Fiori e infiorescenze dalle forme e dai colori singolari

La natura è straordinaria; ciò si avverte maggiormente osservando alcuni fiori dalla forme e dai colori assolutamente singolari. Questa spettacolarità ha come fine ultimo quello di attirare l’insetto impollinatore che si dovrà occupare della riproduzione.

Gazania

Gazania

Esistono fiori singoli assolutamente spettacolari, ma si raggiungono maggiori livelli di spettacolarità se questi fiori si raggruppano in infiorescenze.

Fiori spettacolari, semplici o composti

Il fiore è l’elemento deputato ad assolvere il compito riproduttivo delle piante.

Questo particolare elemento si riscontra solo nel mondo vegetale. Esiste un’enorme vastità di specie di fiori che riescono a vivere, e soprattutto convivere, sulla terra; i fiori vivono ovunque: dai boschi alle regioni dalle condizioni più inospitali e difficilmente accessibili. La natura ci regala spesso degli esempi davvero singolari per quanto riguarda la conformazione di alcuni fiori.

Magnolia

Magnolia

Spesso non è necessario soffermarsi sui disegni, più simili a complicati ricami, che conformano il petalo oppure le assurde strutture che vedono insieme stami e pistilli pronte ad attirare insetti e uccelli che si dovranno occupare dell’impollinazione. Alle volte basta soffermarsi sulla semplicità assoluta di fiori come il Giglio, la Magnolia o il Tulipano per cogliere a pieno tutta la bellezza e la vitalità che ogni singolo esemplare di fiore investe nel processo riproduttivo.

E’ questa la forza dei fiori, anche dei più semplici; ed è questa forza che ha fatto diventare i fiori spesso dei veri e proprio oggetti di culto, voluti in tutto il mondo.

Glicine

Glicine

Anche le infiorescenze, considerate come raggruppamenti di fiori più o meno numerosi, creano delle vere e proprie meraviglie che nel complesso possono essere considerate sorprendenti, ma singolarmente – allo stesso tempo – non sono nulla di più semplice.

Le più ricordate tra le infiorescenze sono le Dalie, le Ortensie, il Glicine e i Lillà.

L’aspetto attraente dei fiori

Spesso è difficile identificare i fiori a prima vista. Esistono infatti molte specie, come il Tiglio, che non sono provviste di petali.

In questo caso i fiori, molto piccoli, sono raggruppati in un’infiorescenza che nasce da una brattea dall’aspetto di una foglia; se non fosse per il profumo inebriante emanato questi fiori passerebbero del tutto inosservati.

Albizia

Albizia

Altri esempi di fiori senza petali sono le Mimose e l’Albizia, tutti e due molto belli. La bellezza in questo caso è data principalmente dal colore e dalla distruzione del gran numero di stami sferoidali di queste piante. La mimosa è della classica tonalità gialla, l’albizia è rossa.

Capita invece che altri fiori siano perfettamente riconoscibili a causa dell’intensità della colorazione e le poco probabili, ma assolutamente perfette, composizioni create dai petali. Per questi fiori è però piuttosto complicato definire con sicurezza le parti che li compongono.

Esempi di queste straordinarie opere della natura sono gli Uccelli del Paradiso. Questi sono caratterizzati da un’infiorescenza a forma di spiga, ogni singolo fiore è poi protetto da delle brattee di colore rosso – arancione.

Per quanto riguarda questo tipo di protezione esistono altri esemplari spettacolari allo stesso modo, come l’Acmea e lo Spatifillo.

Altre volte invece ci sono dei fiori dai colori decisamente sgargianti, dal bordo continuo e l’aspetto tipicamente scampanato. In questo caso la particolarità di queste specie di fiori è che i petali sono tutti fusi insieme. Ciò è facilmente riscontrabile nei Narcisi, Bignonie e nelle Petunie.

Narciso

Narciso

Un’altra caratteristica speciale dei fiori è la capacità di muoversi. Ciò accade a causa dell’alta sensibilità di alcuni tessuti vegetali nei confronti della luce solare.

Esistono dei fiori particolari, come la Bella di Notte, che rimangono chiusi durante l’intera giornata e si aprono solo nelle ore notturne, dal tramonto all’alba. Comportamento diametralmente opposto è quello della Gazania. Questo fiore si apre solamente alla luce del sole, nei periodi nuvolosi rimane chiuso.

Noce, nocciolo e castagno: alberi da frutto spontanei di collina e montagna
Questi alberi da frutto sono quelli che un tempo erano parte integrante del paesaggio agricolo naturale. Oggi purtroppo non sono più così presenti, n...
Le bulbose: da fiore, primaverili o estive, una categoria di piante a parte
Nel giardino esistono differenti tipologie di piante. Alcune hanno uno sviluppo decisamente prevedibile durante tutto l’anno. Altre, come le bulbose, ...
Acari e Insetti nocivi nelle serre
La coltura delle piante ornamentali in ambiente protetto è sempre più diffusa sia nell’ambito del florovivaismo professionistico che per chi, a livell...
Seguire il calendario lunario di giugno 2011
Nel mese di giugno tutta la Natura è in piena attività: giardini e balconi sono rigogliosi, ma sta per arrivare il caldo. In questo mese è molto impo...
Cosa fare durante il mese di Agosto in giardino
Agosto è il mese principale della stagione calda. Anche in giardino ci sono molte cose da fare per mantenerlo nelle migliori condizioni. Per esempio è...
Il giardino all’inglese
Il giardino rappresenta da sempre un elemento importante nella vita dell’uomo. A seconda delle epoche e dei periodi storici l’aspetto del giardino ha ...
Curare il prato, le siepi ed i rosai nel mese di settembre
Ecco la check list di cosa fare durante il mese di settembre per mantenere al meglio alberi, arbusti, rosai e prati.
Il Ligustro, una specie rustica da giardino
Il ligustro è una specie ornamentale appartenente alla famiglia delle oleaceae (come l’olivo e la forsizia). Il ligustro è tra le specie coltivate ...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!