Anche le piante ne soffrono: sindrome da stress da rientro (in casa)

Le piante più sensibili

Esiste un certo numero di piante d’appartamento più sensibili allo stress da rientro, vi segnaliamo le più comuni.

  • Ficus benjamina: la sofferenza si manifesta principalmente con fenomeni di ingiallimento fogliare, con successiva caduta. La caduta delle foglie perdura per diverse settimane, nei casi più gravi si assiste alla perdita del 70 – 80% della parte aerea.
  • Kentia, Papiro da interni, Dracena: si assiste ad un ingiallimento, con conseguente disseccamento delle punte delle foglie. Nei casi più gravi si assiste al blocco completo dell’attività radicale causa disseccamento delle radici poste più in superficie.
  • Croton: le foglie si decolorano, quelle basali tendono a cadere anche in tempi brevi. Spesso i fusti tendono a ripiegarsi verso la fonte di luce.
  • Dieffenbachia exotica, Spathiphyllum wallisii: le fogli ingialliscono e si decolorano, piegandosi verso il basso e disseccando. Anche i fusti subiscono un totale raggrinzimento.
  • Felce, Capelvenere: le fronde perdono la solita consistenza, spesso si ingialliscono e si ripiegano. Per quanto riguarda le foglie più giovani è facile un disseccamento, con conseguente perdita complessiva di vigore. Spesso si assiste ad un rallentamento dell’attività radicale.
  • Schefflera arboricola, Ficus lyrata: le foglie si ingialliscono e perdono di vigore. Si assiste ad una forte defogliazione e ad un disseccamento degli steli.

Esemplari che si adattano bene ai cambiamenti

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Esistono anche piante che si adattano con estrema facilità ai cambiamenti.

Solitamente piante di questo tipo sono abituate ai cambiamenti climatici anche nei luoghi di origine.

Tra queste segnaliamo: aspidistra, fatsia, edera, anturio, clorofito, ficus elastica, filodendro, singonio, erba miseria.

L’ ORCHIDEA: scegli quella che fa' per te
Esistono più di 35.000 specie di orchidee nel mondo, che vengono altrettanto suddivise in 700 generi differenti. Solitamente nei maggiori centri co...
Lavanda: profumo e colore di Provenza
La lavandula officinalis appartiene alla famiglia delle Labiate. Si tratta di un piccolo arbusto sempreverde, che raggiunta la maturazione può raggiun...
Seguire il calendario lunario di giugno 2011
Nel mese di giugno tutta la Natura è in piena attività: giardini e balconi sono rigogliosi, ma sta per arrivare il caldo. In questo mese è molto impo...
Menta: la salute a portata di mano
La menta è in pieno vigore proprio in questo periodo estivo. Può essere tranquillamente allevata sia in piena terra che in vaso. Appartiene alla famig...
Composizioni con le PIANTE ACQUATICHE
Per cambiare un po', soprattutto se si vuole avere un angolo del proprio giardino o del proprio balcone particolare, con un non so' che di esotico, si...
Thunbergia Grandiflora: pianta decorativa o pianta infestante?
La Thunbergia Grandiflora è una pianta originaria del subcontinente indiano, attualmente è presente anche nel continente Australiano come pianta rinse...
Lavori di giardinaggio da fare nel mese di ottobre
Il mese di ottobre segna la ripresa di molte attività: le vacanze sono ormai uno sbiadito ricordo, le scuole sono iniziate e il lavoro è entrato in pi...
Caldo: annaffiare le piante nel modo giusto
Tra gli impegni più importanti dei mesi di luglio e agosto c’è di sicuro quello di dissetare le nostre piante di casa, fornendo loro il giusto grado d...

1 2 3



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!