L’orto e il frutteto in piena estate

Le temperature si alzano, l’acqua piovana scarseggia, le operazioni da svolgere nell’orto e nel frutteto per far crescere al meglio le piante aumentano. Solo adoperando le giuste cure, innaffiando quando necessario, e stando attenti alla presenza di parassiti si potrà mantenere in salute le nostre coltivazioni domestiche.

Curare l’orto in estate:

  • E’ il momento di legare e rincalzare il sedano per imbianchirlo.
  • Con l’arrivo del mese di luglio si può iniziare a seminare il cavolo cinese. A fine luglio invece si può procedere con la semina della valerianella.
    Curare l'orto

    Cavolo cinese

    Nel mese di Agosto si devono seminare tutte le verdure invernali, tra queste cavoli, spinaci e bietole da costa. Le aiuole appena seminate vanno mantenute in ombra.

  • Per gli ortaggi a lunga produzione, come cavoli e porri, si deve procedere con la concimazione, in maniera tale da completare la crescita prima dell’arrivo dei mesi invernali.
  • Per evitare la comparsa di infestanti si deve sarchiare il terreno e farlo arieggiare.
  • Dove le colture sono esaurite si deve innaffiare, sarchiare e procedere eliminando tutte le erbacce, in più e bene trattare con antiparassitari.

Curare il frutteto in estate:


  • I frutti stanno pian piano maturando e vanno raccolti.
  • Tutti i trattamenti fitosanitari, tranne quelli antiparassitari, vanno sospesi per le piante da frutto.
  • Tutte le piante che producono frutti si devono irrigare in abbondanza almeno una volta a settimana.
  • L’actinidia deve essere potata, soprattutto se presenta succhioni o tralci in sovrannumero.
  • Con l’inizio di luglio è possibile effettuare il primo raccolto di lamponi rifiorenti. Con la fine del mese inizieranno a maturare anche i ribes; ad agosto toccherà all’uva spina.
  • Con la fine del mese di agosto si deve preparare il terreno per le piante autunnali.

L’importanza della pacciamatura

Pacciamatura telo PVC

Pacciamatura telo PVC

Soprattutto nei mesi estivi è indispensabile proteggere le piante con uno strato di pacciamatura. Ecco come procedere: Per prima cosa si deve stendere una pacciamatura sulle aiuole delle insalate, delle zucchine, delle solanacee e dei meloni. Queste piante hanno bisogno di molta acqua e del terreno mantenuto costantemente fresco. In questo modo si diminuiranno le esigenze idriche.

Per pacciamatura si intende la copertura dello strato superficiale del terreno, in maniera tale da proteggerlo, mantenere il giusto grado di umidità e scongiurare la crescita di fastidiosa malerba. Scegliete materiali naturali per eseguire una buona pacciamatura: paglia, segatura, trucioli di legno fogli e erba secca saranno perfetti. Per ortaggi come angurie, cavoli e meloni solitamente si usano teli plastici in PVC: questi hanno il compito di isolare il terreno da contatto con l’ortaggio, per farlo rimanere più sano.

In estate si devono eliminare i getti dei pomodori.

Su peperoni, melanzane e pomodori si deve procedere regolarmente con la sfemminellatura, cioè l’asportazione dei rami secondari. Questi interventi devono essere eseguiti con maggior frequenza sui getti ascellari di piccola dimensione. Questa operazione non stressa la pianta e limita gli attacchi dei parassiti. In più si garantisce, oltre ad un’aerazione della vegetazione, l’accrescimento maggiore dei frutti, evitando la dispersione inutile di energie.

Seguire il calendario lunario per erbe, ortaggi e frutta

Se non avete ancora avuto modo di farlo è proprio questo il momento giusto per raccogliere e conservare erbe aromatiche e officinali. Una volta

 frutti estivi

Raccolta dei frutti estivi

raccolte andranno essiccate e conservate in contenitori di vetro, per poi utilizzarli in cucina o per la realizzazione di tisane.

E’ il momento di raccogliere nell’orto: aglio, cipolla, melanzana, peperoni, pomodori, barbabietole, bietole, zucchini, cetrioli, fagiolini, piselli e molti altri ortaggi sono maturi al punto giusto. Anche nel frutteto è tempo di raccolto: albicocche, susine, amarene, pesche, mele, pere e altri frutti sono pronti.

Questo è il periodo di maggiore abbondanza sia per l’orto che per il frutteto. Aspettate la fase di luna calante se intendete raccogliere la frutta da trasformare e la verdura da conservare (cipolle, patate, peperoncini e scalogni). La fase di luna crescente è adatta per raccogliere frutta e verdura da consumare nell’immediato.

Come proteggere i frutti

Palloni anti uccelli

Palloni anti uccelli

In questa stagione i frutti in maturazione sono un ottimo pasto per gli uccellini che frequentano il frutteto. I rimedi normalmente utilizzati come spaventapasseri, carta argentata, bottiglie di plastica e similari servono solo ad allontanarli temporaneamente, i volatili si rendono conto velocemente che tutti questi mezzi sono completamente inoffensivi.

Sarà quindi più efficace utilizzare sistemi più “tecnologici” come per esempio registratori in grado di riprodurre i versi di uccelli rapaci, oppure palloni – da appendere sui rami più alti degli alberi – che simulano l’occhio dei rapaci, dei quali questi piccoli uccellini hanno molto timore.

Per salvaguardare gli alberi da frutto più piccoli (fino ad un massimo di due metri di altezza) si possono utilizzare delle reti antigrandine, utili a ricoprire l’intera pianta prima della maturazione dei frutti.

Una PIANTA RAMPICANTE sul BALCONE
Non tutti hanno la possibilità di avere a loro disposizione un giardino, e spesso, si trovano a dover sacrificare i propri gusti “floreali” scegliendo...
Coltivazione delle rose rampicanti
Maggio è il mese delle rose e sono in molti quelli che decidono di avere in casa o nel proprio giardino un roseto da ammirare e odorare. Un tipo di...
Gasteria Verrucosa: una piccola pianta succulenta elegante e senza spine
Questa piccola pianta grassa è molto facile da trasportare poiché è di modeste dimensioni; si tratta di un esemplare decorativo senza spine. Non ne es...
Giardinaggio di ottobre: curare alberi, arbusti, rosai e prati
La nuova stagione è alle porte, ma l’estate ha lasciato il segno del suo passaggio. Con l’abbassarsi delle temperature e l’aumentare delle intemperie ...
I kaki: preziosi frutti autunnali
I kaki sono originari della Cina, anche se vedono il loro maggior successo in Giappone, dove la diffusione è ormai radicata nel tempo. Il frutto di q...
Coltivare in inverno nell'orto: la bietola
La bietola, Beta Vulgaris, è un ortaggio molto antico. Appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae ed è molto utilizzata in cucina per insalate e pe...
Hypericum un genere di piante medicinali
Hypercum è un genere di piante appartenente alla famiglia delle clusiacee originarie principalmente dell’Europa e del Nord America, ma anche dell’Asia...
Hosta. Quaranta specie e più di tremila varietà
Le e Hosta sono piante sempreverdi erbacee facilmente coltivabili sia in piena terra che in vaso con grande successo. Se coltivate in piena terra sono...


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!