte

  • Ibridi di Tea e Rose arbustive: asportare i fusti deboli, malati o vecchi e accorciare i rami deboli a 2-4 gemme.
  • Rose botaniche e Vecchie Rose: potare leggermente, eliminando i rami vecchi, deboli e disordinati alla base e quelli che producono pochi fiori a livello del fusto.
  • Rose rifiorenti, Ibridi di Floribunda e Ibridi perpetui: effettuare una potatura leggera, eliminando i rami deboli e accorciando i rami robusti a 5-7 gemme dalla base.
  • Rose ad alberello: procedere come per gli arbusti, rispettando le caratteristiche della varietà.
  • Rose sarmentose che fioriscono sui rami dell’anno precedente: dopo la fioritura, potare tutti i fusti che hanno fiorito a livello del terreno e disporre in maniera adeguata quelli che fioriranno nell’anno successivo. In caso di carenza di nuovi germogli, si preferisce tenere ancora i vecchi rami potando a 2-3 gemme i germogli laterali.
  • Rose piangenti: trattare come le sarmentose.
  • Rose rampicanti che fioriscono sui rami dell’anno: all’inizio della primavera, potare a 2-3 gemme dalla base i rami che hanno prodotto fiori nell’anno precedente. I rami principali ancora vigorosi non richiedono potatura.

Il risultato finale che potrete ottenere:

Pinks flowers: 5 varietà di fiori in rosa nel vostro giardino
Arrivano le belle giornate,  il sole fa capolino dopo il lungo inverno e la voglia di stare all'aria aperta si fa sentire sempre più; ecco qualche...
Le Cycas: bellissimi fossili viventi, sembrano palme ma...
Origini nella preistoria Le cycas sono piante dall’aspetto palmiforme evolute oltre duecento milioni di anni fa. La apparente somiglianza di...
PIANTARE LE ROSE IN AUTUNNO: utilizzando la tecnica della radice nuda
Le piante a radice nuda sono molto presenti in questo periodo dell’anno e ci permettono di realizzare un roseto, pronto per fiorire in primavera, anch...
Bordure per il giardino ed il prato
I bordi che delimitano un giardino o un prato sono di estrema utilità perché impediscono sia alle zolle che al manto erboso di espandersi a dismisura,...
Le malattie fungine delle rose: come proteggerle
Le rose non vanno difese semplicemente dai parassiti a noi ben noti. Esiste infatti una serie di malattie, denominate fungine, che rischiano di danneg...
Pronto soccorso verde: si è ammalata l’Hosta
L’Hosta è una pianta dalle foglie molto grandi di colore verde acceso; si tratta di una pianta quasi indistruttibile; nonostante la crescita lenta può...
Cosa fare durante il mese di Agosto in giardino
Agosto è il mese principale della stagione calda. Anche in giardino ci sono molte cose da fare per mantenerlo nelle migliori condizioni. Per esempio è...
Il Sedum, una pianta grassa dalle molte varietà e dalle poche esigenza
Il sedum è una pianta succulenta rustica, quindi dalle poche esigenze. Ha bisogno di un terreno ben drenante, possibilmente non fertile, e di una posi...


20 Commenti di Potatura della Rosa: alcuni consigli su come si potano le rose

  1. DE VINCENTIIS, J.AUREA

    26 ottobre 2009 at 16:29

    HO POTATO LA MIA ROSA E I RAMI POTATI GLI HO MESSO DENTRO D’ACQUA E STANNO NASCENDO DELLE GEMME,E FOGLIE NUOVE, MA NON RADICI, VORREI SAPERE SE QUESTI RAMI POSSONO ESSERE PIANTATI IN TERRA E SE VERRANNO NUOVI ALBERELLI? GRAZIE. SONO ROSE ROSSE ARRAMPICANTI

  2. ada

    21 febbraio 2010 at 07:31

    mi piace questo sito. Anche per i profani e’ molto chiaro e mi ha aiutata a fugare molti dubbi. Bravi

  3. Marika

    21 febbraio 2010 at 12:49

    Le spiegazioni sono state molto esaurinti adesso vado a metterle in pratica grazie .saluti Marika

  4. maria

    16 maggio 2010 at 20:04

    Grazie di esistere!
    mi piace molto coltivare piante e fiori ma soprattutto rose, ne ho tantissime e le riproduco da sola , però mi sono accorta che prima di leggere le vostre spiegazioni ho fatto tanti errori, ho un B&B e vorrei tanto imparare bene perchè mi piacerebbe insegnare a i miei ospiti come si fà il lavoro di giardino e orto!,comprerò anche delle riviste per fare le composizioni in vaso, o le posso vedere su internet?
    grazie di nuovo!

