Anche le piante ne soffrono: sindrome da stress da rientro (in casa)

Le piante più sensibili

Esiste un certo numero di piante d’appartamento più sensibili allo stress da rientro, vi segnaliamo le più comuni.

  • Ficus benjamina: la sofferenza si manifesta principalmente con fenomeni di ingiallimento fogliare, con successiva caduta. La caduta delle foglie perdura per diverse settimane, nei casi più gravi si assiste alla perdita del 70 – 80% della parte aerea.
  • Kentia, Papiro da interni, Dracena: si assiste ad un ingiallimento, con conseguente disseccamento delle punte delle foglie. Nei casi più gravi si assiste al blocco completo dell’attività radicale causa disseccamento delle radici poste più in superficie.
  • Croton: le foglie si decolorano, quelle basali tendono a cadere anche in tempi brevi. Spesso i fusti tendono a ripiegarsi verso la fonte di luce.
  • Dieffenbachia exotica, Spathiphyllum wallisii: le fogli ingialliscono e si decolorano, piegandosi verso il basso e disseccando. Anche i fusti subiscono un totale raggrinzimento.
  • Felce, Capelvenere: le fronde perdono la solita consistenza, spesso si ingialliscono e si ripiegano. Per quanto riguarda le foglie più giovani è facile un disseccamento, con conseguente perdita complessiva di vigore. Spesso si assiste ad un rallentamento dell’attività radicale.
  • Schefflera arboricola, Ficus lyrata: le foglie si ingialliscono e perdono di vigore. Si assiste ad una forte defogliazione e ad un disseccamento degli steli.

Esemplari che si adattano bene ai cambiamenti

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Esistono anche piante che si adattano con estrema facilità ai cambiamenti.

Solitamente piante di questo tipo sono abituate ai cambiamenti climatici anche nei luoghi di origine.

Tra queste segnaliamo: aspidistra, fatsia, edera, anturio, clorofito, ficus elastica, filodendro, singonio, erba miseria.

L'Amaryllis: coltivazione in vaso e all'aperto
L’Hippeastrum è una pianta a bulbo dalle dimensioni significative che produce grandi fiori molto colorati. E’ molto diffusa nei nostri appartamenti e ...
Arredamento per esterno e accessori da giardino per l’estate 2011
La bella stagione porta con sé la voglia di uscire di casa e chi ha un giardino ama rilassarsi dopo il lavoro o durante una pausa nel proprio spazio a...
L'orto durante le vacanze. Accorgimenti da adottare prima della partenza
Se avete un orticello nel vostro giardino o sul balcone, dove magari avete speso tempo ed energie durante l'anno, il momento delle vacanze può ess...
Un’antica pianta insetticida: Neem
Questa pianta viene utilizzata dagli agricoltori indiani da circa tremila anni. Si tratta di un albero a crescita spontanea presente in tutto il paese...
Consigli su come curare i giardini rocciosi in estate
La stagione estiva è sempre il periodo più problematico per tutte le piante. Anche il giardino roccioso non fa eccezioni e ha bisogno di cure spec...
Un fiore di Settembre: la Clematis
La Clematis è una pianta estremamente apprezzata dai vivaisti e dagli estimatori di botanica in quanto, grazie all'ibridazione, è possibile avere ...
Perché le piante di fico non fanno fiori?
Pensateci. Avete mai visto i fiori di una pianta di fico? Sicuramente vi ricorderete con facilità i fiori di meli, peri, susine, ciliegi e molti altri...
La Melaleuca e i “miracoli” del Tea Tree oil
Molti avranno sentito parlare del Tea Tree e delle sue proprietà miracolose, sembra infatti che riesca a curare tutti i malanni, e pure molto altro. M...

1 2 3



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.


Molti ci stanno seguendo con passione!
Aiutaci anche tu a diffondere la cultura e la passione per il verde

Condividi GPF su FACEBOOK

Grazie per il Tuo sostegno!!