Anche le piante ne soffrono: sindrome da stress da rientro (in casa)

Le piante più sensibili

Esiste un certo numero di piante d’appartamento più sensibili allo stress da rientro, vi segnaliamo le più comuni.

  • Ficus benjamina: la sofferenza si manifesta principalmente con fenomeni di ingiallimento fogliare, con successiva caduta. La caduta delle foglie perdura per diverse settimane, nei casi più gravi si assiste alla perdita del 70 – 80% della parte aerea.
  • Kentia, Papiro da interni, Dracena: si assiste ad un ingiallimento, con conseguente disseccamento delle punte delle foglie. Nei casi più gravi si assiste al blocco completo dell’attività radicale causa disseccamento delle radici poste più in superficie.
  • Croton: le foglie si decolorano, quelle basali tendono a cadere anche in tempi brevi. Spesso i fusti tendono a ripiegarsi verso la fonte di luce.
  • Dieffenbachia exotica, Spathiphyllum wallisii: le fogli ingialliscono e si decolorano, piegandosi verso il basso e disseccando. Anche i fusti subiscono un totale raggrinzimento.
  • Felce, Capelvenere: le fronde perdono la solita consistenza, spesso si ingialliscono e si ripiegano. Per quanto riguarda le foglie più giovani è facile un disseccamento, con conseguente perdita complessiva di vigore. Spesso si assiste ad un rallentamento dell’attività radicale.
  • Schefflera arboricola, Ficus lyrata: le foglie si ingialliscono e perdono di vigore. Si assiste ad una forte defogliazione e ad un disseccamento degli steli.

Esemplari che si adattano bene ai cambiamenti

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Tradescantia zebrina - Erba miseria

Esistono anche piante che si adattano con estrema facilità ai cambiamenti.

Solitamente piante di questo tipo sono abituate ai cambiamenti climatici anche nei luoghi di origine.

Tra queste segnaliamo: aspidistra, fatsia, edera, anturio, clorofito, ficus elastica, filodendro, singonio, erba miseria.

Irrigare e concimare il prato in estate
I mesi estivi sono i più critici per il manto erboso, si macchia e ingiallisce con estrema facilità. E’ importante procedere con irrigazioni regolari,...
Le larve d'insetti estive: come eliminare i parassiti dalle piante
Le larve non sono per niente facili da individuare. Appena si nota la loro presenza vanno eliminate la più presto, poiché amano cibarsi principalmente...
Il giardino all’inglese
Il giardino rappresenta da sempre un elemento importante nella vita dell’uomo. A seconda delle epoche e dei periodi storici l’aspetto del giardino ha ...
Consigli per piantare e diradare i bulbi
Se si vuole garantire una fioritura abbondante per l’anno prossimo è il momento giusto per estrarre i bulbi di almeno due anni dal terreno. Questa op...
Le piante autunnali: l'Erica
L’erica è una pianta autunnale che si trova facilmente in vendita già a partire dalla fine del mese di agosto. Si tratta di una pianta molto gradevole...
Piante in balcone: attenzione al freddo autunnale
Nelle aree del nord Italia il freddo è già arrivato, per quanto riguarda i territori del centro e del sud le temperature si mantengono ancora miti. E’...
I kaki: preziosi frutti autunnali
I kaki sono originari della Cina, anche se vedono il loro maggior successo in Giappone, dove la diffusione è ormai radicata nel tempo. Il frutto di q...
Piante in casa: superfici di coltivazione
Per gli amanti delle piante che non dispongono di un giardino la scelta è obbligata, ci si deve orientare all’acquisto delle piante da interno. Gli es...

1 2 3



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.