  5. maria

    21 maggio 2010 at 15:27

    ciao,volevo sapere se qualcuno mi poteva aiutare x quanto riguarda la rosa.(premetto che nn sono x niente abile al giardinaggio,se nn che vorrei iniziare ora) avendo un bel cespuglio di rose gia’ sfiorite mi faceva gola metterne un paio nel vaso di casa,ovviamente con l’acqua,ma mi sono resa conto che le rose del cespuglio si sono appassite in grande parte.sono preoccupata se ho fatto del danno..volevo un rimedio x farle guarire?????

  6. admin

    22 maggio 2010 at 20:58

    Grazie a te Maria, vogliamo crescere ma in questo momento forse non meritiamo tanto.

  7. admin

    22 maggio 2010 at 21:02

    Se hai reciso le rose appassite non hai sicuramente arrecato nessun danno, è normale farlo, è una sorta di potatura estiva.

  8. angela

    13 giugno 2010 at 14:01

    Ho un gruppo di rose sullo stesso ramo. Al momento della sfioritura vanno tagliate singolarmente subito sotto la rosa o va eliminato il rametto da dove comincia la diramazione? io non ne so molto e quindi discutiamo sempre con mio marito. io ho tagliato il rametto: chi sbaglia? grazie del consiglio così spero finiscano le discussioni.

  9. admin

    17 giugno 2010 at 20:58

    E’ corretto tagliare il rametto per favorire un nuovo germoglio, dunque non solo la rosa.

  10. Maria Grazia

    25 giugno 2010 at 18:44

    Ciao, e complimenti. Adoro rose e gardenie e non avendo balcone tento di farle vivere in una specie d veranda piena di luce; mi pare che apprezzino, ma io non me ne intendo …… come si pota una piccola rosa Palace ?

    Ho tagliato i fiori ormai sfioriti, ma su quegli stessi rami la rosa spinge su dei rametti verdolini che io non so se eliminare …..inoltre, la parte bassa si sta inaridendo, malgrado io tenga il terriccio umido (beve molto rispetto alla gardenia)le foglie in basso si diradano …. aiuto ! che faccio ?

    Continuo a darle un po’ di concime anche se ha finito i fiori ? oppure semplice acqua del rubinetto, magari riposata
    grazie dell’aiuto !

  11. Alessandra

    30 ottobre 2010 at 13:15

    ciao! ho delle piante di rose ad “alberello”(che fanno una rosa x ramo per intenderci) con un metro di ramo legnoso dal quale escono e rami verdi…volevo chiedere si può tagliare il ramo legnoso in modo k germini da quel punto li per abbassarla? perchè è brutto da vedere tutto quel legno…e non vorrei rischiare che non cresca più! se si quando effetuo il taglio? grazie

  12. heidi

    23 febbraio 2011 at 22:17

    per ottenere più fiori è bene potare le rose con la luna crescente,calante o non importa

  13. sara

    23 marzo 2011 at 14:39

    Salve, complimenti per il sito. Ho diverse piante di rose, alcune a cespuglio e alcune rampicanti. Ogni anno durante la stagione estiva vengono letteralmente assalite dalle tentredini. Ho una bambina piccola, un cane e un gatto. Esistono rimedi efficaci ma non nocivi per i miei cuccioli?

  14. carmen

    24 marzo 2011 at 19:22

    le rose si devono potare in luna calante. ora è tempo di potarle. ricordate che l’influenza della luna è fondamentale per il giardinaggio e per l’orto come del resto per ogni evento della nostra vita…

  15. roberto 90

    23 aprile 2011 at 07:38

    ho una rosa giovane ad alberello…acquistata una settimana fa.il fioraio mi ha detto di travasarla subito in un ‘altro vaso…..l’ho fatto ma adesso mi sta morendo (risulta sempre piu moscia e perde di tono)…cm posso fare…mi conviene spuntare i rami per poterla riivedere fiorire l’anno prossimo!?

  16. Laura

    22 agosto 2011 at 09:10

    Amo molto i fiori in generale ma le rose mi fanno sentire più vicina la mia mamma. Grazie per i consigli.

  17. fedora

    28 agosto 2011 at 21:07

    Molto interessante…avrei una domanda da fare: ho comprato 3 anni fa delle rose Meilland…quest’anno alcune di esse non hanno fiorito anzi sembra che le piante si secchino…da che cosa può dipendere?…grazie se mi risponderete….

  18. Giardiniere

    11 novembre 2011 at 18:17

    E’ difficile dare dei consigli su come curare le tue rose non avendole viste

  19. liliana

    4 giugno 2012 at 17:06

    aiuto,qualcuno mi po dare una mano,vorrei imparare bene a potare le rose.grazie

  20. chanel

    1 luglio 2012 at 18:23

    Salve, ho una piantina di roselline bianche in balcone che l’hanno scorso ho potato a fine stagione quest’anno pero’ ha messo gia’ tante foglie ma ancora a luglio niente rose. Come mai? Sapete dirmi qualcosa?grazie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!